Archivi tag: maturità 2012

Esami di Maturità: il 62% degli studenti sfida i radar anticellulare


infografica_maturita_2012

Iscriviti alla nostra pagina sulla scuola su Facebook:
http://www.facebook.com/pages/Scuola-Magazine/117995511584868

Ecco l’ultima infografica di Studenti.it pubblicata ieri: contiene consigli su come fronteggiare la pressione degli ultimi giorni tra riti scaramantici, tecniche di relax, preghiere ai santi protettori degli studenti ed i consigli per realizzare mappe mentali efficaci. Sono riportati inoltre interessanti dati relativi all’utilizzo dei cellulari in sede d’esame.
Secondo il sondaggio realizzato da Studenti.it, in collaborazione con SWG, che da oltre 30 anni si occupa di ricerche di mercato, di opinione e studi di settore in ambito politica e società, il 62% dei maturandi 2012 cercherà, in sede di esame, di avere un cellulare nonostante la minaccia del radar ministeriale. Di questi il 47% ammette che lo utilizzerà per cercare risposte sul web. Tra i metodi di copiatura più tradizionali, invece formule su righelli, etichette di bottiglia e bigliettini in scarpe e stivali.
I Santi più ”ricercati” a cui rivolgersi in fase pre-esame sembrano essere San Girolamo, San Giuseppe da Cupertino, San Luigi Gonzaga e San Espedito da Militene. Come andrà a finire l’esame? Abbiamo creato un test dedicato agli studenti incluso nell’infografica.

Maturità 2012: addio al plico cartaceo. Ma se internet fallisce? Pronto il piano B

La novità più importante di questa maturità 2012 sta, molto probabilmente, nel plico elettronico che andrà a sostituire le care vecchie buste con le tracce, andate ormai in pensione. Tuttavia, sebbene questa innovazione è bene accolta da tutti, si pensa a cosa potrebbe accadere qualora qualcosa andasse storto. Si sa che con le cose tecnologiche c’è sempre un minimo di margine e per questo motivo si è pensato a un piano B, o meglio ci ha pensato il Ministero dell’Istruzione. Sebbene la procedura sia stata già abbondantemente testata e tutti i presidi delle scuole italiane concordano nel dire che si tratta di una buona innovazione e che i test sono stati un vero e proprio successo, qualcosa potrebbe andare storto: un server, ad esempio, potrebbe saltare e qualche istituto rimarrebbe senza tracce. Cosa accade in quel caso? Ci sono i plichi cartacei pronti nelle cassaforti delle Regioni che, all’occorrenza, possono essere inviati dove serve. In caso di abbandono del mezzo tecnologico, verranno rispolverate le care vecchie buste che hanno accompagnato tante generazioni negli esami di maturità. Staremo a vedere, incrociando le dita affinché tutto vada per il meglio e che le nuove tecnologie non abbandonino nessuna scuola nel momento del bisogno. Si tratta di un’innovazione importante ed è bene che tutto vada per il verso giusto.