Gli studenti rispondono a Monti – La Tav serve ai giovani? No! Investiamo in trasporti locali e facilitazioni per giovani e precari

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

Monti in conferenza stampa ha spiegato perché verranno continuati i lavori per la costruzione della linea Tav Torino-Lione. Nelle motivazioni riportate c’è la difficoltà di dare posti di lavoro ai giovani in Italia.

Vorremmo ricordare al Presidente del Consiglio che nessuno del Governo ha mosso un dito nel momento in cui Trenitalia ha cancellato i treni notte facendo perdere il lavoro a centinaia di lavoratori per la maggior parte giovani.

Se il Governo volesse dare opportunità ai giovani consigliamo di iniziare investendo nel moglioramento dei trasporti locali e reintroducendo i treni notte. Riteniamo, infatti, che questi siano i mezzi maggiormente utilizzati dai giovani lavoratori che, ad oggi, vedono ridotte le possibilità di accedere al lavoro per la riduzione e peggioramento dei servizi di trasporto locali e nazionali.


Siamo stanchi che si parli di noi giovani come paravento per costruire un’opera che distruggerà un intero territorio.
Si parli delle nostre difficoltà di raggiungere le scuole, le università e i luoghi di lavoro ogni mattina per l’assenza di trasporti locali e facilitazioni economiche.
Si parli delle difficoltà degli studenti o dei lavoratori fuori sede impossibilitati a raggiungere le proprie famiglie per il taglio dei trasporti notturni che congiungevano zone geograficamente distanti a prezzi contenuti.

La Rete della Conoscenza

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *