Miur: la maturità deve viaggiare in rete

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

Nei giorni scorsi, il ministro Profumo aveva sottolineato l’importanza dell’orientamento, tanto da dire che si dovrebbe anticipare quel momento, molto importante al fine della scelta della facoltà giusta, al quarto anno di scuola superiore. Il ministro si era spinto oltre, sottolineando anche l’importanza dei nuovi mezzi di comunicazione, tra cui i social network, per fare orientamento. Oggi il Miur va oltre, specificando che anche la maturità dovrebbe correre in rete. Entrando nel dettaglio, a partire dalla prossima sessione ordinaria degli Esami di Stato l’invio delle tracce non sarà più fatta con un fascicolo cartaceo, ma attraverso invio telematico. Tutto questo entra in un progetto di semplificazione più ampio. Quello che si vuole fare è snellire la burocrazia, velocizzando e tecnologizzando il tutto.


Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *