SCUOLA: LA FLC CGIL BARI SCRIVE AI SINDACI PER GARANTIRE TEMPO PIENO E MENSE SCOLASTICHE NEI CIRCOLI DIDATTICI!

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

Il Ministero della pubblica istruzione il 29 marzo 2012 ha emanato la circolare n. 25 del avente ad oggetto “Dotazioni organiche del personale docente per l’anno scolastico 2012/2013”. Secondo la circolare “condizione essenziale per l’attivazione del tempo pieno rimane la disponibilità di strutture idonee e di risorse all’interno della scuola. L’attivazione è effettuata nei limiti dell’organico autorizzato e, comunque, nell’ambito della dotazione complessiva assegnata”. A tal riguardo il Dirigente dell’U.S.T. di Bari Dott. Giovanni Lacoppola ha già dichiarato che l’ufficio scolastico territoriale di Bari non darà un docente in più se non si avrà la certezza assoluta della regolare attuazione del servizio mensa.

Per evitare che si ripresentino le incresciose situazioni verificatesi nel precedente anno scolastico (ad esempio a Molfetta e Bitonto ) è necessario allora che le Giunte Comunali rapidamente producano le delibere per l’assunzione dei relativi oneri amministrativi, organizzativi e finanziari a carico dell’ente comunale.

Dopo i tagli della riforma Gelmini La FLC CGIL di Bari ritiene che l’argine da opporre per salvaguardare un’adeguata qualità dell’apprendimento nel ciclo primario consista solo nella difesa ed incremento del modello orario basato sulle 40 ore.


La differenza non è da poco: un bambino che frequenta per 27 ore settimanali, rispetto a un bambino che svolge settimanalmente 40 ore di lezione, perde un periodo di formazione pari a 13 ore settimanali che, per 33 settimane annue, equivale a 369 ore in un anno ovvero 1.845 ore nel quinquennio (complessivamente un anno e mezzo di scuola rubato ai suoi ritmi di apprendimento nel quinquennio!!)

I NUMERI DELLE ISCRIZIONI E DEL TEMPO PIENO A BARI

In provincia di Bari saranno 79.367 gli alunni del I ciclo(- 748 rispetto agli 80.115 dello scorso anno!) suddivisi all’incirca in 3.815 classi ( -35 rispetto alle 3.850 classi del 2011/12) di cui 487 saranno le classi previste a tempo pieno per oltre 10.000 alunni ( 12,5% del totale).

N.B: Al momento non conosciamo il dato delle richieste di tempo pieno per gli alunni delle prime classi ma è presumibile che centinaia di famiglie non hanno avuta accolta la loro richiesta di Tempo Pieno!

LA FLC CGIL BARI HA PERCIÒ INVIATO AI SINDACI ED ASSESSORI COMUNALI COMPETENTI UNA LETTERA

con la richiesta di attivarsi sin da ora con affinché garantiscano con urgenza l’adozione delle delibere di assunzione dei relativi oneri amministrativi, organizzativi e finanziari. Solo garantendo continuità al servizio mensa si potrà garantire il sostegno politico ai bisogni espressi dalle Scuole e dalle famiglie per l’attivazione del tempo pieno. (VEDI ALLEGATO)

La FLC CGIL di Bari, farà la sua parte invitando le proprie strutture comunali a richiedere tavoli comunali di concertazione e invitando anche i Dirigenti Scolastici a persistere in tali richieste al Sindaco.

Si ricorda inoltre ai genitori dei 1.500 alunni in condizione di disabilità nella primaria che, sul diritto all’istruzione del disabile, si è pronunciata, con la sentenza n. 80 del febbraio 2010, la Corte Costituzionale, dichiarando incostituzionale la legge 24 dicembre 2007, n. 244 che fissava un limite massimo al numero dei posti degli insegnanti di sostegno.

A questi genitori la FLC CGIL DI Bari continuerà ad offrire il proprio supporto legale.

Bari, 10 aprile 2012 Per la Segreteria FLC – CGIL Bari

Claudio Menga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.