Archivi tag: articolo 27

La lezione agli studenti: «Il mio passato vi sia d’esempio»

Una lezione sulla condizione delle carceri, nel salone dell’aula magna dell’Istituto Canossiano di corso Garibaldi. I ragazzi delle scuole Cairoli e Bordoni hanno potuto ieri assistere allo spettacolo organizzato dall’associazione culturale Demetrio, “Art. 27 e vecchi merletti”, monologo scritto e interpretato da Vincenzo Andraous. «Vogliamo mettere in evidenza – ha spiegato Costantino Leanti, responsabile per le iniziative scolastiche del Demetrio -, una questione importante come il sovraffollamento delle carceri, luoghi che dovrebbero svolgere una funzione di recupero e reinserimento, ma purtroppo nel nostro Paese non funziona così». Uno spettacolo di denuncia, che allo stesso tempo vuole essere l’inizio di un percorso educativo per le nuove generazioni. Così sulle note del sassofono del maestro Andress Villani, Vincenzo Andraous ha raccontato la sua storia e la sua esperienza di condannato all’ergastolo, partendo dalla sua giovinezza di ragazzino contro le regole, fino ad arrivare a spiegare ai tanti giovani presenti in platea cosa vuol dire vivere in carcere, invitandoli a non commettere certi errori e a riflettere sul vero significato di libertà.

L’articolo 27 della costituzione, cha dà il nome allo spettacolo, parla proprio delle pene per i detenuti. «Sessantasettemila detenuti – ha spiegato Andraous – su 40 mila posti. Oggi il carcere non esiste, è il maggior produttore di sottocultura ed emarginazione». Parole che i giovani hanno ascoltato con attenzione. «Lo spettacolo più bello al quale abbiamo assistito – dicono Fabio e Davide della 5LB del Bordoni -. Consideravamo fino ad oggi giusto punire in modo severo chi sbagliava, ma ora ci rendiamo conto che rieducare è l’unica azione che può dare dei risultati positivi». «È stata una lezione di vita – spiegano Elena, Matteo e Lorena della 4TB Bordoni -. Ammiriamo molto il coraggio di Andraous e la forza con cui ci ha trasmesso informazioni e insegnamenti».

Articolo di Alessandro Montagna pubblicato su LA PROVINCIA PAVESE.

Link all’articolo originale


“Art. 27 e vecchi merletti”

Un percorso educativo ostinato e contrario

A cura dell’Associazione Culturale il Demetrio

Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato” art 27. co 3, Cost.
Un monologo sul carcere e l’uomo della condanna, nell’indifferenza dell’uomo della pena.
Un ragazzino che rompe le regole ed entra ed esce da un carcere. Il racconto del carcere in Italia negli ultimi 40 anni: i cambiamenti del panorama penitenziario, ridotto quasi a terra di nessuno, con i suoi falsi miti e i suo falsi eroi messi a nudo.
Dove però la sopravvivenza lascia il posto alla nuova vita con le energie della speranza e la fatica degli impegni.
In carcere non esistono eroi, uomini vincenti, ma uomini sconfitti.

di e con Vincenzo Andraous

al sax Andress Villani

progetto Costantino Daniele Leanti

Per chi intende proporre alle nuove generazioni questo mio spettacolo teatrale “Art. 27 e vecchi merletti”, che tratta di , trasgressione, disagio, bullismo, devianza, uso e abuso di sostanze, carcere e prevenzione.
Telefonare al Prof. Costantino Leanti curatore del progetto teatrale
tel. 338-7848601, 340-5706876