Archivi tag: lavagna interattiva

Lavagna interattiva in palio per le scuole della provincia di Venezia

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi contatti!

Anche quest’anno a tutte le scuole della Provincia di Venezia viene offerta la possibilità di vincere una Lavagna Interattiva Multimediale da 77” SMART completa di proiettore o unaDocument Camera: è partita la nuova edizione del concorso “Fare Scuola con la Lim”!

Partecipare è semplice: crea una lezione e dimostra come utilizzi una LIM con la tua classe.

Alla pagina www.scuolalim.it trovi tutto ciò che serve per inviare il tuo progetto.

I materiali devono essere inviati entro il 22 Giugno 2012

Il concorso è organizzato da D&C – Design and Consulting e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Venezia. Patrocinato dalla Provincia di Venezia e dell’ANSAS Veneto.


L’Acquario Civico di Milano riceve in dono una lavagna interattiva

SMART Technologies (NASDAQ: SMT) (TSX: SMA) annuncia la donazione di una lavagna interattiva SMART Board™ e di un banco digitale SMART Table™ all’ Acquario Civico di Milano. La donazione è avvenuta nel settembre 2010 tramite InterVideo e Tecnologie e Servizi Audiovisivi, rispettivamente distributore per l’Italia e rivenditore autorizzato per la regione Lombardia di SMART. Sia la lavagna interattiva SMART Board sia il banco digitale SMART Table sono utilizzati dagli studenti in visita nei laboratori dell’Acquario.

La cooperativa Verdeacqua, che si occupa dei programmi didattici dell’Acquario, ha realizzato una serie di percorsi interattivi specifici per questi due strumenti SMART. Tali esperienze educative completano le visite all’Acquario e permettono a studenti e insegnanti di vivere in modo completamente nuovo le attività di laboratorio. Ad esempio, con la lavagna SMART Board, gli alunni interagiscono con contenuti digitali appositamente creati per supportare il loro lavoro quali video, immagini, simulazioni e mappe interattive, mentre svolgono le operazioni di prelievo, campionamento e osservazione che normalmente si compiono in un laboratorio scientifico. In questo modo, i ragazzi possono confrontare in ogni momento e autonomamente ciò che stanno osservando al microscopio con una serie di video preparati per loro o trasmettere i risultati dei loro esperimenti, verificarne virtualmente l’esattezza e ottenere suggerimenti.

I programmi realizzati con la lavagne SMART Board e il banco SMART Table sono pensati per supportare i processi di apprendimento per scuole di ogni ordine e grado, dando agli studenti l’opportunità di esplorare gli ambienti acquatici in modo più approfondito.

“All’Acquario di Milano da sempre progettiamo attività ludiche e didattiche come momenti integranti la visita museale, affrontando anche temi trasversali, quali il rapporto dell’uomo con la Natura, la sostenibilità e l’inquinamento ambientale” ha spiegato Paolo Gallese, Responsabile Progetti Speciali di Verdeacqua. ”Per gli oltre 30.000 studenti che annualmente visitano l’Acquario, grazie alla lavagna interattiva SMART Board e al banco digitale SMART Table, ora possiamo offrire contenuti educativi ricchissimi di valore aggiunto, coinvolgenti, cooperativi, divertenti”.

“Siamo lieti di poter dare un supporto all’Acquario Civico di Milano”, ha commentato Patrick Lelorieux, Vice Presidente e General Manager EMEA di SMART. “L’introduzione nei laboratori di soluzioni interattive per l’apprendimento completa la visita all’Acquario degli studenti e consente loro di approfondire e comprendere i concetti complessi che hanno osservato”.

Fare scuola con la LIM

D&C (Design and Consulting) e l’ Ufficio Scolastico Provinciale di Venezia, con il patrocinio della Provincia di Venezia e dell’ANSAS Veneto, promuovono il Concorso “FARE SCUOLA CON LA LIM
allo scopo di fornire, alle istituzioni scolastiche e ai docenti impegnati nell’innovazione, un supporto per la progettazione didattica, la realizzazione e la condivisione di buone pratiche. Il Concorso permetterà di raccogliere tutte le esperienze realizzate dalle scuole, che verranno poi organizzate in una banca dati on line ospitata presso il sito dell’U.S.P. di Venezia.
La banca dati contribuirà alla diffusione delle idee, stimolando la condivisione delle buone pratiche e della creatività.
Dopo il successo del 2010, riparte anche nel 2011 il concorso “FARE SCUOLA CON LA LIM”. Il concorso è rivolto a tutte le istituzioni scolastiche, di ogni ordine e grado della Provincia di Venezia: insegnanti e alunni hanno così la possibilità di produrre un loro progetto utilizzando la Lavagna Interattiva Multimediale presente nella loro scuola (di qualsiasi marca e modello sia) e di concorrere per la vincita dei premi in palio.
D&C Design and Consulting mette in palio per il primo classificato di ogni ordine scolastico una Document Camera. Il progetto migliore tra tutti quelli pervenuti otterrà invece il premio speciale di una Lavagna Interattiva SMART Board™ da 77” completa di proiettore, staffa a parete e installazione.
Collocato all’interno del Piano Scuola Digitale promosso in questi anni dal Ministero dell’Istruzione, il Concorso “FARE SCUOLA CON LA LIM” mira da un lato a stimolare l’uso delle Lavagne Interattive Multimediali, con l’ideazione di nuove proposte e la creazione di nuove lezioni
di classe, dall’altro lato a raccogliere materiale che sia utile ai docenti per comprendere le potenzialità e le possibilità di utilizzo di questo nuovo mezzo.

Una scuola di Udine riceve una lavagna interattiva SMART Board

SMART Technologies  svela il nome del vincitore per l’Italia dell’iniziativa L’Amore per l’Apprendimento  che celebra insegnanti e formatori, genitori e tutti coloro che incoraggiano gli studenti ad amare lo studio. Il vincitore di una lavagna interattiva SMART Board™è Marco Bertoldi che ha donato lo strumento alla Scuola Primaria “E. De Amicis” di Pagnacco (UD), dove è coordinatore responsabile-funzione strumentale alle nuove tecnologie.

L’iniziativa, partita a Settembre 2010, ha coinvolto tutti gli italiani chiedendo loro chi fosse il miglior insegnante del mondo. In molti hanno risposto postando online 2800 storie e racconti di insegnanti eccezionali.

L’Amore per l’Apprendimento ha coinvolto ben 8 paesi in tutto il mondo. Ad oggi, il sito dedicato di SMART ha avuto in totale quasi 245.000 pagine viste, mentre per il sito italiano sono state rilevate oltre 13.000 pagine viste. Il progetto di SMART ha riconosciuto e celebrato l’importante ruolo che gli insegnanti svolgono nella creazione di positive esperienze d’apprendimento per i giovani. Le nomination e i racconti sono tutt’ora visibili sul sito http://lamoreperlapprendimentodismart.com  .

L’Amore per l’Apprendimento di SMART arriva in Italia

SMART Technologies presenta L’Amore per l’Apprendimento, l’iniziativa che parte anche in Italia e che celebra insegnanti e formatori, genitori e tutti coloro che incoraggiano gli studenti ad amare lo studio.
Sul sito L’Amore per l’Apprendimento di SMART, studenti ed ex alunni, genitori e docenti possono indicare, attraverso un racconto breve, chi, secondo loro, è il migliore insegnante al mondo. Chiunque partecipi all’iniziativa ha la possibilità di vincere una lavagna interattiva SMART Board™ per una scuola di propria scelta. Sarà possibile inviare i propri racconti entro il 15 novembre 2010, mentre l’estrazione finale della lavagna interattiva multimediale (LIM) avverrà il 29 novembre 2010.

SMART da sempre si dedica a migliorare l’insegnamento e l’esperienza dell’apprendimento per insegnanti e studenti di tutto il mondo. Genitori, insegnanti, studenti ed ex alunni possono dare un riconoscimento ufficiale a coloro che, attraverso il loro impegno e amore per l’insegnamento, sono stati in grado di trasmettere negli altri la passione per la conoscenza. Attraverso il sito L’Amore per l’Apprendimento di SMART, chiunque potrà pubblicare storie di insegnanti e, in generale, educatori che, in passato o nel presente, hanno fatto la differenza nella vita di coloro che imparano.
I racconti possono essere caricati sul sito http://lamoreperlapprendimentodismart.com  dove è possibile trovare anche maggiori informazioni sull’iniziativa di SMART. Altre informazioni sono disponibili sulla pagina Facebook L’Amore per l’Apprendimento.

“Noi di SMART desideriamo onorare le persone che, attraverso il proprio impegno, dedizione e passione per l’insegnamento, hanno ispirato l’amore per l’apprendimento negli altri”, ha commentato Patrick Lelorieux, Vice President e General Manager EMEA di SMART. “L’Amore per l’Apprendimento ha l’obiettivo di rafforzare le comunità che – in Italia e in tutto il mondo – condividono la passione per la conoscenza: dagli insegnanti che portano in classe lezioni di vita agli studenti che desiderano imparare di più, fino alle famiglie e agli amici che compongono la comunità in cui quegli studenti crescono”.

Informazioni su SMART
SMART Technologies (www.smarttech.com ) leader mondiale per il mercato delle lavagne interattive multimediali (LIM), ha un’offerta integrata di prodotti e servizi che migliorano la collaborazione e l’apprendimento. Da oltre 20 anni, innovazione e impegno all’eccellenza sono il cuore dell’azienda. SMART ha rivoluzionato il mercato della didattica con prodotti che permettono agli insegnanti di accrescere l’apprendimento degli studenti grazie a prodotti tecnologici che supportano qualunque tipo di didattica e ambiente. L’azienda offre inoltre prodotti per le aziende per migliorare le riunioni di lavoro e il lavoro collaborativo. Il successo di SMART deriva da un profondo impegno sia con il mondo della scuola sia con le aziende. In Italia, i prodotti SMART sono distribuiti dalla società Intervideo di Verona (www.intervideosrl.com)

Come si usa una lavagna interattiva

Progetto didattico per la realizzazione di una e-classroom dell’ITCG “Dalla Chiesa” di Montefiascone (VT)- www.dallachiesa.it .

Lasciate un commento sull’uso della lavagna interattiva nella vostra scuola? E in generale sui nuovi mezzi didattici?

Riportiamo la loro nota sotto il video: scritta di getto ma molto interessante nei concetti. Vi invitiamo a leggerla.

La distanza tra i media comunemente usati dai docenti e dagli studenti si fa sempre maggiore.
Se i primi, di norma, vivono i libri come sorgente prima e unica del sapere e usano il telefono [solo] per comunicare e fanno uso del web come un mezzo più veloce per reperire notizie: che in ogni caso sono già tutte scritte, e meglio, nella Treccani!; gli studenti usano il telefono per esserci, vivono il web come unica fonte di informazione (trasferita, poi, nei lettori portatili con cuffie alle orecchie).
A richiesta di approfondire un argomento, mai uno studente si recherà in biblioteca per compulsare [autorevoli] testi. Primo perché non conosce il verbo compulsare secondo perché è wikipedia il testo.
E sterile discutere se questo è un bene o un male. E imprescindibile appropriarsi dei media già in uso dagli studenti e piegarli, quindi includerli, nella consuetudine della didattica di classe.
E inevitabile trasformare il web, gli sms, messenger, facebook e i blog da colpa di un sapere superficiale e frammentario agli utensili propri della classe per l’acquisizione delle conoscenze e delle competenze necessarie al futuro ragioniere o geometra.

LAVAGNA INTERATTIVA

Che cos’è la lavagna interattiva multimediale?
È un pannello bianco delle dimensioni di una lavagna (da 48 a 94 pollici). Per il suo funzionamento necessita di un computer ed un video proiettore: la lavagna va collegata al computer (con cavo USB o con tecnologia Bluetooth – in questo secondo caso bisogna acquistare dei trasmettitori di segnale a parte), il computer ad un video proiettore e la proiezione va indirizzata sull’area attiva della lavagna.

Come si usa?
La funzionalità è duplice:
– da un lato la lavagna visualizza tutto ciò che appare sul monitor del computer e può essere utilizzata per dare istruzioni al computer al posto della tastiera e del mouse;
– dall’altra il pannello della lavagna recepisce tutto ciò che viene scritto o disegnato sulla sua superficie, permettendo l’interazione tra il contenuto della proiezione e le azioni attive del relatore.

Per l’utilizzo, occorre una formazione specifica?
L’utilizzo di internet, di file audio e video con le Lim prevede una serie di competenze base che la maggior parte degli insegnanti possiede già. Per avere la padronanza delle caratteristiche più avanzate dei software Lim, comunque, c’è bisogno di esperienza. La sfida non riguarda l’hardware (lavagna, video proiettore, etc.), ma piuttosto il software – imparare a insegnare con il software. Le opzioni più avanzate, come manipolare un’immagine e creare semplici task interattivi, non sono difficili ma necessitano di un po’ di familiarità con il software – questa è una capacità che gli insegnanti sviluppano con l’uso frequente.

Quale materiale può essere usato per la Lim?
Qualunque CD Rom, DVD, DVx (in funzione del lettore installato sul personal computer) è compatibile con la lavagna interattiva. Esiste anche un software specifico della lavagna, rilasciato insieme al hardware, e prodotti multimediali realizzati appositamente per l’insegnamento con le Lim.
Ogni sito o file video che viene visualizzato sul computer lo sarà anche sulla Lim, il che significa che l’intero mondo digitale diventa una risorsa per l’insegnamento.

Cosa creo alla lavagna?
Quello che si scrive sulla lavagna può essere salvato sul computer, stampato su fogli di carta, messo sul sito della scuola o inviato per posta a colleghi o a studenti malati. Si possono infatti creare dei file con estensioni compatibili ai comuni programmi di Office, che registrano sia l’immagine proiettata sia quello che è stato successivamente aggiunto scrivendo sul pannello. La lavagna diventa così un gigantesco quaderno di appunti che conserva il tracciamento della lezione svolta, la sua sequenza pedagogica, con tutti gli interventi, le integrazioni, le osservazioni fatte dagli insegnanti e dagli allievi. È lo spazio centrale di comunicazione, ma anche il luogo di costruzione dei significati.

Quali sono i modelli di Lim?
Esistono diversi modelli di LIM, anche con principi di funzionamento differenti, ma le prestazioni generali e le applicazioni sono molto simili.
Lo stesso modello può essere utilizzato come una lavagna tradizionale bianca con pennarelli a secco (Passive Whiteboard). Usando lo stilo elettronico o un dito (Active Whiteboard) la lavagna “registra”, tramite il computer, quanto si è scritto e si è disegnato. Ma la modalità più potente, dal punto di vista della presentazione dei contenuti e della loro rielaborazione, è quella interattiva (Interactive Whiteboard), vale a dire quella che permette di utilizzare, oltre agli strumenti specifici della lavagna, altri programmi e la navigazione in Internet. In questa modalità il piano della lavagna può essere inteso come un grande schermo di proiezione, e quanto si visualizza non è solo da osservare, da leggere o da navigare se è una pagina web, ma diventa anche manipolabile perché l’utilizzo come strumento multimediale rende possibile evidenziare i testi, aggiungere annotazioni, immagini, suoni, filmati, e ritagliare, mediante “i cattura schermo”, parti dello schermo da analizzare e da riutilizzare. Le penne possono scrivere in infiniti colori, e lo spessore e la forma del tratto possono essere regolati secondo le esigenze, è, inoltre, possibile importare figure da librerie di immagini, o disegnarle al momento.

Posso usare i software Lim senza avere una Lim?
I software interattivi funzionano anzitutto sul computer e poi sono proiettati sulla lavagna. Di conseguenza, si possono usare i software senza avere una lavagna. Questa è una grande novità perché significa che gli insegnanti possono maneggiare i software e preparare le lezioni a casa sul proprio computer – possono controllare/maneggiare la maggior parte delle funzionalità della lavagna senza avere accesso ad una Lim.

Quali sono le principali funzioni del software della lavagna?
La lavagna è venduta congiuntamente a un software. In genere le caratteristiche principali sono:
• Toccare lo schermo per utilizzare il computer: E’ sufficiente toccare la lavagna interattiva per selezionare opzioni di menù, aprire file, accedere al Web o spostare oggetti. Qualunque operazione eseguibile con il mouse può essere eseguita con il dito.
• Scrivere sulle applicazioni: Basta sollevare un pennarello dalla vaschetta porta pennarelli per creare note e appunti su qualsiasi applicazione, come Notebook, Excel, Word, PowerPoint, Internet Explorer, Autocad, Photoshop e tanti altri, e poi scegliere di salvarle o farle sparire con il tocco del dito.
• Convertire la calligrafia in testo (previsto solo da alcuni software rilasciati con la lavagna): La funzionalità per il riconoscimento della calligrafia consente di convertire la propria calligrafia in testo. E’ possibile convertire le note scritte nel software Notebook o su file Microsoft Excel o Word.
• Catturare l’attenzione con Spotlight: La funzionalità Spotlight consente di nascondere l’intero schermo, a eccezione dell’area evidenziata. Sarà comunque possibile accedere alle applicazioni, ai file o ai siti Web facendo clic sulle relative icone nell’area evidenziata.
• Registrare la propria attività: è possibile registrare qualsiasi attività eseguita sulla lavagna o sul leggio interattivo e successivamente riprodurre l’intera lezione, presentazione o riunione.
• Scrivere sul video: è possibile scrivere su qualsiasi video in movimento con diversi formati.

Quali altri strumenti possono essere abbinati?
– Tavoletta Bluetooth: per interagire con la lavagna interattiva da un qualsiasi punto dell’aula Permette di:
• Scrivere, annotare, evidenziare, utilizzando gli strumenti messi a disposizione dal software fornito con la lavagna
• Utilizzare la ricca Galleria di immagini del software con la possbilità di manipolarle, ridimensionarle, ruotarle, ecc..
• Coinvolgere i partecipanti consentendogli di interagire durante la lezione, scambiandosi la Pad e contribuendo allo svolgimento della lezione stessa stando seduti al loro posto.

– Risponditori: I risponditori costituiscono un sistema di valutazione potente e flessibile e forniscono ai docenti un importante strumento per valutare l’apprendimento dei propri discenti. Sono dei telecomandi che permettono agli studenti di rispondere simultaneamente a un questionario con due modalità: in tempo reale (Modalità Self-paced) o memorizzando le risposte per una successiva correzione (Modalità Homework)

Quali sono le questioni da considerare?
Ci sono numerose questioni da considerare quando si investe nell’acquisto di una Lim: la formazione dei relatori e l’assistenza tecnica in primo luogo, nonché una serie non trascurabile di dettagli organizattivi. Occorre infatti montare la lavagna alla giusta altezza, calibrare la messa a fuoco del proiettore, scegliere di collocare la lavagna in un luogo facilmente oscurabile. Inoltre l’acquisto di una lavagna interattiva va valutato in funzione del grado di adattabilità della scuola all’insegnamento “e-learning”, affinchè l’utilizzo dello strumento sia frequente e utile alla didattica.

Ci sono alternative all’uso delle Lim?
In primo luogo computer e video proiettore possono essere usati anche senza le Lim, per mostrare agli studenti siti internet, immagini, film e materiali multimediali. Esistono poi in commercio dispositivi portatili (portable devices), come ebeam e Mimio, che possono trasformare qualunque lavagna n un’immagine interattiva.
Mimio e ebeam sono infatti dispositivi che, posizionati su un angolo della lavagna, registrano in forma di file tutto ciò che è scritto o proiettato sulla superficie. In questo modo è possibile catturare, modificare e condividere tutti gli appunti scritti sulla lavagna. Come per le Lim, l’acquisto di questi dispositivi in blocco può permettere considerevoli sconti.