Il salame paga i libri di scuola

Potrebbe essere tranquillamente il titolo di quelle notizie curiose ma verissime che si trovano sui quotidiani tutti i giorni e che ci strappano spesso un sorriso.
Invece ci riferiamo ad una notizia riportata da Repubblica, nell’edizione di Genova. Su un appello del sindaco di Sant’Olcese, si sono mose le industrie locali per garantire ai 220 scolari delle elementari i libri di scuola gratuiti. Senza pretendere nulla in cambio, per puro mecenatismo, cosa peraltro rarissima di questi tempi. Il primo a muoversi è stato Alfredo Breschi, titolare della “Preti”, l’industria dolciaria che ha sede in zona, poi sono arrivati i due salumifici, Parodi e Cabella e infine il Consorzio Villa Serra. Insieme sosterranno la spesa di 7.000 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *