Archivi tag: AIESEC Torino

Torino: un’estate nel mondo

AIESEC Torino, in occasione dell’estate 2011, realizza il progetto Playing Without Differences, che vedrà 21 studenti stranieri, membri della nostra organizzazione e provenienti da tutto il mondo (Colombia, Tunisia, Usa, Brasile e molti altri paesi ancora) lavorare come animatori
presso tredici centri estivi.
Le attività si svolgeranno sia sul territorio torinese sia in diversi centri estivi a Lignano Sabbiadoro, Rapallo, Val Chisone e Val d’Aosta, in un periodo compreso tra metà Giugno e fine Luglio.

L’obiettivo fondamentale è quello di fornire alle famiglie torinesi un servizio di qualità basato sul volontariato, attraverso il quale trasmettere valori come il multiculturalismo e l’educazione alla
diversità, senza dimenticare la diffusione delle lingue inglese e francese in modo interattivo e divertente.
I centri estivi che hanno aderito sono la Cooperativa Lancillotto, il centro EOS, l’Animazione Heaven, il centro SOS mamme, i centri French In Italy e English in Italy e la Parrocchia Santa
Rita.
AIESEC è la più grande organizzazione internazionale no -profit interamente gestita da studenti universitari, ha sedi in 110 Paesi del mondo e comprende circa 60mila membri.
AIESEC offre ai giovani l’opportunità di scoprire e sviluppare il proprio potenziale ed avere un impatto positivo sulla propria realtà locale attraverso la realizzazione di progetti su tematiche sociali e l’ organizzazione di stage in tutti i Paesi del mondo.
Visita il  sito www.aiesec.org/italy/torino
 

Per maggiori info: Giulio Glorioso – Responsabile Comunicazione del progetto Playing without differences
e-mail: giulio11.glorioso@aiesec.net
Cell: +39 345 92 32 591

Promozione della lingua inglese nelle scuole elementari torinesi

In relazione all’ insegnamento della lingua inglese riceviamo un messaggio  Bercaru Alina di AIESEC Torino in merito ad un progetto volto a promuovere la diffusione della lingua inglese e la sensibilizzazione alle tematiche ambientali nelle scuole elementari torinesi.

Gentile redazione “Scuola Magazine”,
Sono Bercaru Alina di AIESEC Torino. Aiesec è la più grande organizzazione di studenti universitari al mondo, che opera da circa sessant’anni promuovendo stage internazionali ,progetti d’impatto sociale e sviluppo della leadership giovanile.
Vorrei gentilmente chiederLe di pubblicare sui vostri canali la seguente notizia , riguardante il progetto Green Education da noi organizzato , che ha cercato di promuovere la diffusione della lingua inglese e la sensibilizzazione alle tematiche ambientali nelle scuole elementari    torinesi.
Sotto pubblichiamo  il comunicato stampa relativo al progetto e i contatti per chi volesse approfondire la cosa.

AIESEC Torino, con il suo progetto Green University (vincitore del bando Gioventù Esplosiva realizzato dalla città, all’interno delle manifestazioni per Torino Capitale Europea dei Giovani 2010 e finanziato dal Ministero della Gioventù) ha contribuito con il suo progetto a diffondere nelle scuole elementari e negli oratori torinesi una maggiore sensibilità nei confronti dell’ambiente, attraverso una serie di laboratori tematici svoltisi nei mese di novembre e dicembre.
Le lezioni, interattive ed educative, sono state ideate e tenute, parte in italiano e parte in inglese, da quattro ragazze appartenenti all’organizzazione, provenienti dalle sedi AIESEC di Brasile, Serbia, Polonia e Romania.
Tale iniziativa, per la sua finalità, è stata “ribattezzata “Green Education”, al fine di distinguerlo dal parallelo “Green University”, volto anch’esso alla promozione del rispetto per l’ ambiente, ma rivolto agli studenti universitari.
Ci siamo riproposti infatti, con questo progetto, di far arrivare il nostro “messaggio verde” anche nelle scuole elementari, negli oratori e nei doposcuola, assumendo come comune denominatore la diffusione della lingua inglese, la sensibilizzazione verso il nostro pianeta e l’apprendimento attivo.
Queste attività, rivolte a bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni, hanno avuto come obiettivo quello di promuovere il rispetto per l’ambiente, insegnare la lingua inglese in modo interattivo ed efficace e stimolare la creatività dei ragazzi in modo libero ma, al contempo, costruttivo. Esse si sono articolate su 8 incontri per scuola, distribuiti su un arco di tempo di un mese e mezzo. Le attività spaziavano dalla proiezione di video alla creazione di oggetti con materiale riciclato, da giochi educativi di gruppo a momenti riservati a un più generico “get to know each other”.
Le risorse del bando hanno permesso di rendere il progetto assolutamente sostenibile, cosi da renderlo accessibile a scuole di target differenti, tra cui San Giuseppe, Saint-Denis, Istituto Sociale (Torino) e Rodari, Pajetta, Aleramo, Aldo Mei, Gramsci, De Amicis (Beinasco).
Visto il potenziale ed il successo ottenuto dalla prima edizione, riproporremo il progetto nel mese di aprile, promuovendolo ad un maggior numero di scuole, senza dimenticare quelle che ci hanno sostenuto sin da subito.
Il nostro obiettivo primario, infatti, è quello di regalare ancora occasioni di crescita e confronto, sia per le giovani studentesse universitarie internazionali che si vogliono mettere in gioco in un Paese diverso, sensibilizzando in lingua inglese i più piccoli, sia per i prossimi, speriamo sempre più responsabili, cittadini del futuro.

AIESEC è la più grande organizzazione internazionale no -profit interamente gestita da studenti universitari, che offre ai giovani l’opportunità di scoprire e sviluppare il proprio potenziale ed avere un impatto positivo sulla società.
Visita il nostro sito www.aiesec.org/italy/torino

Per ulteriori informazioni:
Maria Luisa Balzano – Responsabile Relazioni Pubbliche AIESEC Torino
e-mail: marialuisa.balzano@aiesec.net
Cell: 3471204872