Forum delle associazioni studentesche delle scuole presso il ministero dell’Istruzione: il resoconto dell’incontro

Si è riunito ieri pomeriggio, dopo mesi, il forum delle associazioni studentesche delle scuole presso il ministero dell’Istruzione. Dopo un autunno caldo, colmo di mobilitazioni e di proposte il punto all’ordine del giorno presentato e’ stato solo quello, tralatro molto vago, sulla valutazione dell’ insegnamento. Nonostante qualche passo in avanti nel metodo di lavoro, che in questo campo ha visto le sperimentazioni nelle scuole precedere la formulazione di leggi, nel merito troviamo evidenti diverse criticita’. In particolare, abbiamo rilevato il mancato coinvolgimento delle studentesse e degli studenti nelle valutazioni, l’ideazione di premi slegati dalla contrattazione normale dei docenti, un’incompleta e poco scientifica identificazione dei criteri di valutazione.

“Convocare le associazioni studentesche senza toccare i punti dirimenti che riguardano cio’ che viviamo ogni giorno nelle scuole vuol dire mettere la polvere sotto il tappeto” dichiara Mariano Di Palma, Coordinatore Nazionale dell’UdS.
Chiediamo la convocazione immediata di un forum che discuta di diritto allo studio, edilizia scolastica e della riforma dell’indire e dell’invalsa in maniera autonoma ed esterna dal Ministero. Senza quest’ultima, infatti risultera’ difficile continuare a parlare di valutazione.


Chiediamo inoltre di poter partecipare ai comitati tecnico scientifici e proporre anche noi nuove sperimentazioni nelle scuole italiani sulle forme di valutazione. Gia’ con l’AltraRiforma, percorso fatto di idee e pratiche alternative costruito nelle scuole in questo autunno in diverse scuole d’Italia, stiamo realizzando un nuovo strumento, come la valutazione narrativa che ridisegna tutto il sistema di valutazione, ripartendo dal metodo oltre che dal merito delle conoscenze acquisite.

UNIONE DEGLI STUDENTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *