Didattica fisica

Seminario di fisica: didattica della fisica e dell’astronomia, strumenti e percorsi didattici a confronto.

L’Assessorato dell’istruzione e cultura, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico della Regione autonoma Valle d’Aosta e con l’Associazione Insegnati di Fisica della Valle d’Aosta, organizza un seminario di formazione dal titolo Didattica  fisica e dell’astronomia, strumenti e percorsi didattici a confronto che si terrà nel Salone di Palazzo regionale lunedì 22 febbraio a partire dalle ore 9,30.
Il seminario, che conclude l’Anno Internazionale dell’Astronomia 2009 e della Mostra Laboratorio: «Dal Prisma ottico ai Buchi neri, un viaggio di approfondimento tra “vecchie” teorie e nuove scoperte, si rivolge ai docenti dell’area scientifica e agli studenti, in particolare coloro che hanno animato la Mostra Laboratorio “Dal prisma ottico ai buchi neri” che si sta svolgendo in questi giorni in varie sedi della Regione e che saranno invitati a testimoniare la loro esperienza.
Docenti universitari ed esperti nel campo della didattica e della comunicazione scientifica si confronteranno su esperienze e metodi, innovativi – e tradizionali – particolarmente efficaci nel processo di insegnamento/apprendimento delle discipline cosiddette “dure”, ma soprattutto in grado di motivare ed orientare gli studenti allo studio ed alla ricerca in questo settore.


Sono stati per questo coinvolti giovani fisici valdostani di successo che proporranno la loro esperienza. Nel pomeriggio saranno proposte agli insegnanti esperienze didattiche particolarmente significative e momenti di discussione ed approfondimento.

«Il convegno – dichiara l’Assessore Laurent Viérin – si propone di approfondire il tema dell’ insegnamento della Fisica e dell’astronomia, già presentato dalla Mostra Laboratorio “Dal Prisma ottico ai Buchi neri”, a chiusura delle iniziative per l’Anno dell’astronomia. E’ nostro interesse, infatti, promuovere questi incontri di approfondimento che sostengono e diffondono tra insegnanti e studenti della Regione i grandi temi della cultura scientifica.
Per questo crediamo importante – continua Viérin – affiancare gli insegnanti nel loro lavoro, mettendo loro a disposizioni occasioni per approfondire i grandi temi e le nuove scoperte della scienza, come, nel campo della fisica, Les rencontres de physique o le conferenze dell’Osservatorio Astronomico proposte in mattinata per le scuole, ma anche proponendo modalità e fornendo loro strumenti efficaci per favorire, negli studenti, l’acquisizione delle conoscenze e delle competenze necessarie a comprendere le grandi teorie scientifiche per essere in grado di rielaborarle e svilupparle con responsabilità e senso critico, competenze indispensabili per la loro cultura e la loro formazione.»

One Reply to “Didattica fisica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *