Mobilità scuola

Mobilità scuola – Incontro ancora interlocutorio, chiare e concrete
le proposte della UIL a tutela del personale

In data 16 dicembre 2009 è ripreso il confronto tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali per la prosecuzione della contrattazione sulla mobilità del personale docente, educativo ed ATA, relativa all’anno scolastico 2010/11.
Per la UIL scuola hanno partecipato Pasquale Proietti e Giuseppe D’Aprile.
In apertura dell’incontro il Direttore Generale, Dott. Luciano Chiappetta, ha comunicato alle organizzazioni sindacali che, contrariamente a quanto inizialmente previsto, in assenza di un quadro giuridico certo relativo ai Regolamenti, tutta la discussione in ordine alla ridefinizione delle classi di concorso non potrà essere ricompresa all’interno di questo contratto sulla mobilità.
Pertanto, l’amministrazione ritiene di individuare le necessarie soluzioni nell’ambito della contrattazione relativa alla mobilità annuale.
Preso atto di questo orientamento, abbiamo ribadito l’urgenze della definizione dei Regolamenti e ripreso la proposta UIL, già presentata negli incontri precedenti, che dal confronto esce rafforzata.


La proposta tende a salvaguardare tutti gli insegnanti, prevedendo che, se in esubero, possano mantenere la titolarità nella scuola di appartenenza, fermo restando la possibilità di optare per il trasferimento d’ufficio, ed essere successivamente utilizzati, anche d’ufficio, nelle nuove classi di concorso in organico di fatto.
L’amministrazione ha proposto, inoltre, di prevedere nell’articolato la possibilità di riaprire successivamente il confronto negoziale per eventualmente verificare e gestire le ricadute sul personale dell’applicazione dei Regolamenti.
Il confronto è proseguito con l’analisi dell’articolato e la UIL, oltre a ribadire la necessità di rivedere il sistema delle precedenze, ha ribadito la propria contrarietà alla proposta dell’amministrazione che prevede che i docenti di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria che ottengano il trasferimento interprovinciale, sempre su sostegno, debbano permanervi per un ulteriore quinquennio.

Il prossimo incontro è stato fissato per martedì 22 dicembre.

 

Via: www.uil.it/uilscuola

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *