La scuola non può reggere ulteriori tagli!

Riceviamo e pubblichiamo un appello della Cisl Scuola di Sassari in merito ai tagli che si avranno nei prossimi anni nella scuola pubblica.

A breve gli Uffici Scolastici Regionali avranno l’infausto compito di far quadrare i numeri assegnati dal MIUR con il reale fabbisogno delle scuole.
Sarà una missione impossibile perché gli organici attuali hanno già imposto condizioni gravose al limite della funzionalità.
La nostra scuola non può reggere ulteriori tagli!
La CISL Scuola assume come obiettivo prioritario l’assoluta salvaguardia del fabbisogno reale per il buon funzionamento.

Tante volte abbiamo denunciato le conseguenze di tali interventi e continueremo a farlo. La “Riforma Gelmini” ha comportato conseguenze pesantissime sul nostro territorio:
Ha reso più gravose le condizioni di lavoro del personale;
Ha determinato una vera e propria emergenza occupazionale, rendendo indispensabili le misure cosiddette “salva precari”;
Ha condizionato in negativo i pur necessari processi di riforma della secondaria;
Ha messo in crisi, nella primaria, assetti consolidati e collaudati della didattica;
fondamento di buone performance riconosciute anche in ambito internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *