La paghetta meritocratica a scuola: qual’è la vera posta in gioco?

Ad oggi 91 Scuole di Torino hanno detto no alla sperimentazione, il progetto della Gelmini è fallito!!!

Un Governo impresentabile, attraverso un Ministro inqualificabile, ha avuto la “pensata” di comprare con un piatto di “fave” la categoria dei lavoratori intellettuali. Gli scatti stipendiali sono svaniti (come in Grecia), IL CONTRATTO è stato “scippato” dai malviventi.

La crisi della Grande Finanza Speculativa (i Banditi armati di mouse) viene scaricata sui dipendenti pubblici, sui lavoratori, sui giovani. A fronte di un colossale furto di denaro dalle NOSTRE TASCHE si è pensato di dare una briciola avvelenata al “merito”: una quattordicesima mensilità-insulto-alla-categoria

Ma cosa c’è veramente in gioco?

L’elemosina in tempi grami può essere fonte di corruzione della mente. Può capitare che qualche ingenuo caschi nella trappola, perciò è indispensabile vederci chiaro.
La paghetta del presunto “merito”(sigh!) è solo il primo passo per dividere e imperare.

Il secondo passo sarà quello di poter derogare dal Contratto Nazionale per istituire un contratto privato di lavoro ad personam in base al quale chiunque sarà in balia del datore di lavoro.

In realtà, come insegna il disegno di legge Aprea, si vuole dare ai Presidi e ai Dirigenti REGIONALI il potere di premiare, assumere, licenziare a proprio piacimento senza alcuna regola, senza alcun contrappeso democratico.

Immaginiamo cosa potrebbe accadere nel prossimo futuro:
già oggi, i Dirigenti Regionali sono nominati con lo spoil system, quindi con nomina politica, infatti si tratta di persone politicamente “allineate”, (qui il merito c’entra?), figuriamoci!

ALCUNE CONSIDERAZIONI INATTUALI

Se passasse la logica dello spoil system esteso anche ai Presidi e agli insegnanti cosa accadrebbe?
E’ facile supporre che in una scuola dove il Preside può decidere della sorte lavorativa (assumere e licenziare a piacere, secondo gradimento e allineamento ai propri desiderata), le persone sarebbero totalmente ricattabili.
Quale bravura? quale merito?
In un Paese ultra clientelare, ultra nepotista, ultra corrotto, come l’Italia, chi garantirebbe che le assunzioni sarebbero ispirate a principi democratici? Chi garantirebbe che le scuole non diventerebbero una parentopoli e un ufficio di caporalato e collocamento a discrezione del preside di turno?
E se un insegnante “bravo” non fosse allineato, sarebbe ugualmente “premiato”???
Conoscendo come molti presidi, purtroppo, hanno frainteso i “poteri” derivanti dall’avvento dell’autonomia, spesso interpretando le norme in modo alquanto opinabile, è lecito supporre che molti diventerebbero ancora più deliranti se fossero privi di controllo democratico.

Ultima considerazione

Con la lotta contro il Concorsaccio, primo tentativo del Ministro Berlinguer di dividere la categoria, miseramente fallito, siamo riusciti a mandarlo a casa!
La Moratti ci ha riprovato con alcuni altri provvedimenti, ma ha fallito anche Lei.
E’ possibile che gli Insegnanti Italiani abbiano perso la memoria e non siano in grado di mandare a casa la “laureata” Ministra Gelmini, vuota spoglia di ministri di ben altro calibro???

GLI INSEGNANTI E LE SCUOLE SI ATTREZZINO PER RESPINGERE CON FORZA LA SPERIMENTAZIONE-TRUFFA SUL MERITO COME STANNO FACENDO LE SCUOLE DI TORINO!

Elenco delle scuole di Torino e provincia, aggiornato al 22/12/2010, che hanno votato contro la sperimentazione

Convitto Nazionale “Umberto I”
D.D. “Agazzi”
D.D. “Anna Frank”
D.D. “Baricco”
D.D. “Casalegno”
D.D. “Collodi”
D.D. “Costa”
D.D. “Duca D’Aosta”
D.D. “Gabelli”
D.D. “Gambaro”
D.D. “Gobetti”
D.D. “Ilaria Alpi”
D.D. “Manzoni”
D.D. “Mazzarello”
D.D. “Novaro”
D.D. “Pacchiotti”
D.D. “Parini”
D.D. “Parri”
D.D. “Re Umberto”
D.D. “Santorre di Santarosa”
D.D. “Toscanini”
IA “Passoni”
IC “Gozzi Olivetti”
IC “Cairoli”
IC “Cena”
IC “Da Vinci”
IC “King”
IC “Marconi-Antonelli”
IC “Marconi”
IC “Padre Gemelli”
IC “Regio Parco”
IC “Saba”
IC “Salvemini”
IC “Tommaseo”
IC “Turoldo”
IC “Umberto Saba”
IC “Vivaldi-Murialdo”
IC Mirafiori
IC Via Asigliano Vercellese
IC Via Sidoli
IIS “Beccari”
IIS “Bodoni – Paravia”
IIS “Einstein”
IIS “Giolitti”
IIS “Majorana”
IIS “Primo Levi”
IM “Berti”
IM “Regina Margherita”
IPA “Colombatto”
IPC “Boselli”
IPC “Bosso – Monti”
IPC “Lagrange”
IPS “Giulio”
IPS “Zerboni”
IPS Steiner
IPSIA “Birago”
IPSIA “Galilei”
IPSIA “Plana”
ITAS “Santorre di Santarosa”
ITC “Arduino”
ITC “Luxemburg”
ITC “Russell – Moro”
ITC “Sommeiller”
ITCG “Guarini”
ITIS “Avogadro”
ITIS “Ferrari”
ITIS “Grassi”
ITIS “Peano”
L.S. “Copernico”
LA “Cottini”
LA Primo
LC “Gioberti”
LC “Alfieri”
LC “Cavour”
LC “D’Azeglio”
LS “Gobetti”
LS “Cattaneo”
LS “Galileo Ferraris”
LS “Giordano Bruno”
S.M.S. “Alvaro – Modigliani”
S.M.S. “Antonelli”
S.M.S. “Bobbio”
S.M.S. “Dante Alighieri”
S.M.S. “Frassati”
S.M.S. “Meucci”
S.M.S. “Nievo Matteotti”
S.M.S. “Nigra”
S.M.S. “Peyron – Fermi”
S.M.S. “Vian”
S.M.S. “Viotti”
Scuola Internazionale Europea “Altiero Spinelli”

Provincia
D.D. 1 Circolo Ciriè (To)
D.D. 2 Circolo Orbassano (To)
D.D. Carignano (To)
DD 2 Circolo Pinerolo (To)
IC Caselle-Mappano (To)
IC Santena (To)
IIS “D’Oria” Ciriè (To)
IIS “Erasmo da Rotterdam” Nichelino (To)
IIS “Galileo Ferraris” Settimo Torinese (To)
IIS “Martinetti” Caluso (To)
IIS “Prever” Pinerolo (To)
IIS “XXV Aprile” Courgè (To)
L.C. “Porporato” Pinerolo (To)

Pino Iaria

 

Cobas Scuola Piemonte
via San Bernardino 4 – 10141 Torino
tel/fax 0113345345 cell. 3477150917
sito web: www.cobascuolatorino.it  mail: cobas.torino@yahoo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *