Utilizzo delle funzioni informatizzate e tempistica successiva per il personale docente e ATA, chiarimenti

Il MIUR – Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per il personale scolastico – Uff. III – con la nota prot. n. AOODGPER 556 del 20 gennaio 2010, ha fornito le seguenti indicazioni operative:

· in caso di aspiranti esclusi ai sensi del DM 82/09, che ripresentino domanda ai sensi del DM 100/09, occorre cancellare la vecchia domanda ed acquisirne una nuova. Ciò in quanto non solo l’attuale funzione di acquisizione si comporta in maniera diversa dalla precedente, ma la funzione di rettifica non ripete i controlli già operati per non alterare le valutazioni eventualmente già fatte dall’USP e con le quali è stata predisposta la graduatoria ai sensi del DM 82/09;

· le domande della suddetta tipologia devono essere cancellate a cura dello stesso ufficio che le ha acquisite. Pertanto le domande eventualmente acquisite dall’USP devono essere anche cancellate dall’USP. Per ragioni di incompatibilità con i tempi di disponibilità delle funzioni anche le nuove domande, relative agli stessi aspiranti, dovranno essere acquisite dall’USP;

· nell’eventualità in cui l’USP, dopo l’accoglimento dei reclami, non abbia provveduto al nuovo popolamento della banca dati delle convocazioni affinché questi fossero recepiti dalle scuole, è consigliabile attendere il completamento delle attività inerenti il DM 100/09 prima di una nuova elaborazione. Ciò al fine di evitare che le nuove graduatorie contengano aspiranti sui quali l’USP non ha ancora effettuato i dovuti controlli;

· in sede di convocazione dalla fascia zero, la rinuncia al completamento sarà gestita come rinuncia senza effetti, in linea con quanto previsto dal vigente Regolamento sul conferimento delle supplenze.

Infine, nella stessa nota viene precisato che:

ü per gli adempimenti successivi si ipotizza la seguente tempistica, valida sia per il personale docente sia per il personale ATA:

– chiusura funzioni alle scuole: 23 gennaio;

– apertura funzioni all’USP: dal 25 gennaio;

– elaborazione stampa per distretti e elenco esclusi: dal 25 gennaio;

– aggiornamento aspiranti convocabili fascia zero: dal 26 gennaio;

– disponibilità funzione di convocazione: dal 27 gennaio;

ü la funzione di convocazione dalla fascia zero è di nuova realizzazione per il personale ATA. La stessa è collocata, analogamente alle funzioni di convocazione del personale docente, nell’ambito del SIDI, area Reclutamento, Convocazioni;

ü la suddetta tempistica non prevede forzature massive delle stampe e pertanto ciascun USP è autonomo a partire dal 25 gennaio. Per gli USP che alla data del 4 febbraio non abbiano ancora effettuato l’aggiornamento degli aspiranti convocabili, la procedura sarà elaborata d’ufficio.

Via: www.snals.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *