Archivi tag: cortei studenti

Giornata Studentesca: Scuola Magazine seguirà i cortei grazie alla collaborazione di “Rete delle Conoscenze”

Al via oggi la giornata mondiale degli studenti, che in Italia vedrà cortei ed iniziative pubbliche in tutte le regioni. Da Milano a Palermo, passando per Torino, Genova, Trieste, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Regio Calabria gli studenti saranno in piazza, il sito della Rete della Conoscenza elenca quasi 100 cortei che sono previsti oggi. Ai cortei mattutini tradizionali si aggiungono quelli pomeridiani, specialmente nelle città – come Trieste e Genova – dove in questi giorni gli studenti hanno occupato le loro scuole e che ora vogliono dimostrare che la loro è “una protesta reale e sentita da tutta la popolazione studentesca, e non ha l’obiettivo di perdere lezioni e ore di studio”. “La giornata internazionale studentesca in Italia sarà per noi un momento importante per denunciare i taglia alla scuola e all’università pubblica” – fa sapere la Rete della Conoscenza, che riunisce gli studenti medi dell’UdS e gli universitari di Link – “mentre per le private i soldi si sono trovati grazie ai soliti interessi di lobby, per la stragrande maggioranza degli studenti la vita quotidiana è fatta di trasporti fantasma, aule pericolanti, mense e case dello studente sempre più rare da trovare nelle città. Così come – continuano gli studenti – è drammatico il taglio alle borse di studio.”
Non mancheranno oggi anche momenti pubblici in cui gli studenti dialogheranno direttamente con la cittadinanza: a Napoli, Ragusa, Siracusa sono previsti concerti in cui si esibiranno le band studentesche e Emergenti, a Cagliari al termine del corteo è prevista una lezione in piazza tenuta dai ricercatori precari. A Roma, dove già ieri alcune scuole del centro sono state occupate – è previsto al termine del corteo che partirà da Piazza della Repubblica alle 10, un sit-in a piazza Navona organizzato da Flc-cgil e studenti con musica, dibattiti e stand di informazione. In ogni regione gli studenti avanzeranno anche richieste precise in tema di diritto allo studio alle istituzioni locali, ma l’intento di fondo è comune a tutti: “Con i cortei di oggi – dichiara la Rete della Conoscenza – chiediamo con forza un’inversione di tendenza, basata su una libera conoscenza, su un rinnovato ruolo del pubblico in economia e sulla sostenibilità sociale e ambientale dello sviluppo”.

RETE DELLA CONOSCENZA

Scuola: annunciati oltre 100 cortei di studenti per il 17 novembre

Sono oltre 100 I cortei che gli studenti hanno annunciato per il 17 novembre, giornata studentesca mondiale, e le iniziative si annunciano partecipate a considerare dal clima di questi giorni in scuole e università. Quasi la totalità delle scuole sono occupate a Genova e Trieste, le quali saranno le uniche a manifestare durante il pomeriggio della giornata.

Autogestioni sono state proclamate dagli studenti in decine di scuole italiane. Assemblee straordinarie, periodi di didattica alternativa nelle scuole, blitz degli studenti universitari nelle mense per denunciare I tagli: sono tante le iniziative che negli ultimi giorni hanno caratterizzato la protesta studentesca. “Chiediamo investimenti per l’edilizia scolastica, una legge nazionale sul diritto allo studio, innovazione nei metodi didattici, maggiore democrazia e partecipazione nei processi decisionali nelle scuole, ma soprattutto, vogliamo un modello radicalmente alternativo di scuola che già stiamo praticando dal basso nelle scuole in mobilitazione e che rivendichiamo in maniera organica nel progetto di Altrariforma.” afferma l’Unione degli Studenti. “Abbiamo già smascherato il taglio dei fondi sul diritto allo studio che lascerà a casa 150.000 borsisti” – fa eco l’associazione universitaria Link, “ma ora siamo anche preoccupati per la discussione in parlamento del ddl Gelmini, che rappresenta l’atto finale di distruzione delle nostre università”
“Affiancheremo le nostre iniziative a quelle di tanti studenti in Europa che il 17 novembre si faranno sentire per veder garantito e ampliato il diritto allo studio per tutti”, dichiara la Rete della Conoscenza. “Manifestiamo il 17 Novembre, in Italia come in tutto il mondo, perchè siamo convinti che la conoscenza sia strumento di liberazione di tutti e tutte, perchè crediamo che puntare su una scuola, un’università e una ricerca pubblica significhi riconoscerne lo straordinario valore sociale, l’unica possibilità per immaginare un’uscita da tutte le crisi tesa al miglioramento delle condizioni di vita di ognuno”, conclude la Rete.
Ecco le iniziative e i cortei di mercoledì:
ABRUZZO
PESCARA – corteo studentesco piazza salotto ore 8,30
L’AQUILA – Concentramento ore 9.00, Residenza Campomizzi

BASILICATA

MATERA – corteo studentesco piazza matteotti ore 8,30

CALABRIA
COSENZA – corteo, concentramento da Piazza Loreto ore 9
REGGIO CALABRIA – Piazza De Nava ore 9:30

CAMPANIA
[http://www.facebook.com/event.php?eid=160508397323295]

NAPOLI
– Corteo partenza ore 9,30 Piazza Garibaldi
– Iniziativa pubblica ore 16,00 – Università SUN (Via Costantinopoli): “Diritti, lavoro e welfare”
– Puliamo la piazza! Ore 18,00 riprendiamoci la piazzetta di Palazzo Giusso (Largo San Giovanni)
– Concerto band emergenti dalle ore 19,00 – Largo San Giovanni, antistante Univ. Orientale (http://www.facebook.com/event.php?eid=100722083334189)
SALERNO – Corteo partenza Piazza Ferrovia ore 9,30
Nocera inferiore piazza Stazione FS 9,00
CASERTA – Corteo partenza Piazza Ferrovia ore 9,30
AVELLINO – Assemblea studentesca “Essere studenti oggi” dalle ore 9,30 Palestra comunale

EMILIA ROMAGNA

PIACENZA – corteo studentesco liceo scientifico respinghi ore 9,00
BOLOGNA – corteo studentesco piazza San Francesco – ore 10,00
RAVENNA – corteo studentesco piazza Speyer (davanti stazione FS) ore 9,30
CESENA – corteo studentesco
FERRARA -corteo studentesco

FRIULI VENEZIA GIULIA

TRIESTE – corteo studentesco ore 14,30
UDINE – corteo studentesco piazza primo maggio 9,00
GORIZIA – giornata di controinformazione

LAZIO

ROMA – corteo studentesco piazza repubblica ore 9,30 (per gli universitari il concentramento è alle 9 a Piazzale Aldo Moro)
LATINA – sit-in piazza del popolo ore 9,00
RIETI – sit-in piazza cavour ore 9,00
VITERBO – corteo studentesco piazza del comune ore 9,00
Sora (FR) – corteo studentesco piazza della stazione ore 9,00

LIGURIA

GENOVA – corteo studentesco piazza caricamento ore 15,00
IMPERIA – corteo studentesco

LOMBARDIA

MILANO – Corteo studentesco largo Cairoli ore 9,30
BRESCIA: ore 9:00 piazza garibaldi
CREMA – corteo studentesco piazza duomo ore 9,00
LODI – corteo studentesco
PAVIA – corteo studentesco

MARCHE

ANCONA – Corteo studentesco regionale piazza d’Armi ore 10

PUGLIA

BARI – Corteo studentesco piazza Umberto I ore 9,00 [http://www.facebook.com/event.php?eid=165140426850793]
Gravina (BA) corteo studentesco
Altamura (BA) corteo studentesco
Monopoli (BA) corteo studentesco
FOGGIA – Corteo studentesco piazza Volontari per la Pace ore 9,00 | assemblea studentesca piazza Cavour
TARANTO – Corteo studentesco piazza Immacolata ore 9,15
LECCE – Corteo studentesco piazzale stazione FS ore 9,00
Nardò (LE) Villa Comunale ore 9,00 | assemblea cittadina Piazzetta delle Erbe
BRINDISI – Assemblea studentesca in piazza
Ostuni assemblea studentesca in piazza
San Vito corteo studentesco

PIEMONTE

TORINO
STUDENTI MEDI + FLC e LAVORATORI DELLA CONOSCENZA: Concentramento Piazza Arbarello ore 9.00
UNIVERSITA’:
Facoltà umanistiche: concentr. PALAZZO NUOVO ore 9.
Facoltà scientifiche: FISICA (via pietro Giuria 0) ore 9.
POLITECNICO:
Concentramento sede centrale C.so Duca degli Abruzzi ore 8.30

TOSCANA

FIRENZE – Corteo studentesco Piazza San Marco – ore 9:30 (http://www.facebook.com/event.php?eid=128181537239466)
SIENA – Corteo studentesco provinciale piazza della Posta ore 9,00
AREZZO – Manifestazione studentesca parco Pionta
PISA – Piazza Sant’Antonio – ore 9

SARDEGNA
CAGLIARI – corteo da piazza GARIBALDI a piazza del CARMINE. Al termine assemblea e lezioni in piazza con ricercatori universitari
ORISTANO – sit-in piazza ELEONORA. Assemblea cittadina, confronto sulle tematiche del lavoro in Sardegna
NUORO – corteo da piazza SARDEGNA
SASSARI – corteo da piazza UNIVERSITA’ – Al pomeriggio evento cittadino all’ex-Questura
OLBIA – corteo da piazza CRISPI
SINISCOLA – corteo da piazza IV NOVEMBRE

SICILIA

PALERMO – Corteo studentesco piazza Politeama ore 9,00
TRAPANI – Corteo studentesco provinciale piazza Martiri d’Ungheria ore 9,30
ENNA – Corteo studentesco piazza Castello di Lombardia ore 9,00
CATANIA – Corteo studentesco piazza Roma ore 9,00
MESSINA – Corteo studentesco
Patti (ME) corteo studentesco piazza Murales ore 8,30 | Attività sportive e culturali piazza Liberty ore 14,30
RAGUSA – Manifestazione di piazza con attività culturali e dibattiti piazza Pola ore 16,30
Vittoria Corteo studentesco e manifestazione di piazza con attività culturali e dibattiti Villa Comunale
SIRACUSA – Corteo studentesco piazza S.Lucia ore 9,00 attività artistiche e culturali dalle 11,00 alle 24,00

VENETO

PADOVA – corteo studentesco ore 9

www.retedellaconoscenza.it

Oggi in tutta italia studenti in piazza

“Contro tagli e precarieta’ riprendiamoci il futuro” dietro questo striscione varie migliaia di studenti sono partiti a Roma da Piramide e si dirigono verso il ministero dell’istruzione. “Ancora di nuovo siamo in piazza per farci sentire, per far capire che gli studenti sono stanchi di vivere in scuole che cadono a pezzi, sensa aule, senza insegnati supplenti. Pretendiamo investimenti e considerazione Per la scuola pubblica” dichiara Andrea Capalti dell’uds Roma. “Con questa riforma a scuola non si torna” urlano gli studenti in corteo.
Cortei e manifestazioni anche in altre citta’. Assemblee straordinarie nelle scuole a Bari, Napoli, Cortei a Torino, Palermo, Viterbo, Cosenza e Campobasso, “arriveremo davanti la sede della regione per presentare la nostra Altrariforma e le nostre proposte sul diritto allo studio” fa sapere Manuel dell’UdS Campobasso. le iniziative continueranno anche nel pomeriggio con lezioni in piazza a Siena e fiaccolate a Bari Lecce.

Unione degli studenti

Scuola: domani nuovi cortei, lezioni in piazza e flash mob

Riceviamo e pubblichiamo da: Rete della Conoscenza

Dopo due settimane di fuoco durante le quali oltre un centinaio di scuole sono entrate in stato di agitazione occupando ed autogestendo, continuano le proteste nelle scuole. “Contestiamo gli gli otto miliardi di euro di tagli all’istruzione pubblica, il riordino delle scuole superiori che non fa altro che dequalificare la scuola pubblica e le minacce di privatizzazione. Siamo particolarmente allarmanti dai tagli previsti nella prossima manovra finanziaria, dai libri di testo per le scuole elementari fino alle borse di studio universitarie sembra che nulla venga risparmiato dalla mannaia di Tremonti” dichiara l’ Unione degli Studenti che comunica in una nota il calendario delle prossime iniziative. “Domani daremo vita a cortei e flash mob in molte città, a Roma il corteo partirà da Piramide e raggiungerà il ministero. Sono previsti cortei anche a Torino e Palermo. In alcune città gli studenti organizzerano lezioni in piazza, come a Siena, o assemblee straordinarie nelle scuole come avverrà a Bari”. A Lecce e Bari sono anche previste fiaccolate notturne che coinvolgeranno la cittadinanza.
ll 30 gli studenti saranno a Napoli per “Un’eruzione di Pubblica Istruzione”, la mobilitazione nazionale promossa dai precari della scuola. “Aderiamo – fanno sapere dall’UdS – non per semplice solidarietà ma perchè il problema della precarietà nella scuola e nell’università ci riguarda da vicino.
Il 4 novembre scenderanno in piazza anche gli studenti di Genova e Milano. “Continueremo le proteste in tutto il paese – dichiara l’UdS – costruendo dal basso un’AltraRiforma della scuola e inondando tutte le scuole e le città di partecipazione e voglia di cambiamento. Continueremo fino al 17 novembre, giornata internazionale degli studenti, in cui ci mobiliteremo in decine e decine di città e a livello internazionale”

UNIONE DEGLI STUDENTI

Di seguito l’elenco delle principali iniziative:

– Roma corteo studentesco ore 9:00 Piramide (metro B)
– Viterbo manifestazione piazza Giordano Bruno ore 14:00
– Rieti: Flash-mob nelle scuole ore 9:00
– Latina: Flash mob nelle scuole ore 9:00
– Sora: Flash mob sull’edilizia scolastica nelle scuole ore 9:00
– Palermo: corteo studentesco Piazza politeama ore 9.30
– Trapani mobilitazioni nelle scuole ore 9:00
– Ragusa flash mob ed iniziative di controinformazione nelle scuole ore 9:00
– Santa Agata di Militello (ME) corteo studentesco piazza Crispi ore 9:00
– Bari mobilitazioni nelle scuole di tutta la provincia ore 9:00,
fiaccolata-corteo studentesco Piazza Umberto ore 19:00
– Lecce fiaccolata-corteo studentesco in difesa della scuola e
dell’università pubblicaAteneo ore 19:00
– Foggia sit-in del mondo della conoscenza piazza Italia ore 9:30
– Campobasso corteo studentesco piazza san Francesco ore 9:00
– Reggio Calabria mobilitazioni nelle scuole ore 9:00
– Cosenza manifestazione piazza 15 marzo (Prefettura) ore 9:00
– Siena lezioni in piazza ore 16.00 in piazza del Campo
– Torino corteo studentesco piazza Albarello ore 9:30
– Varese manifestazione studentesca piazza XX settembre ore 14:30

NAPOLI E CAMPANIA 30 ottobre corteo nazionale assieme ai precari della
scuola piazza Mancini 14:30

– L’Aquila 30 ottobre corteo studentesco Villa Comunale ore 9:30

– Genova 4 novembre corteo studentesco piazza Caricamento ore 9:00
– Milano 4 novembre corteo studentesco largo Cairoli ore 9:00

www.retedellaconoscenza.it

Unione degli Studenti dopo il corteo: “La Gelmini si legga la nostra Altrariforma

Si sono conclusi in tutte le principali città i cortei studenteschi. “Oggi oltre 300.000 studenti sono scesi nelle piazze in 90 cortei in tutte le regioni Italiane, è un dato significativo che promette un autunno caldo” commentano i rappresentanti di Unione degli Studenti e Link-Coordinamento universitario. “La Gelmini non può limitarsi a dirci, come fa da due anni, che abbiamo vecchi slogan – continuano i rappresentanti uds-. “Sono loro che da venti anni sono al governo e rappresentano ormai una brutta pagina di storia del nostro paese. Noi giovani siamo intenzionati a riprenderci il futuro a partire dalle nostre proposte come quelle che abbiamo presentato da tempo contenute nell’ Altrariforma.

Consigliamo alla Gelmini di leggersele per capire finalmente i problemi della scuola (a questo Link).” E gli studenti rispondono anche all’on.le Cicchitto, “Non provi a mettere la polvere sotto al tappeto, a nascondere i veri problemi delle giovani generazioni. raccontandoci di una nuova ‘strategia della tensione’. Chi agisce in modo violento è fuori dal nostro movimento. ”

In Sicilia la mobilitazione ha visto in prima linea tanti piccoli centri di provincia – oltre 15 cortei – oltre alla città di palermo dove 10.000 studenti erano in piazza. “In Campania oltre 70.000 studenti hanno partecipato ai cortei di napoli, Salerno, Avellino, Benevento e Agropoli – fa sapere Angelo Buonuomo Coordinatore regionale UdS. A Napoli Davanti l’università Federico II una decina di studenti travestiti da carcerati recano lo striscione “chi apre una scuola chiude una galera; Gli studenti hanno lanciato rotoli di cartaigienica a simboleggiare “la scuola pubblica a rotoli“. Anche in Puglia la partecipazione è stata alta: 10.000 studenti a Bari, 500 a Foggia, 5000 a Lecce, 3000 a Brindisi.

A Bari il corteo si è concluso con un’assemblea davanti la presidenza della regione dove una delegazione di UdS e Link è stata ricevuta dall’assessore Alba Sasso. “Abbiamo ottenuto una conferenza regionale sul diritto allo studio entro dicembre, per stabilire le priorità di spesa” afferma Matteo Pagliarulo dell’UdS Puglia. A Roma oltre 30.000 studenti in corteo fino al Ministero e nel nord est gli studenti di Trieste, Gorizia, Monfalcone sono scesi nelle piazze con numeri consistenti che sfiorano le 10.000 presenze. “Gli studenti dicono no a un Governo che pensa che distruggere il futuro del Paese non abbia prezzo” dichiara Riccardo Laterza dell’UdS Trieste.

A Torino il corteo è stato pacifico e creativo “abbiamo lasciato alle istituzioni delle buste vuote per segnalare la carenza delle borse di studio” fa sapere il movimento LAST. Il corteo torinese si è poi concluso davanti Palazzo Nuovo, dove gli studenti si sono dati appuntamento al 14 ottobre per una data di assemblee nell’università e al 16 ottobre a Roma per il corteo FIOM.