Un killer fa strage in una scuola ebraica di Tolosa

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

Sono appena le 8 del mattino, orario di inizio delle lezioni, quando un uomo con in testa un casco da moto apre il fuoco davanti al Collegio Ozar Hoter, scuola ebraica nel centro di Tolosa. Il bilancio del folle gesto è di 4 morti, 3 dei quali bambini. L’uomo ha poi abbandonato la scena del crimine fuggendo in scooter. Nei giorni scorsi c’erano stati altri episodi simili: un agguato a dei militari sia a Tolosa che a Montauban: ora si crede si tratti dello stesso folle, dato che l’arma usata è stata sempre una calibro 11-43. Al momento gli investigatori seguono una pista che parrebbe portare a una matrice neonazista. Il killer, stando ai racconti di chi sta ricostruendo la dinamica dell’accaduto, avrebbe sparato su tutto quello che vedeva e avrebbe seguito alcuni bambini sin dentro la scuola, puntando loro contro una pistola.


Le vittime sono un insegnante di religione e i suoi due piccoli figli di 3 e 6 anni, una bambina di 8 anni e il direttore dell’istituto. Dura la condanna del governo di Israele nonché di quello francese che si sono detti inorriditi dal fatto. Il ministero dell’interno francese ha dato ordine di rafforzare la sorveglianza e i controlli nei pressi delle scuole ebraiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *