Archivi tag: JOB&Orienta

JOB&ORIENTA 2017: ORIENTARSI ALL’INNOVAZIONE PER COSTRUIRE FUTURO

Fiera di Verona, dal 30 novembre al 2 dicembre (27a edizione)

Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

 

Orientarsi all’innovazione per costruire futuro”: sta in questo titolo il fuoco della riflessione proposta dalla 27a edizione di JOB&Orienta, salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in programma alla Fiera di Verona da giovedì 30 novembre a sabato 2 dicembre 2017.

Al centro, inevitabilmente, la necessità di saldare forti alleanze tra scuola e lavoro, allineando la formazione con i profondi cambiamenti del mondo economico-produttivo e della società, ma pure sollecitando nei giovani la predisposizione all’apprendimento continuo. Convinti che l’industria 4.0 si costruisce a partire dall’innovazione di didattica e formazione, di cui l’alternanza scuola lavoro e l’apprendistato costituiscono significative sperimentazioni. E nella consapevolezza che ad evolvere – accanto alle professioni e alle competenze richieste – è il lavoro stesso, e che l’innovazione non è esclusivamente questione di tecnologie, ma anche di processo e di visione.

 

Promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – forte del rinnovato successo dello scorso anno, con ben 72mila visitatori, 500 realtà presenti e 200 appuntamenti in calendario –, JOB&Orienta si avvicina ai suoi trent’anni di storia confermandosi evento di riferimento per gli operatori dei diversi ambiti e per studenti, famiglie e giovani. Perché oltre ad essere un luogo di aggiornamento e dibattito per gli addetti ai lavori, il Salone è da sempre occasione importante per le famiglie e per tutti quei ragazzi che hanno necessità di individuare e scegliere con consapevolezza il proprio percorso scolastico; infine per i giovani in cerca di occupazione, ai quali intende fornire strumenti utili a una ricerca attiva e più efficace.

 

E per chi della formazione ha fatto il proprio mestiere, quest’anno al Salone un’importante novità. Nasce un’intera sezione (all’interno del percorso arancione, spazi espositivi e una saletta per workshop e seminari) dedicata a docenti e dirigenti scolastici: un’opportunità per aggiornare e integrare le proprie competenze su temi come l’alternanza scuola lavoro, le nuove tecnologie per la didattica, l’innovazione dell’apprendimento…

Due le aree tematiche in cui è strutturata la rassegna espositiva “Istruzione ed educazione” eUniversità, formazione e lavoro” –, che vedono presenti scuole, accademie e università, enti di formazione, istituzioni, imprese, centri per l’impiego e agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria… Aree che, per facilitare l’orientamento dei visitatori all’interno dei padiglioni, sono a loro volta sviluppate in sei percorsi contrassegnati da diversi colori: all’interno della prima i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); nell’altra i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso), in cui si colloca anche la Saletta TopJOB, spazio per workshop, incontri con aziende e seminari rivolti in particolare ai giovani alla ricerca di lavoro.

E per evidenziare le realtà presenti che si occupano di formazione nei settori creativi d’eccellenza del made in Italy (in particolare nei settori moda, design e gastronomia) c’è CreativityJOB, profilo trasversale a tutti i percorsi espositivi.

Ci sono ancora JOBInternational, con proposte di stage e tirocini all’estero, opportunità di lavoro, scambi culturali e viaggi studio in tutto il mondo, e JOBinGreen, il profilo che valorizza le buone pratiche di sostenibilità.

 

Anche il programma culturale di JOB&Orienta si arricchisce di anno in anno di appuntamenti (convegni, dibattiti e workshop), dedicati alle tematiche più attuali, con ospiti di spicco del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria, esperti dei vari ambiti e, soprattutto, tante storie ed esperienze sviluppate sul campo e raccontate dai diretti protagonisti. Non mancano, infine, laboratori interattivi, simulazioni, spettacoli e momenti di animazione.

 

JOB&Orienta è sui social: Facebook (www.facebook.com/joborienta); Twitter (@Job_Orienta #joborienta #TopJOB); Instagram (@job_orienta) e Telegram (telegram.me/job_orienta).

La manifestazione è a ingresso libero. Per informazioni: www.joborienta.info.

 

JOB&Orienta 2017 è promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Realizzato in partnership con ASFOR-Associazione italiana per la formazione manageriale, Camera di Commercio di Verona, Comune di Verona, COSP-Comitato provinciale Orientamento scolastico e professionale, CNOS-FAP-Centro nazionale Opere salesiane – Formazione e aggiornamento professionale, ENAIP-Ente nazionale Acli istruzione professionale, Provincia di Verona, Ufficio scolastico regionale per il Veneto, Unioncamere, Università degli studi di Verona. Gode del patrocinio di ANCI-Associazione nazionale Comuni italiani, ANP-Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola, CNA Verona-Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa, Confartigianato Verona, Confindustria Verona, CRUI-Conferenza dei rettori delle Università italiane, INDIRE-Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, UPI-Unione delle province d’Italia.

IMPARARE LAVORANDO: IN ITALIA SI PUÒ

Dal 24 al 26 novembre la 26a edizione di JOB&Orienta.

 

A un anno dall’avvio nelle scuole italiane dell’attività obbligatoria di alternanza scuola-lavoro, la 26a edizione di JOB&Orienta, in programma alla Fiera di Verona dal 24 al 26 novembre prossimi, sarà l’occasione per fare il punto su quanto si sta facendo nel nostro Paese, anche grazie alla sperimentazione del “sistema duale”, per contrastare la dispersione scolastica e favorire il passaggio dal mondo dell’istruzione e della formazione a quello del lavoro.

Filo conduttore di questa edizione è il tema “Imparare lavorando: in Italia si può”, per valorizzare – anche attraverso il racconto delle migliori esperienze già in atto a livello nazionale e sui territori – modalità formative che rafforzano le competenze coniugando lezioni in aula a esperienze lavorative “sul campo”, e che intendono così anche accorciare i tempi d’ingresso dei giovani nel mercato occupazionale.

 

Con l’obiettivo da un lato di aiutare i giovani a compiere scelte formative e professionali più consapevoli ed efficaci, dall’altro di potenziare il dialogo tra la scuola e le imprese valorizzando le alleanze tra i due mondi, il Salone si conferma anche quest’anno punto di riferimento per dirigenti scolastici, docenti e operatori dei diversi ambiti, ma anche per studenti, famiglie e giovani, sui temi dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro.

Nel 2015 sono stati oltre 65mila i visitatori, 500 le realtà presenti tra scuole, accademie e università, enti di formazione, istituzioni, imprese, centri per l’impiego e agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria,…; più di 350 i relatori intervenuti nei 200 appuntamenti in calendario, tra convegni, dibattiti e workshop.

La rassegna espositiva è articolata in due aree tematiche sviluppate in sei percorsi contrassegnati da diversi colori. La prima, dedicata al mondo dell’istruzione e dell’educazione, comprende i percorsi Educazione e Scuole (arancione), Tecnologie e Media (oro) e Lingue straniere e Turismo (verde); della seconda, riservata a università, formazione e lavoro, fanno parte i percorsi Formazione accademica (blu), Formazione professionale (argento) e Lavoro e Alta formazione (rosso). In quest’ultimo anche la Saletta TopJOB, spazio per workshop, incontri con aziende e seminari per imparare a stendere il curriculum, a sostenere colloqui di lavoro e a individuare gli strumenti e i canali più efficaci per cercare occupazione, guardando in particolare ai settori in crescita e ai profili più richiesti.

E per evidenziare le realtà presenti che si occupano di formazione nei settori creativi d’eccellenza del made in Italy (in particolare nei settori moda, design e gastronomia) c’è CreativityJOB, profilo trasversale a tutti i percorsi espositivi.

Tornano poi anche quest’anno JOBInternational, con proposte di stage e tirocini all’estero, opportunità di lavoro, scambi culturali e viaggi studio in tutto il mondo, e JOBinGreen, il profilo che valorizza le buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Ricco e articolato, come sempre, il programma culturale di JOB&Orienta: convegni, dibattiti e seminari, destinati sia agli addetti ai lavori che ai giovani e alle famiglie, con l’intervento di personalità di rilievo del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria, di esperti dei diversi settori, ma anche di giovani chiamati a raccontarsi in prima persona. Spazio, infine, anche ai laboratori interattivi e a simulazioni, spettacoli e momenti di animazione.

 

JOB&Orienta è anche sui social: Facebook (www.facebook.com/joborienta); Twitter (@Job_Orienta #joborienta #TopJOB); e, novità di questa edizione, Instagram (@job_orienta) e Telegram (telegram.me/job_orienta).

 

La manifestazione è a ingresso libero. Per informazioni: www.joborienta.info.

Segreteria organizzativa LAYX: tel. 049 8726599, mail: job@layx.it.

 

JOB&Orienta 2016 è promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Realizzato in partnership con ASFOR-Associazione italiana per la formazione manageriale, Camera di Commercio di Verona, Comune di Verona, COSP-Comitato provinciale Orientamento scolastico e professionale, CNOS-FAP-Centro nazionale Opere salesiane – Formazione e aggiornamento professionale, ENAIP-Ente nazionale Acli istruzione professionale, ISFOL-Istituto per la Formazione dei lavoratori, Italia Lavoro, Provincia di Verona, Ufficio scolastico regionale per il Veneto, Unioncamere, Università degli studi di Verona. Gode del patrocinio di ANP-Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola, CNA Verona-Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa, Confindustria Verona, CRUI-Conferenza dei rettori delle Università italiane, INDIRE-Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

 

JOB&ORIENTA 2011: Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro

Non sono affatto felici i dati sull’ occupazione giovanile in Italia. Si tratta di un momento storico in cui – con ancora più urgenza che in passato – è fondamentale costruire tutti i ponti possibili tra scuola e mondo del lavoro, e offrire ai giovani ogni strumento utile a favorire il loro percorso verso un impiego.  È per rispondere a questo che JOB&Orienta, la mostra convegno nazionale sull’orientamento, la scuola, la formazione, il lavoro, in programma alla Fiera di Verona dal 24 al 26 novembre prossimi, sceglie per la 21a edizione di rafforzare la propria dimensione esperienziale e interattiva, per far toccare con mano ai suoi visitatori più giovani le diverse professioni, far conoscere come cambia il lavoro, offrire loro opportunità di orientamento concrete nella scelta del percorso di studi e nella ricerca di un’occupazione. Promosso da Veronafiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro, il Salone mette al centro quest’anno La cultura dei mestieri, a sottolineare anche come sia indispensabile abbattere ogni separazione netta tra cultura e lavoro, tra il momento dell’imparare e quello del lavorare.

Spazio ampio dunque, nei padiglioni veronesi, alle migliori esperienze di alternanza scuola-lavoro e simulazione d’impresa, di stage e apprendistato; ai servizi dei centri per l’impiego e delle agenzie per il lavoro, ai portali web di incontro tra domanda e offerta,… e ancora alle testimonianze di tanti protagonisti del mondo della scuola, la formazione, l’impresa. Due le aree tematiche in cui si articola la rassegna espositiva: nella prima, dedicata al mondo dell’istruzione, le sezioni “JOBScuola” (percorsi educativi e formativi, scuole secondarie di primo e secondo grado ed eccellenze dal territorio nazionale), “MultimediaJOB” (editoria e media), “JOBEducational” (progetti educativi sui temi della cittadinanza, solidarietà e sostenibilità), “ExpoLingue” (corsi di lingue e viaggi studio) e “JOBItinere” (turismo).Riservata invece al mondo dell’università, la formazione e il lavoro la seconda, con le sezioni “Pianeta Università” (oltre 70 università, istituti e accademie italiane ed estere), “Arti, Mestieri e Professioni” (formazione professionale, mestieri tradizionali e innovativi), e “TopJOB”, dedicata ai giovani in cerca di lavoro (seminari con esperti, incontri con aziende, workshop sulla stesura del curriculum, il colloquio di lavoro, le forme contrattuali…) ma anche  ai neodiplomati e neolaureati che vogliono conoscere i percorsi di alta formazione post-diploma e post-laurea o le opportunità di stage e tirocini. L’attenzione consueta al confronto e allo scambio con realtà di altri Paesi, invece, è tradotta in “JOBInternational”, progetto trasversale che valorizza i percorsi e le iniziative di carattere internazionale: scuole e università straniere, proposte di stage e tirocini, lavoro, viaggi studio all’estero. Come sempre, il fitto programma culturaledi JOB&Orienta propone momenti di aggiornamento e dibattito per gli addetti ai lavori, opportunità di informazione e di orientamento per i giovani e le famiglie, attraverso convegni, seminari, tavole rotonde e workshop rivolti a tutti, con esperti e testimoni di spicco del sistema della scuola/formazione/lavoro, e ancora dal mondo della politica, l’economia, la cultura. Numerosi anche i laboratori per coinvolgere attivamente studenti e visitatori di ogni età, oltre ai vivaci momenti di animazione e di spettacolo che vedono protagonisti proprio i giovani, con performance teatrali, concerti, sfilate di moda,… Il Salone è realizzato in partnership con: Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, Università degli Studi di Verona, Confindustria Verona, CCIAA di Verona (Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Verona), COSP (Comitato provinciale Orientamento Scolastico e Professionale), ASFOR (Associazione Italiana per la Formazione Manageriale), Assocamerestero, ISFOL (Istituto per la Formazione dei Lavoratori). Gode del patrocinio diPresidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione territoriale, ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), ANP (Associazione Nazionale Dirigenti e Alta Professionalità della Scuola), CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane).   Oltre 46.000 i visitatori dell’edizione 2010, più di 450 le realtà presenti in rassegna espositiva, 150 gli appuntamenti in calendario con 350 relatori intervenuti.

La manifestazione è a ingresso libero.

 www.veronafiere.it/joborienta

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi colleghi!


JOB&Orienta: Assessorato regionale Diritti Umani e Politiche di Genere: laboratori ludico-didattici per le scuole

L’Assessorato ai Diritti Umani e alle Politiche di Genere della Regione Veneto rinnova anche a questa 20a edizione la sua presenza a JOB&Orienta, salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in Fiera a Verona dal 25 al 27 novembre: al padiglione 7 presso l’area A, gli studenti saranno coinvolti attivamente in laboratori ludico-didattici sui diritti umani, la tutela dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, il commercio equosolidale e le politiche di genere.

Da anni l’Assessorato promuove politiche attive per sensibilizzare e coinvolgere le nuove generazioni, sostenendo progetti e percorsi per le scuole di ogni ordine e grado di tutto il Veneto, grazie alla collaborazione con associazioni di volontariato, cooperative e organizzazioni non governative attive sul territorio regionale. JOB&Orienta diventa così un importante momento di sensibilizzazione dei più giovani sui temi e i contenuti della legge regionale sui Diritti umani (n.55/1999) e sulle attività istituzionali in favore delle politiche di genere.
Ricco il programma della tre giorni, che vedrà numerosi studenti di istituti veneti di primo e secondo grado coinvolti in attività sulle pari opportunità, proposte dalle scuole, e in laboratori sui diritti umani, curati da alcune realtà del non profit venete i cui progetti educativi sono stati finanziati dalla Regione Veneto. Ad aprire il calendario di appuntamenti, giovedì 25 novembre alle ore 9.15 fino alle 11.45, il laboratorio “Cibo per tutti!” proposto dalla cooperativa Unicomondo di Vicenza in continuità col progetto “Saperi e sapori 3. Cibi, culture, confronti solidali per un dialogo fra Nord e Sud del Mondo”: protagonisti saranno i ragazzi dell’istituto “Falcone-Borsellino” di Bardolino del Garda (Verona), guidati alla scoperta del mercato della fame e dei suoi antagonisti (tutela della biodiversità, commercio equo, filiere corte e biologiche) attraverso giochi di ruolo e lavori di gruppo. Sempre lo stesso giorno, dalle ore 12 alle 13 e di nuovo dalle 14 alle 17, l’Istituto “Besta” di Treviso, capofila della rete “Progetto Pace”, presenterà l’omonimo progetto che include numerose attività e iniziative di educazione e formazione sui diritti umani per studenti e insegnanti, pubblicazioni e ricerche, nonché scambi interculturali, concorsi artistici, produzioni video e rappresentazioni musicali/teatrali.

Venerdì 26 dalle ore 9.15 alle 11.30 il laboratorio “ECO 2.0: a scuola di futuro sostenibile”, a cura della cooperativa sociale trevigiana Pace e Sviluppo, vedrà coinvolti i ragazzi del “Franco Cappa” di Bovolone (Verona) che potranno conoscere esempi concreti di economia giusta, cittadinanza attiva, commercio equosolidale, agricoltura biologica, energie rinnovabili e mobilità sostenibile. Il tutto grazie a giochi di ruolo, video e un momento di dibattito. Nel pomeriggio, dalle 12.00 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 16.00, gli studenti dell’Istituto “Maria Ausiliatrice” di Padova allestiranno una ministazione radiofonica che trasmetterà brani tratti dallo spettacolo teatrale e dai corti, da loro stessi realizzati all’interno del progetto “WOW-Woman Or Woman. La necessità della componente femminile nella partecipazione sociale”.

Sin dalla mattina di sabato 27 novembre, è prevista la presenza dell’assessore Maria Luisa Coppola che incontrerà i ragazzi coinvolti ai laboratori presso lo stand: dalle 10.00 alle 12.30 l’istituto “Roncalli” di Quarto d’Altino (Venezia) proporrà una drammatizzazione teatrale sui temi delle pari opportunità, risultato del progetto “WO-MAN@insiemesulpodio.it. Donne e immagine: stereotipi, luoghi comuni e percorsi di crescita”.
Infine nel pomeriggio (dalle 15.00 alle 17.00), destinata ad alcune delle scuole coinvolte, l’anticipazione dei risultati della ricerca che ha indagato sulle rappresentazioni che i giovani hanno delle relazioni tra i generi e sulle relazioni di cui sono protagonisti (“VIOLENZA SULLE DONNE: i giovani come la pensano”). Accanto all’assessore, interverranno i curatori (Mario De Amicis, Crel Veneto) e la presidente della Commissione regionale Pari opportunità Simonetta Tregnago, promotrice della ricerca che sarà presentata ufficialmente il prossimo mese.