Graduatorie prioritarie 2010-11: pubblicato il Decreto

Le domande dal 15 al 30 settembre 2010. Esclusi coloro che hanno maturato i requisiti nel 2009/10 e coloro che hanno effettuato i 180 giorni in scuole diverse.

E’ stato pubblicato il Decreto ministeriale 68 del 28 luglio 2010 con il quale vengono costituite le graduatorie prioritarie anche per il 2010-11.

Come si ricorderà il comma 4 ter dell’art. 7 della Legge 25/10 ha previsto la proroga delle norme su tali graduatorie anche per il 2010/2011.

Il Miur, accogliendo le richieste sindacali, ha previsto che le graduatorie siano rielaborate attraverso l’inserimento anche di coloro che perderanno il lavoro il prossimo anno.
Non è invece stata accolta la richiesta unitaria per l’inserimento anche di coloro che abbiano maturato il requisito del servizio nel 2009/10 e che dovessero perdere il lavoro il prossimo anno.

Le domande dovranno essere presentate dal 15 al 30 settembre 2010.

Le graduatorie saranno quindi ripubblicate sulla base delle posizioni di fascia, punteggio e precedenze di tutti gli aspiranti, sia coloro che erano già inclusi che coloro che presenteranno la nuova domanda.

Potranno inserirsi in graduatoria coloro che:

•siano inclusi a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento docenti o nelle graduatorie provinciali ATA
•abbiano avuto nel 2008/09 un contratto a tempo determinato annuale o fino al termine delle attività didattiche o per almeno 180 giorni con un unico contratto (incluso proroghe e conferme)
•non abbiano ottenuto nel 2010/11 una nomina analoga o l’abbiano ottenuta ad orario ridotto (in assenza di posti interi), indipendentemente dalla situzione lavorativa del 2009/10
Non è stata neppure accolta la richiesta della FLC CGIL di rivedere l’orientamento dell’amministrazione rispetto alla possibilità di considerare il servizio di 180 giorni anche su più scuole, come confermato da numerose sentenze.

In attesa della pubblicazione delle nuove graduatorie le scuole procederanno alle supplenze temporanee utilizzando regolarmente quelle d’istituto, non essendo più valide le graduatorie prioritarie dello scorso anno.

Nella nota 7392/10 di accompagnamento al Decreto viene precisato che con un provvedimento successivo verranno rese disponibili le istruzioni operative e i modelli di domanda.

Resta fermo il nostro giudizio su un provvedimento parziale e iniquo e che non aggiunge alcuna risorsa né posti, limitandosi a definire soltanto una priorità nel conferimento delle supplenze temporanee ai precari licenziati e neppure a tutti.

Nel merito del provvedimento stiamo valutando con l’ufficio legale eventuali azioni di tutela per coloro che risultano esclusi dal provvedimento ed in particolare per coloro che hanno maturato i requisiti di servizio nel 2009/10 o hanno maturato i 360 giorni in più scuole.

Via: Flc Cgil

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *