Settimana della lettura

 

Settimana della lettura (17-23 maggio 2010) – Calendario eventi e premiazione dei vincitori del concorso “Un libro al sole” e delle migliori pratiche di promozione della lettura delle istituzioni scolastiche e formative

Come già preannunciato con due precedenti circolari (prot. 874/20.1.2010 e prot. 4056/17.03.2010) in occasione della “Settimana della lettura” (17-23 maggio 2010) l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, in collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano Istituzioni, Enti, Fondazioni, Associazioni del territorio aderenti al “Tavolo di promozione della lettura”, ha promosso e/o organizzato alcune attività dedicate al mondo della scuola.

La finalità è quella di offrire variegate occasioni di incontro con il libro che favoriscano l’acquisizione di un’abitudine, di un’esigenza profonda, di un piacere che esca dalle aule della scuola e accompagni le ragazze e i ragazzi lungo il corso di tutta la vita.

La settimana si aprirà con una giornata di festa: il 17 maggio, infatti, allo Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto, 2, Milano – è prevista la premiazione delle migliori pratiche di promozione della lettura messe in campo dalle istituzioni scolastiche e formative della Lombardia e dei vincitori del concorso “Un libro al sole”, gestito con Fondazione Mondadori e il “Portaletture”.

Seguiranno, nel corso della settimana, altre manifestazioni curate da Assolombarda, Biblioteca Ambrosiana, Biblioteca Braidense, Biblioteche Comunali, Biblioteca Sormani, Comitato Dantesco per la Lombardia, Librerie aderenti all’associazione ALI, La Libreria dei ragazzi, Le Feltrinelli, Musei dei Beni culturali Cappuccini ed altri partner.

Il programma completo delle varie iniziative è consultabile sul sito “Portaletture” (www.portaletture.org) ove saranno reperibili informazioni dettagliate e sempre aggiornate.

In considerazione dell’importanza e dell’interesse educativo e culturale delle manifestazioni si invitano le SS.LL a dare ampia diffusione alla presente comunicazione e di favorire la partecipazione agli eventi dei docenti e degli studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *