Scuola: tre studenti valdostani alla finalissima delle Olimpiadi di Italiano a Firenze

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

L’Assessorato dell’istruzione e cultura informa che tre studenti valdostani sono stati ammessi alla finalissima delle Olimpiadi di Italiano che si svolgerà il 4 e 5 maggio 2012, a Firenze, nella prestigiosa sede di Palazzo Vecchio. Si tratta di Luca Jacquin dell’ISITIP di Verrès, Nicolò Benech dell’Istituzione scolastica Maria Ida Viglino di Villeneuve e Stefano Distasi dell’Istituzione scolastica Abbé Prosper Duc di Châtillon.

L’Assessore all’istruzione e cultura, Laurent Viérin, formula ai tre studenti valdostani finalisti e ai loro docenti: «I più fervidi complimenti a nome di tutta la comunità scolastica regionale per il risultato raggiunto e gli auguri per questo momento in cui i nostri studenti sapranno sicuramente mettere a frutto quanto imparato a scuola e confrontarsi con tutti i migliori alunni provenienti dalle diverse regioni italiane. La partecipazione a queste competizioni scolastiche nazionali e internazionali e i positivi risultati dei nostri alunni sono il segnale di una scuola valdostana non chiusa su se stessa e autoreferenziale, ma aperta al confronto con altre realtà e desiderosa di dimostrare il livello di eccellenze raggiunto nonché di continuare ad operare per toccare nuovi traguardi».

A compimento delle diverse fasi di allenamento e di selezione del corrente anno scolastico, cui hanno partecipato 15 mila studenti, la finalissima rappresenta il momento del confronto in presenza tra gli olimpionici che si sono classificati primi in ogni regione e per i diversi gradi di scuola. La prova si terrà nel Salone de’ Dugento, in Palazzo Vecchio, il 5 maggio 2012, alla presenza della Giuria presieduta dal Prof. Tullio De Mauro.

La cerimonia di premiazione di questa iniziativa, al suo secondo anno di vita, si terrà nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, alla presenza di rappresentanti del mondo istituzionale e culturale, a riconoscimento dell’impegno e dell’entusiasmo che le istituzioni scolastiche, i dirigenti, i docenti e gli studenti hanno manifestato.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *