Archivi tag: gita scuola

I nuovi progetti didattici per le scuole del FAI

Il Settore Scuola Educazione del FAI propone a insegnanti e studenti, per l’anno scolastico 2011/2012, molteplici progetti per la scoperta, la ricerca, la presa in carico dell’arte e del paesaggio italiani: concorsi nazionali, percorsi di visita scolastica, progetti di educazione ambientale.

Grazie al suo impegno educativo, il FAI ha siglato un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito del quale si è avviata una collaborazione finalizzata alla formazione delle giovani coscienze sui temi della conoscenza, rispetto, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio d’Arte e Natura italiano.

Con l’intento di sensibilizzare e responsabilizzare le giovani generazioni nei confronti del patrimonio culturale e ambientale, il Settore Scuola del FAI, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, presenta a tutte le scuole primarie e secondarie di I grado un nuovo concorso dal titolo “IO MUSEO, E TU?”.

Le scuole, in rete tra loro, allestiscono e presentano il più grande museo diffuso d’Italia, partendo dai propri luoghi del cuore. Il concorso è infatti un’iniziativa che sviluppa il messaggio lanciato dal progetto “I luoghi del cuore” che negli anni ha chiesto agli italiani di segnalare un luogo amato da far conoscere affinché non venga dimenticato, ma protetto e tutelato.

Nel concreto, ogni classe sceglie un bene significativo del proprio territorio, lo presenta in un allestimento locale e, inviando al FAI la documentazione, concorre alla costruzione di un museo virtuale che, finito il concorso, continuerà a vivere nel tempo su www.faiscuola.it . Le classi che lo desiderano possono entrare in gemellaggio con un’altra classe e concorrere ai premi speciali Intesa Sanpaolo e Topolino: perché insieme è meglio!

A tutte le classi iscritte al concorso verrà inviato, gratuitamente e direttamente a scuola, il kit didattico “Io Museo, e tu?” contenete una lettera di benvenuto, un poster illustrativo sul concorso e un manuale di istruzioni, un vero e proprio esempio di percorso didattico con indicazioni di contenuto e di metodologia.

Ad impreziosire il panorama scolastico, oltre al concorso “Io Museo, e tu?”, tanti altri progetti ideati per tutte le classi di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

In gita con il FAI”: un modo diverso di “fare scuola” tra arte, storia, natura e… divertimento. Il FAI organizza nei propri Beni speciali visite scolastiche per studenti di tutte le età: i percorsi di visita permettono di vivere un’esperienza ricca di stimoli culturali, educativi e sensoriali, di approfondire la conoscenza della storia, dell’arte, delle tradizioni e del paesaggio italiano e di prendere consapevolezza di come tutti noi, ciascuno con la propria storia e la propria personalità, facciamo parte di un patrimonio culturale che ci unisce e ci definisce.

Un Progetto interdisciplinare di educazione ambientale: “Viva la Terra! Fai anche tu: fai la differenza “ giunto alla II edizione e sostenuto ancora una volta da Ferrero.

Il kit, completamente gratuito e ideato per le scuole primarie e secondarie di I grado di Lombardia – Emilia Romagna – Molise – Sardegna, è un utile e concreto strumento ricco di informazioni e stimoli per la riflessione, l’elaborazione e l’attuazione di una “impresa” (eco-plan) di rispetto ambientale. Contiene un Cd-rom, con percorsi didattici interattivi, indagini, schede di attività e test, una guida per l’insegnante, con indicazioni metodologiche, e gli adesivi promemoria “Io faccio la differenza! E tu?”.

La II edizione del “Torneo del paesaggio”: un progetto nazionale per la scuola secondaria di II grado ideato dal FAI e dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM.
Dopo il successo dello scorso anno, si ripropone la gara di cultura e ricerca a squadre (max 3 studenti) suddivisa in tre fasi: la prima a livello locale, la seconda a livello regionale e infine la terza a livello nazionale. Il Torneo, che per il secondo anno consecutivo gode del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, chiede quest’anno agli studenti di concentrarsi sul paesaggio e sui beni immateriali UNESCO.

Infine per concludere l’adesione scuola al fai: un modo concreto e diretto per sostenere l’opera della Fondazione a favore del paesaggio italiano. Una piccola quota per godere di esclusivi sconti e vantaggi riservati alle classi aderenti al FAI, tra cui le speciali collane didattiche sull’arte e l’ambiente e l’ingresso scontato del 50% in occasione delle visite scolastiche nei Beni FAI.

Per maggiori informazioni:

 scuola@fondoambiente.it , numero verde 800.501.303

Scuola: proposte didattiche nella natura

Sono Ivan Pontarollo, coordinatore del Centro Didattico Vivere il Fiume (Centro di Educazione Ambientale, Centro Rafting Ivan Team, Grotte di Oliero).
A seguito del corso di aggiornamento per Insegnanti dello scorso settembre dove ben 100 insegnanti hanno testato le nostre proposte didattiche, stiamo ricevendo numerose prenotazioni, se non l’avesse ancora fatto vi chiedo di contattarci urgentemente per fissare o accordare la data e l’attività desiderata.

Con la presente, mi permetto di elencarvi le Proposte multidisciplinari per l’anno scolastico in corso del Centro Educazione Ambientale “VIVERE IL FIUME”.
Rafting 10 km il Fiume Brenta a bordo di gommoni e guidati dai campioni di Valstagna
Escursione in Battello lungo il Fiume Brenta di 4 km
Lezione di Canoa un approccio a questo sport con i campioni di Valstagna
Visita alle Grotte di Oliero con la Guida Naturalistica Ambientale e ingresso in Barca
Visita al Parco Naturale delle Grotte di Oliero
•Anello delle Zattere Percorso Storico-Naturalistico lungo il fiume a piedi e in battello
Trekking della Grande Guerra con guida
Ciclopista del Brenta

I contenuti e gli obiettivi delle attività sopra riportate sono presenti sull’home page del sito WWW.VALBRENTA.NET , cliccando nell’icona blu in alto a sinistra ‘Proposta Didattica 2010/2011 Vivere il Fiume’.

Le attività didattiche sono curate dalle Guide Naturalistiche Ambientali della Valbrenta riconosciute dalla Regione Veneto, dal Centro Nazionale Sport Fluviali Ivan Team, riconosciuto dalla Federazione Italiana Rafting e dalla Federazione Italiana Canoa Kayak, unico a poter svolgere attività didattiche ambientali e fluviali garantendo alti standard di sicurezza.
Le attrezzature fornite per le attività didattiche sono omologate secondo le più recenti normative CE.
Le strutture sono tutte attrezzate per ospitare centinaia di ragazzi e il Valbrenta Team è dotato di due autobus propri a servizio delle scuole per complessivi 94 posti.

Rimanendo a disposizione per eventuale chiarimenti, colgo l’occasione per porgere distinti saluti.

Il Coordinatore
Ivan Pontarollo

Centro Didattico ‘Vivere il Fiume’
Centro Nazionale Rafting Ivan Team
Via Fontanazzi, 1 – 36020 Solagna (Vi)
Tel. 0424 558250 Fax 0424 558251
info@valbrenta.net

Studenti fiorentini in visita al campo di sterminio di Mauthausen

Pellegrinaggio della memoria promosso dalla Provincia di Firenze dal 6 al 10 maggio.

Studenti delle scuole fiorentine a Mauthausen e Dachau. Su iniziativa della Provincia di Firenze i giovani visiteranno i campi di concentramento che si trovano in Austria e Germania. Giovedì 6 maggio un pullman di ragazzi partirà per Dachau, Mauthausen, Ebensee e Gusen. Prima di rientrare in Italia il 10 maggio, il gruppo di studenti farà tappa al castello di Hartheim (oggi museo) e alla risiera di San Sabba. Gli studenti saranno accompagnati dall’assessore provinciale all’istruzione, Giovanni Di Fede e da Marcello Martini, deportato (matricola 76.430) nel lager nazista di Fossoli e a Mauthausen.

“Questo viaggio ha una forte valenza formativa – dice l’Assessore alla Pubblica Istruzione Giovanni Di Fede – è molto importante accompagnare i ragazzi a visitare i luoghi che furono lo scenario di vere tragedie per l’umanità: perché eventi del genere non si ripetano più, perché i giovani vivano la storia passata ed attuale con maggiore consapevolezza. Non si tratta di una vacanza, ma di un’esperienza che sicuramente contribuirà a far crescere la coscienza democratica dei ragazzi che partecipano a questa iniziativa”.

Gli studenti che prenderanno parte al viaggio provengono da diverse scuole del territorio fiorentino: l’Istituto Tecnico Agrario, l’Istituto Leonardo da Vinci, il liceo scientifico Gramsci e il liceo scientifico Rodolico (di Firenze) oltre all’Agnoletti e all’Istituto d’Arte di Sesto Fiorentino, al Vasari di Figline, all’Educandato SS.Annunziata e al Balducci di Pontassieve. Gli studenti e i loro docenti si sono preparati a questo pellegrinaggio della memoria con un corso tenuto da importanti storici della Resistenza.