Prosecuzione sezioni primavera: la soluzione nell’incontro del 23 ottobre tra Governo e Regioni?

 

Prosecuzione sezioni primavera: la soluzione nell’incontro del 23 ottobre tra Governo e Regioni?

Finalmente il Governo fissa l’incontro con le Regioni. Un confronto indispensabile per riprendere un corretto e leale dialogo istituzionale.

Dopo l’ultima lettera che il Presidente Errani, a nome dei Presidenti delle Regioni, ha inviato al Presidente del Consiglio per rappresentare l’urgenza di un confronto che ristabilisse un vero e leale clima di collaborazione istituzionale, il Governo ha finalmente fissato l’incontro con le Regioni per il prossimo 23 ottobre. L’auspicio di tutti è che dal confronto, rinviato troppe volte negli ultimi mesi, arrivino risposte positive per superare il blocco di un confronto istituzionale che sta determinando gravi conseguenze sul piano sociale ed economico per il Paese.

Le Regioni chiedono innanzitutto che il Governo smetta di assumere iniziative unilaterali, invadendo costantemente le competenze esclusive delle Regioni ed ignorando le loro ragioni e proposte.


Se dall’incontro verranno risposte positive da parte del Governo, la ripresa di corrette relazioni istituzionali permetterà anche la sottoscrizione dell’Accordo nazionale sulle sezioni primavera, che potrebbe avvenire in corso di Conferenza Unificata Stato-Regioni, presumibilmente entro la fine di ottobre.

Occorre mettere fine alla situazione di incertezza che stanno vivendo non solo le migliaia di genitori che hanno iscritto i loro figli più piccoli a frequentare questo servizio educativo, ma anche i tanti gestori del sistema pubblico integrato impegnati ad assicurare la prosecuzione delle sezioni primavera in un quadro di regole nazionali condivise e trasparenti.

 

 

Via: www.flcgil.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *