Scuola Sassari: Disapplicazione norme e insostenibilità dei tagli

COMUNICATO STAMPA UNITARIO

DISAPPLICAZIONE NORME E INSOSTENIBILITA’ DEI TAGLI

Le OO.SS. CISL Scuola, FLC CGIL, UIL Scuola, SNALS e GILDA del Nord
Sardegna nella conferenza stampa presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Sassari

ILLUSTRANO le gravi conseguenze patite dalle istituzioni scolastiche e dai lavoratori della
scuola in seguito alla definizione degli organici di diritto e alla elaborazione dei posti e delle
cattedre.

DENUNCIANO l’emergenza Scuola in quanto le risorse assegnate al Nord Sardegna risultano
talmente esigue da non garantire il diritto allo studio, per alcuni, e il diritto ad una istruzione
efficace, per gli altri.

EVIDENZIANO una ripartizione dei tagli, a livello regionale, che non tiene conto dei vari
fattori che non consentiranno al nostro territorio un regolare avvio dell’anno scolastico.

RILEVANO per la scuola primaria un taglio del 50% in più rispetto agli altri territori
nonostante non vi sia una diminuzione degli alunni.

SI IMPEGNANO a contrastare
in modo unitario, forte e deciso, I TAGLI
nell’evoluzione dei fatti, da aprile ad oggi, ha comportato conseguenze disastrose.

attacchi perpetrati a danno delle Autonomie Scolastiche e dei

1- l’attentato al tempo pieno che, seppur formalmente rientrato, comporterà il taglio di tutte
le ore di contemporanea con conseguente abbassamento della qualità;

2- la mancata concessione delle classi IV negli istituti professionali in quanto considerate
classi iniziali;

3- la soppressione delle classi 1^ e 2^ nei corsi serali con grave danno per gli studenti
lavoratori e per i giovani “dispersi” riavvicinatisi agli studi;

4- la dichiarazione di docenti perdenti posto pur essendo presenti 17 ore di cattedra pur
consentendo la norma il mantenimento di cattedre a 15 ore;

5- l’istituzione di cattedre eccedenti le 18 ore con disapplicazione del CCNL Scuola e grave
danno perché si determinano ulteriori diminuzioni di posti di lavoro per i docenti.

6- Una diminuzione massiccia del personale ATA tale da non consentire alle scuole
mantenimento dell’offerta formativa.


CHIEDONO MOTIVAZIONE al Direttore Regionale dell’assenza di richiesta di “Deroghe” al
MIUR: richiesta indispensabile per ad aumentare il badget assegnato e consentire di non
versare lacrime e sangue. Altre regioni hanno chiesto e ottenuto deroghe!

Province Sassari e Olbia Tempio

DEROGHE CONCESSE: 80 alle Marche; al 150 Lazio, 150 al Piemonte, 90 all’Abruzzo, 30 alla
Basilicata, 60 alla Calabria, 150 alla Campania , 400 alla Lombardia, 200 all’Emilia Romagna, 19
al Friuli.

Perché la Sardegna non ha richiesto neanche una deroga? I sei punti già elencati
rappresentano sicuramente forti motivazioni per consentire deroghe anche alla Sardegna!

Il Decreto interministeriale prevedeva per gli ATA un taglio di organico del 17%. La
Sardegna ha tagliato il 27,5% degli organici ATA. Nel triennio si dovevano tagliare 1.377
posti su un organico di 8.099, invece si è tagliato 1.734 posti, con una eccedenza di 299
posti che non si recupereranno più!

TUTTO CIO’ È INACCETTABILE

Le diverse diffide prodotte dalle OO.SS. ha lasciato immutate le decisioni
dell’Amministrazione, come anche risultano vacui i risultati delle azioni intraprese Politici
locali e regionali.

LE OO.SS. DEL NORD SARDEGNA CON L’INIZIATIVA ODIERNA

Evidenziano UNITA’ SINDACALE a livello regionale e nei diversi territori.

Intraprendono azione unitaria di denuncia per dimostrare “numeri alla mano” che la
Sardegna è stata penalizzata dai tagli più delle altre regioni.

Rivendicano il diritto al recupero delle risorse d’organico arbitrariamente
sottratte e la restituzione dei posti d’organico fino al raggiungimento dei parametri
stabiliti dalla norma.

Richiedono all’Amministrazione l’informativa TEMPESTIVA su tutti i dati d’organico
relativi a tutti gli ordini di scuola.

Sollecitano le Forze Politiche ad effettuare importanti interventi a tutela del
Diritto allo Studio che possa esplicarsi con una istruzione efficace.

FLC/CGIL – Sassari – f.to Francesca Nurra

FLC/CGIL – Olbia Tempio – f.to Franco Dore

CILS/Scuola – Sassari – f.to Maria Giovanna Oggiano

CILS/Scuola – Olbia Tempio – f.to Rosa Casto

UIL/Scuola – Sassari -f.to Paola Maccioccu

UIL/Scuola – Olbia Tempio – f.to Alessandro Cherchi

SNALS/CONFSAL Sassari e Olbia Tempio- f.to Irene Sanna

GILDA – Sassari – f.to Gian Piero Nurra

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi

colleghi!


Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *