Personale docente

Incontro al Miur riguardo gli organici personale docente.

Il giorno 23 febbraio 2010, in prosecuzione dell’incontro del 10 scorso, c’è stato un ulteriore incontro tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali per un’informativa sugli organici del personale docente, relativi all’anno scolastico 2010/11. Per la UIL scuola ha partecipato Pasquale Proietti.
L’incontro ha avuto carattere ancora interlocutorio anche se oggi siamo in presenza di dati più puntuali rispetto al numero degli alunni.
L’applicazione dell’art. 64 della Legge 133/08 comporta, per l’anno scolastico 2010/11, una riduzione complessiva di organico di 25.600 unità.

Tale riduzione l’amministrazione intende realizzarla anche tenendo conto della previsione dell’andamento degli alunni che complessivamente dovrebbe consistere in un incremento di circa 7.700 unità, cosi suddivise:
Scuola Primaria: + 14.800
Scuola Secondaria di 1° grado: + 10.000
Scuola Secondaria di 2° grado: – 17.000
Per gli interventi di contenimento dell’organico previsto dalla Legge 133/08, l’amministrazione, oltre a tener conto dell’andamento degli alunni, agirà sull’innalzamento del rapporto alunni/classi, sul dimensionamento della rete scolastica e sul riordino dei cicli di studio.

Nessuna riduzione verrà operata, invece, nella scuola dell’infanzia.
In questo settore verrà consolidato l’organico di fatto dell’anno scolastico in corso con un incremento in organico di diritto di 590 posti.
Per il Sostegno, con l’anno scolastico 2010/11, si completa l’incremento triennale dell’organico di diritto, previsto dalla Legge 244/07, che verrà determinato in 63.348 unità.
Complessivamente, tra diritto e fatto, si manterranno i livelli di organico di due anni fa, circa 93.000 unità.
La UIL ha ribadito che un problema straordinario come questo non può essere affrontato e gestito con sistemi e strumenti tradizionali.
Per la UIL bisogna agire sull’istituzione di un organico funzionale, per un uso flessibile delle risorse professionali che potranno derivare da situazioni di esubero.
Ma, soprattutto, per la UIL bisogna partire dalle esigenze di funzionamento delle singole istituzioni scolastiche, verificando scuola per scuola eventuali situazioni di criticità legate al numero degli alunni per classe a alla nomina dei supplenti.
E’ su questi aspetti che valuteremo la capacità dell’amministrazione di gestire tutta la fase di determinazione degli organici rispettando l’esigenza di funzionalità delle scuole.

1 thought on “Personale docente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.