Allarme obesità infantile

E’ Allarme obesità infantile. In Italia il 15% dei bambini sono obesi e il 24%, quasi un quarto del totale, sono sovrappeso. Ad annunciarlo è il professore di Farmacologia dell’Università degli Studi di Milano Michele Carruba durante il convegno ‘In bocca la salute’ organizzato all’Ufficio del Parlamento Europeo in corso Magenta al 59. Il Capoluogo Lombardo rimane però, rispetto al resto del paese, un’isola felice: l’obesità interessa solo il 5% dei ragazzini e il sovrappeso il 12%. ‘Comunque un allarme’, dichiara Carruba, ‘dato che la cattiva alimentazione è una delle principali cause di tumori e malattie cardiovascolari’. In mattinata si è svolta anche l’iniziativa ‘In bocca la salute’ che gratuitamente permetteva di controllare i valori del colesterolo e della glicemia. Parlano Michele Carruba, professore Farmacologia Università Studi di Milano, Evelina Flachi, Comitato ‘scuola e cibo per l’educazione alimentare’ Ministero Istruzione e Maria Rita Gismondo, presidente Fondazione Donna a Milano Onlus.

Servizio di Angela Nittoli

Via: www.c6.tv

One Reply to “Allarme obesità infantile”

  1. A peggiorare la situazione ci si mette certamente anche la vita sedentaria: oggi i bambini non giocano più all’aria aperta, moltissimi passano interi pomeriggi sui divani davanti alla televisione o, peggio, davanti ai videogiochi. Occorre più sport, oratorio, passeggiate, vita sociale vera insomma.
    È importante invertire la tendenza, anche perché una volta superata la soglia dell’obesità di secondo o terzo livello, l’unica strada resta, spesso, l’intervento chirurgico, come dicono i medici.
    E poiché un altro anello vizioso della catena è, secondo i medici, la scarsa educazione alimentare nelle scuole, il Ministero della Salute ha indetto una campagna informativa intitolata “Guadagnare Salute”, che consiste nel fornire kit didattici e materiali informativi per sollecitare corretti stili di vita. Funzionerà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *