Archivi tag: Congresso Internazionale di Autism-Europe

Un futuro per l’Autismo

IX Congresso Internazionale
AUTISM-EUROPE
UN FUTURO PER L’AUTISMO

Dall’8 al 10 ottobre 2010, presso il Centro culturale “Le Ciminiere” di Catania, si terrà il IX Congresso Internazionale di Autism-Europe, “Un futuro per l’Autismo”, promosso da Autism-Europe aisbl e Autismo Italia-onlus.

Il convegno – rivolto alle persone affette da disturbo autistico, ai loro familiari e ai professionisti specializzati – vuole rappresentare un’opportunità unica per condividere informazioni attendibili sui progressi della scienza e sulle pratiche d’intervento, atti a migliorare la qualità della vita delle persone con ASD.

Ai lavori del Congresso sono stati invitati il Presidente della Regione On. Raffaele Lombardo, il Presidente della Provincia, On. Giuseppe Castiglione, il Sindaco di Catania sen. Raffaele Stancanelli, il Presidente della Camera di Commercio Dr. Piero Agen, il Sindaco di Caltagirone Dr. Francesco Pignataro.

I lavori inizieranno la mattina di giorno 8, alle ore 9.00, con una cerimonia d’apertura e il saluto delle Autorità presenti.

«Il congresso – spiega Vincenzo Papa, Presidente dell’Associazione “Un Futuro per l’Autismo Onlus” – affronterà le più recenti teorie e pratiche scientifiche nel campo dello spettro autistico, nonché il diverso impatto che tali disturbi possono avere sulla qualità di vita dei soggetti autistici e delle loro famiglie, nel quadro di un dialogo produttivo e di una concreta e proficua collaborazione fra il mondo delle associazioni (enti rappresentativi e gestiti direttamente da genitori di persone con autismo) e la comunità scientifica internazionale».

Un futuro per l’autismo”, articolato in tre giorni di workshop di approfondimento, verterà su alcune macroaree: “Politiche sanitarie per l’autismo”, “Diagnosi e intervento precoce”, “ Sviluppo sociale e cognitivo nell’autismo”, “Neurobiologia dell’autismo” e “Fattori ambientali di rischio: evidenze dall’epidemiologia”, “Nuove tendenze nella diagnosi e classificazione dei disturbi dello spettro autistico”, “Caratteristiche genetiche e neuro-biologiche”.

Tra i relatori, si segnalano il direttore generale dell’Asp, Giuseppe Calaciura, e Giacomo Rizzolatti ( Professore ordinario e Direttore del Dipartimento di Neuroscienze, Università di Parma) che ha scoperto i “neuroni specchio”, ovvero neuroni che consentono di osservare le azioni degli altri, di riprodurle, di comprenderle, di entrare nella partecipazione empatica e dunque nella relazione con l’altro.

Un congresso, pertanto, dedicato allo stato dell’arte della conoscenza scientifica e agli attuali approcci culturali nel campo dell’ ASD. Ma non solo. Sarà presente, infatti, un’area espositiva dedicata ai settori medico, turistico, enogastronomico, culturale e dell’artigianato locali.

«Siamo convinti che il Congresso – precisa Giuseppe Bellomo, del “Comitato organizzatore Catania 2010” – sarà all’altezza nella diffusione di conoscenze di alto valore scientifico e culturale. Auspichiamo, infatti, che alle persone con autismo (cittadini particolarmente vulnerabili) e alle loro famiglie, venga garantito il rispetto dei loro diritti umani e fondamentali, oltre ad un sostegno adeguato, perché sia reso possibile il massimo sviluppo delle potenzialità individuali e il pieno inserimento sociale». «A tal fine – conclude Bellomo – diventa necessaria la solidarietà delle famiglie e degli altri soggetti interessati, per avere garantiti dalle Istituzioni quei diritti che, in parte, le norme già, sulla carta, prevedono, ma che rischiano di rimanere soltanto tali, senza un impegno incessante da parte di tutti».

Il Congresso Internazionale Autism-Europe è aperto a tutti coloro che per motivi personali e/o professionali vogliono comprendere un mondo considerato “borderline”, fuori dagli schemi della nostra realtà quotidiana, ma che interessa milioni di famiglie in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni collegarsi al sito www.autismeurope2010.org.

Per consultare il programma: www.autismeurope2010.org/ita/programme.html