Tagli scuola: a Piacenza si fa lo sciopero della fame

Lunedì 7 giugno, ha preso avvio a Piacenza lo sciopero della fame promosso da un comitato spontaneo di lavoratori della scuola, unitamente a FLC CGIL e CISL Scuola.

L’iniziativa si protrarrà fino a venerdì 11 giugno, con un digiuno a staffetta con turni di 24 ore, durante i quali si alterneranno lavoratori della scuola, genitori, sindacalisti, rappresentanti delle istituzioni.

Scopo dell’iniziativa è protestare contro le politiche scolastiche del governo e portare all’attenzione dell’opinione pubblica la gravità della crisi in cui versa la scuola pubblica italiana.

I promotori dell’iniziativa chiedono il ritiro dei tagli al personale, lo stanziamento delle risorse necessarie al funzionamento delle istituzioni scolastiche, l’accoglimento delle richieste delle famiglie sul tempo scuola e il rispetto delle leggi e della Costituzione in materia di diritto allo studio.

Potete trovare foto, video e aggiornamenti su facebook, digitando “Piacenza – sciopero della fame contro i tagli alla scuola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *