Scuola: non c’è più tempo per l’indifferenza

Notiamo con piacere che a Bari sul fronte della lotta ai tagli nella scuola i sindacati sono uniti.
Pubblichiamo sotto il comunicato stampa unitario, sottoscritto in data odierna dalle organizzazioni sindacali della scuola della provincia di Bari.

Diritti negati ai lavoratori, diritti negati alle famiglie, classi colme all’inverosimile, tagli inaccettabili agli organici, riduzione del sostegno educativo agli alunni disabili, scuole pericolanti riduzione dei livelli di vigilanza sono solo alcune dei pericoli che incombono sulla scuola barese, minacciando il regolare avvio di anno scolastico.

Compattamente ed unitariamente le organizzazioni sindacali denunciano l’inarrestabile smantellamento della scuola pubblica, perpetrato da questo Governo, con particolare accanimento verso la scuola meridionale e della terra di Bari in particolare.

Non c’è più tempo per l’indifferenza: la scuola è di tutti e tale deve restare, perché costituisce il bene pubblico primario di una comunità politica che voglia definirsi civile. Dagli studenti agli insegnanti, dalle famiglie alle istituzioni, dagli organi di stampa alle forze politiche, tutti, nessuno escluso, devono avvertire la responsabilità di questo momento storico verso le generazioni future che, nel Mezzogiorno più che nel resto d’Italia, hanno diritto ad un’istruzione che sia veicolo di sviluppo ed inclusione sociale.

C.Menga
FLC CGIL BARI

F. Basile
CISL SCUOLA BARI

F. Rafaschieri
UIL SCUOLA BARI

V.F.Lozito
SNALS CONFSAL BARI

A.Elefante
GILDA BARI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *