Viaggi di istruzione: un motivo in più per boicottarli

Viaggi di istruzione: aboliti i compensi per i professori che accompagnano gli studenti nelle gite all´estero. Dichiarazione del coordinatore nazionale di Gilda degli Insegnanti Rino Di Meglio.

Il decreto legge relativo alla cosiddetta manovra ha abolito i compensi previsti per i professori che accompagnano gli studenti nelle gite all´estero.

“L´unico modo per evitare che gli insegnanti perdano questo compenso – afferma la Gilda – sarebbe reperire le risorse nei fondi di istituto. Ma, considerata la grave situazione economica in cui versano le scuole, si tratta di una soluzione molto difficile da attuare. Questo provvedimento, dunque, rappresenta un motivo in più per convincere i docenti a non partecipare ai viaggi di istruzione il prossimo anno scolastico, aderendo così a una delle forme di protesta che la nostra associazione ha già programmato”.
Ufficio stampa Gilda Insegnanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *