Liceo artistico

Il liceo artistico è una scuola superiore a cui si può accedere, in Italia, al termine della scuola secondaria di primo grado.

Nasce negli anni sessanta, quando il liceo artistico collegato all’Accademia di belle arti di Brera divenne una scuola a sé stante. Come si evince dal nome, combina una preparazione liceale classico-scientifica ad un orientamento verso lo studio e l’applicazione delle arti (pittura, scultura, architettura, grafica e beni culturali). Il liceo artistico fornisce una forte base teorica che permette l’accesso a tutte le facoltà universitarie.

Fino al 2005 il liceo artistico era diviso in tradizionale (corsi ordinamentali) di durata quadriennale, dove il percorso di studi privilegiava molto le discipline dell’area artistica, e le sperimentazioni Leonardo da Vinci, Michelangelo e Brocca, di durata quinquennale.

Il corso di liceo artistico, di durata quadriennale, è ancora presente in alcune istituzioni statali e non statali paritarie, generalmente indicato come Indirizzo Giotto[senza fonte], e prevede un biennio comune e un biennio successivo differenziato nella sezione Accademia e nella sezione Architettura. Con il solo corso quadriennale, lo studente può accedere solo all’accademia di belle arti o, nel caso abbia frequentato la sezione architettura, alla facoltà omonima. Nel caso lo studente voglia frequentare facoltà diverse da queste ultime, è previsto un quinto anno integrativo, con il solo obbligo di frequenza, alla cui fine è previsto un esame orale che determina o meno l’idoneità dello studente. Le materie previste nell’anno integrativo sono cinque: matematica, inglese, italiano, storia e una materia a scelta degli studenti tra diritto, filosofia e latino. Una volta superato l’esame alla fine del quinto anno integrativo, si consegue un normale diploma di liceo artistico.

Il liceo artistico è stato il liceo che ha subito più modifiche rispetto agli altri con la riforma Gelmini. Gli indirizzi di studio sono aumentati a sei, soprattutto dopo l’assimilazione degli istituti d’arte. Ai settori tradizionali quali figura ed architettura si sono aggiunti nuovi indirizzi presenti nei diversi istituti d’arte, il cui stampo è prettamente professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *