Liceo delle scienze sociali

Il liceo delle scienze sociali è una delle scuole superiori a cui si può accedere in Italia al termine della scuola media inferiore. Nasce nell’anno scolastico 1998/99, quando l’Istituto magistrale venne soppresso tramite decreto ministeriale. Come tutti i licei ha durata quinquennale.

Dall’anno scolastico 2010/2011 il liceo delle scienze sociali, il liceo socio-psico-pedagogico ed altri licei derivanti dall’ex istituto magistrale, verranno sostituiti dal liceo delle scienze umane.

A differenza del liceo socio-psico-pedagogico, nato nello stesso anno in sostituzione dell’Istituto Magistrale, il liceo delle scienze sociali, attivato in gran parte degli ex Magistrali, si propone di fornire una formazione ad ampio raggio, con particolare attenzione alle problematiche sociali contemporanee e alla loro osservazione sistematica. A tale scopo è stato introdotto l’insegnamento delle Scienze Sociali (Antropologia culturale e dei Simboli, Psicologia, Pedagogia sociale, Scienze della comunicazione, Etnologia, Demografia, Sociologia e Statistica) e di due lingue straniere di rilevanza comunicativa. Inoltre lo studio dei linguaggi non verbali (iconici) e multimediali avvia alla padronanza degli strumenti informatici. In molti Istituti i linguaggi non verbali sono sostituiti con altre discipline e, in particolar maniera, con la storia dell’arte e la storia della musica, per dare così ancor di più un’impronta umanistica all’intero quadro orario disciplinare. Si presenta come un liceo che per la tipologia di materie e per gli sbocchi universitari molto ampi si predispone ad un pubblico non solo femminile ma anche maschile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *