Personale ATA: prima posizione economica

Il Miur fornisce indicazioni sulle modalità di attribuzione della prima posizione economica per il personale ata, qualora, a seguito allo scorrimento delle graduatorie, queste risultino esaurite.

Come convenuto nel corso dell’incontro tenutosi al Miur prima delle festività, con la nota Miur dell’8 gennaio vengono fornite indicazioni operative su come procedere al fine di utilizzare nelle varie province tutte le risorse assegnate per l’attribuzione dei benefici della prima posizione economica, in caso di esaurimento della graduatoria provinciale degli aventi diritto.

Le posizioni economiche eccedenti vanno assegnate, previo accordo a livello regionale, nella medesima provincia e ai profili professionali di diversa area contrattuale. Ovviamente a “costo zero”, per cui ogni due posizioni economiche di area contrattuale “A” che non dovessero essere attivate, può essere attivate una sola posizione economica di area contrattuale “B”, mentre per ciascuna posizione economica non attivata nell’area B possono essere attribuite due posizioni economiche nell’area contrattuale A.

Successivamente, all’atto della formulazione di nuove graduatorie in luogo di quelle esaurite, dovranno essere prioritariamente operate le compensazioni, al fine di reintegrare le originarie consistenze economiche dei rispettivi contingenti.

Il criterio della compensazione dovrà essere osservato sia in presenza di incremento delle risorse economiche, che a seguito dell’eventuale modifica dei parametri di calcolo per la determinazione dei contingenti provinciali delle posizioni economiche da destinare a ciascun profilo professionale.

Via: www.flcgil.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *