Mancano all’appello 13mila classi e 80mila cattedre a seguito dei tagli

Frutto dei tagli effettuati negli ultimi 5 anni. Non va bene neppure al personale ATA, che conta 43.878 posti in meno. Il tutto in un trend di crescita degli alunni che si aggira intorno alle 90.000 unità.

Un aumento di oltre 90.000 alunni avrebbe dovuto determinare un incremento di circa 9.000 docenti e non meno di 4.500 classi in più (con media di 20 alunni per classe) ed invece, negli ultimi 5 anni, i tagli hanno visto vaporizzare 81.614 cattedre e 9.000 classi.

Dei tagliati:

28.032 posti nella primaria
22.616 posti nella secondaria di primo grado
31.464 posti nella secondaria di secondo grado,
Si è salvata la sola scuola dell’infanzia dove le sezioni registrano un piccolo aumento +518. Sebbene i posti sono meno del numero delle sezioni, a causa del taglio al tempo pieno

Tagli anche per il persnale ATA con -17,5% dei posti in cinque anni, 43.878 posti in meno.

Continua a leggere l’articolo su Orizzonte Scuola.


Unisciti alla Community della Scuola Pubblica

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *