Uil Scuola: l dettaglio della riunione di oggi al Miur

E’ possibile individuare delle soluzioni. La Uil Scuola, ancora una volta ha riproposto, nel corso dell’incontro che si è svolto stamattina al Miur, l’apertura di una trattativa per dare soluzioni strutturali al problema precariato. Continuiamo ad insistere – sottolinea il segretario generale Massimo Di Menna, servono:
immissioni in ruolo sui posti vacanti in organico di diritto
– la definizione di un organico funzionale con definizione delle graduatorie
incarichi pluriennali
bandi di concorso dove ci sono posti disponibili
– misure a sostegno del lavoro

Il dettaglio della riunione di oggi al Miur
L’incontro di oggi tra le organizzazioni sindacali e l’amministrazione ha affrontato i seguenti argomenti: contratto utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, ordinanza ministeriale mobilità insegnanti di religione cattolica, problematiche concernenti il precariato con particolare riferimento alle graduatorie ad esaurimento. Per la Uil scuola hanno partecipato Pasquale Proietti e Antonello Lacchei.

Aggiornamento graduatorie a esaurimento
L’amministrazione, per il rinnovo delle graduatorie, ha posto nei giorni scorsi un quesito all’Avvocatura Generale dello Stato per verificare la tenuta giuridica delle due soluzioni possibili: aggiornamento delle graduatorie con possibilità di cambiare provincia o possibilità di aggiornamento, esclusivamente all’interno della provincia di attuale inserimento.

Precariato
L’amministrazione, nel commentare le sentenze favorevoli ai precari, conseguenti al contenzioso promosso dalla Uil scuola e dagli altri sindacati, ha espresso forte preoccupazione per i possibili sviluppi immediati e l’orientamento ad individuare, d’intesa con i Ministeri dell’Economia e della Funzione Pubblica, soluzioni possibili.
A questo fine sono in programma incontri specifici.

La Uil, sul problema del precariato ritiene sbagliato affrontare singolarmente i vari aspetti che sono intrecciati tra di loro e non si possono né si devono affrontare separatamente.
La Uil ha riconfermato l’esigenza di un tavolo unico per definire nel suo complesso la questione del personale precario dando stabilità e certezze al personale.
Con queste motivazioni, la Uil ha chiesto un incontro di livello decisionale per una trattativa che affronti il problema del precariato della scuola e individui soluzioni strutturali e complessive.
Per questo la Uil ha rinnovato la richiesta per:
immissioni in ruolo sui posti vacanti in organico di diritto;
un organico funzionale pluriennale e incarichi pluriennali;
bandi di concorso lì dove le graduatorie sono esaurite.
per i quali le rispettive graduatorie a esaurimento o permanenti sono esaurite o insufficienti.

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie
Oggi, con anticipo rispetto agli anni precedenti, si è aperto il tavolo per il rinnovo del contratto integrativo nazionale relativo alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per l’anno scolastico 2011/12. La nuova procedura prevede la sigla di una ipotesi di accordo che verrà sottoscritto definitivamente, dopo il parere della Funzione Pubblica.
Nel merito delle questioni, fatti salvi alcuni rilievi della Funzione Pubblica relativi alle questioni connesse ad decreto 150/09, l’amministrazione e le organizzazioni sindacali sono orientati a confermare l’impianto del contratto precedente limitando gli interventi alla ordinaria “manutenzione” del testo. Gli incontri si terranno con cadenza settimanale.

Insegnati religione cattolica: ordinanza mobilità
L’amministrazione sta per emanare l’ordinanza relativa alla mobilità degli insegnati di religione cattolica.Le domande di mobilità dovranno essere presentate da tutto il personale dal 13 aprile al 12 maggio 2011. Il termine per la pubblicazione dei movimenti è fissato al 15 luglio 2011.
Il termine ultimo per la presentazione della richiesta di revoca della domanda è fissato al 30 giugno 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *