Mobilità personale docente, educativo ed Ata

Nella mattinata di oggi, 21 gennaio, si è svolto al MIUR un incontro per trattare il rinnovo del CCNI per la mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l’a.s. 2010/2011.

Lo SNALS-CONFSAL era rappresentato da Pina Di Giacomo.

Si è proceduto all’esame della tabella di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo, nonché della tabella di valutazione dei titoli ai fini della mobilità professionale del personale docente ed educativo.

Nella parte I – anzianità di servizio – al punto C) di entrambe le tabelle è stata per la prima volta inserito, (in analogia a quanto previsto per i docenti titolari della dotazione organica di sostegno della scuola secondaria di II grado) il punteggio per la continuità di servizio relativa agli ultimi tre anni scolastici nella scuola di servizio per i docenti di religione cattolica; si è specificato poi, nella nota 5-bis, che il computo del triennio ai fini di tale continuità decorre, per i docenti di religione cattolica, a partire dall’a.s. 2009/2010.

Sono state inoltre apportate alcune precisazioni alla nota 5-ter in relazione al punteggio aggiuntivo di 10 punti una tantum, chiarendo che il diritto all’attribuzione del punteggio deve essere attestato dall’interessato con autodichiarazione e che il triennio di riferimento per la maturazione di tale punteggio è quello di un qualsiasi periodo di servizio prestato continuativamente per quattro anni nella stessa scuola (l’anno di arrivo oltre ai tre anni successivi in cui non si è presentata domanda); tutto entro l’a.s. 2007/2008, ultimo anno utile per l’acquisizione del punteggio aggiuntivo.

Le precisazioni relative al punteggio del bonus si sono rese necessarie, a causa di forti dubbi interpretativi espressi da molte scuole e da alcuni uffici scolastici.

Tra le altre modifiche apportate alla tabella di valutazione vi segnaliamo che alla nota 10 è stato precisato che, ai sensi della lettera B) di tale tabella, si valuta un solo pubblico concorso ordinario per titoli ed esami.

Tale precisazione si è resa necessaria a causa di alcune sentenze che, contraddicendo ciò che era già scritto nella tabella di valutazione allegata al CCNI 12/2/2009, ed interpretandola in maniera impropria avevano riconosciuto ad alcuni ricorrenti, ai sensi della lettera B), la valutazione di 12 punti per ognuna delle idoneità in pubblici concorsi.

Si è resa poi definitiva la bozza di nota avente per oggetto: “domande di mobilità per la scuola primaria e secondaria di I grado – presentazione via web – “, inserendo nella stessa, come più volte fortemente richiesto dalla delegazione SNALS-CONFSAL, che vi saranno specifiche informative alle OO.SS. del comparto scuola, a livello territoriale, sulla nuova procedura delle domande via web.

La prossima riunione è prevista per il 2 febbraio p.v.; vi aggiorneremo sugli esiti della stessa.

Via: www.snals.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *