Graduatorie personale

Uil Scuola ci aggiorna sulle graduatorie personale della scuola

Graduatorie prioritarie e graduatorie ad esaurimento
Incontro al Miur

Oggi si è svolto un incontro tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali per una verifica dello stato di attuazione del DM n.82/09 e del DM n.100/09, relativi ai precari, nonché sull’attivazione di procedure sulle graduatorie ad esaurimento per l’anno scolastico 2009/10.
Per la UIL Scuola hanno partecipato Pasquale Proietti e Giuseppe D’Aprile.
Per quanto riguarda il primo punto l’amministrazione si è limitata a comunicare di aver predisposto un monitoraggio puntuale sulla situazione relativa all’applicazione dei decreti relativi ai precari, sia docenti che ATA, che a breve verrà reso pubblico.
Per quanto riguarda, invece, le graduatorie ad esaurimento l’amministrazione ha comunicato che sta predisponendo una circolare che dovrà prevedere:
– la cancellazione dalle graduatorie ad esaurimento e dalle graduatorie d’istituto di I fascia di tutto il personale docente già di ruolo, dal prossimo primo settembre. Nell’operazione non saranno coinvolti né il personale ATA né gli insegnanti di religione cattolica già di ruolo.
– La possibilità, per i docenti cancellati, di poter presentare domanda d’inserimento nelle graduatorie d’istituto di II fascia;


– Lo scioglimento della riserva per tutti coloro che conseguiranno l’abilitazione entro il 30 giugno 2010 e per i docenti, abilitati con DM n.21, ma ancora inseriti con riserva. Questi ultimi dovranno presentare domanda e dimostrare di avere i requisiti dei 360 giorni entro il 22 dicembre 2005, come previsto dalla legge;
– la possibilità, per tutti i docenti che dal primo settembre prossimo saranno inseriti a pieno titolo nelle graduatorie ad esaurimento e che hanno conseguito o conseguiranno il titolo di specializzazione sul sostegno nel periodo che va dal 1 luglio 2009 al 30 giugno 2010, di presentare la domanda per essere inseriti negli elenchi di sostegno, in coda agli attuali elenchi.

La UIL, preso atto dell’esigenza da parte del MIUR di emanare una nota per applicare quanto previsto dalla legge e, soprattutto, facilitare il reclutamento di personale specializzato per il sostegno, ha rappresentato le seguenti priorità:

emanazione di un piano di immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti;
emanazione di bandi di concorso per tutte le classi di concorso dove le graduatorie sono esaurite;
conferma, anche per il prossimo anno scolastico, con un sistema più snello e anticipando a giugno l’operatività, i provvedimenti integrati Governo-Regioni-INPS a favore dei precari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *