Liceo scientifico

Il liceo scientifico è una delle scuole superiori a cui si può accedere in Italia al termine della scuola secondaria di primo grado.

Si rifà in parte al liceo classico, adottando identici programmi ministeriali per l’insegnamento di italiano, latino, storia, geografia e filosofia, integrati però con una maggiore attenzione verso la matematica, la fisica e le scienze naturali. Inoltre si occupa anche di disegno geometrico ed architettonico.

Un corso di liceo scientifico dura cinque anni, suddivisi in un biennio ed un triennio. Al termine dei cinque anni, in seguito ad un esame di Stato si consegue il diploma di liceo scientifico. La divisione tra biennio e triennio non comporta un’interruzione del corso di studi, ma è marcata dal cambiamento degli insegnanti di italiano, storia, latino e matematica e dall’introduzione dell’insegnamento di filosofia e fisica.

Il liceo scientifico fu istituito con la riforma Gentile del 1923, rendendo autonome le sezioni fisico-matematica presenti nella maggior parte dei Regi Istituti Tecnici. Nello stesso anno 1923 veniva istituito a Firenze il liceo scientifico Leonardo da Vinci, a Milano il liceo scientifico Vittorio Veneto, a Udine il liceo Giovanni Marinelli, a Parma il liceo scientifico Guglielmo Marconi e a Macerata il liceo scientifico Galileo Galilei. Il liceo scientifico statale Camillo Cavour inizia le lezioni a Roma nel 1926 insieme al liceo classico Visconti, con il nome Regio Liceo scientifico di Roma. Il Cavour e il Visconti saranno affiancati nel 1946 dallo scientifico Augusto Righi. Tuttavia una diffusione su larga scala di questo tipo di scuole si è avuta soltanto dopo la Seconda guerra mondiale.

Il curriculum di studi è derivato da quello del liceo classico, rispetto al quale, pur mantenendo una forte prevalenza delle discipline umanistiche e all’interno di queste al trivio, a fronte dell’assenza del greco, viene dato maggior risalto alla lingua e letteratura straniera, alla matematica, alla fisica e alle scienze naturali. Inoltre, al posto della storia dell’arte, per tutti e cinque gli anni è presente come materia il disegno. Il liceo scientifico rappresenta un tentativo di modernizzare la cultura italiana e di renderla meno specialistica e più vicina al contesto economico del XX secolo.

Fino al periodo precedente la riforma Berlinguer le classi di licei classici e scientifici in Italia sostanzialmente si equivalevano numericamente; nell’anno scolastico 2005/2006, le classi di scientifico in Italia erano più del doppio di quelle di classico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *