Archivi categoria: Salvaprecari

Scuola: salva precari discriminante

Salve, riceviamo la lettera (molto amara) di questa professoressa precaria. Qualcuno sa dare una risposta? Qualche suggerimento?

Buona sera..,
navigando nel web alla ricerca di un disperato raggio di luce rispetto alla mia situazione di precaria nella scuola, ho letto anche la vostra richiesta di invio di testimonianze relative a quanto sopra e quindi ho pensato di scrivervi non solo perchè desidero denunciare l’accaduto , ma soprattutto sapere se avete dei suggerimenti da darmi.
Come ben sapete i primi del mese di Ottobre 2010 sono scaduti i termini per la presentazione delle domande di inclusione nel decreto salva precari.
Contrariamente a quanto previsto alcuni colleghi che hanno prestato servizio con contratto COCOCO nel progetto della Regione Puglia “DIRITTI A SCUOLA” hanno inoltrato domanda di inserimento e la medesima è stata accettata, io ahmè , per attenermi alle regole non ho inviato la domanda e la conseguenza è che sono fuori.
Mi chiedo il perchè di questa ingiustizia per chi si attiene alle regole…e mi chiedo ancora se e per quanto in Italia andranno avanti i furbi più che gli onesti.
Vi prego se avete delle notizie che possano aiutarmi, siate gentili nel farmelo sapere affinchè possa recuperare il mal tolto.

Grazie.

Salva precari: cambia la tempistica per gli elenchi definitivi

Il Miur proroga la pubblicazione delle graduatorie prioritarie definitive al 5 novembre 2010. Pubblichiamo questa nota di Gilda degli Insegnanti in merito agli elenchi definitivi per il decreto Salva Precari.

In risposta alle numerose richieste di proroga della produzione degli elenchi definitivi, al fine di garantire la massima accuratezza possibile nei controlli sulle domande pervenute, con nota prot. n.9644 del 29 ottobre il MIUR ha disposto la seguente nuova tempistica:

4 novembre: prenotazione elenchi prioritari definitivi;

5 novembre: popolamento della banca dati per le convocazioni dagli elenchi prioritari.

Alla data del 5 novembre saranno parimenti effettuati gli scarichi per l´inoltro all´INPS dell´elenco dei beneficiari.

Salvaprecari: in forte crescita le domande

 

Dichiarazione di Francesco Scrima sul decreto Salvaprecari

Il monitoraggio sulle domande di accesso ai benefici del salva precari per il 2010 registra una consistente crescita delle domande rispetto all’anno precedente. Si tratta di dati non ancora definitivi, su cui potranno incidere le verifiche in corso a livello territoriale e le eventuali nomine conferite dopo la presentazione delle domande, ma il quadro non dovrebbe subire sostanziali mutamenti: la tendenza al rialzo, quindi, sarà certamente confermata.

Sono 41.477, infatti, le istanze accolte, quasi 13.000 in più dello scorso anno, quando furono 28.544. L’incremento più forte si registra per il personale ATA, dove se ne contano 12.452 contro le 4.814 del 2009. Per i docenti, quelle in più sono 5.295.

Ad aumentare in misura particolarmente significativa è il numero di coloro che si dichiarano disponibili a lavorare nei progetti gestiti in convenzione con le Regioni: in pratica raddoppia il dato dell’anno precedente (13.537 contro 6.816).

I numeri confermano come permanga, per la scuola, un’emergenza occupazione rispetto alla quale non è consentito abbassare la guardia: è stato giusto prorogare di un anno le misure introdotte nell’a.s. 2009/10, ma è chiaro che occorre fare di più.

Serve una diversa politica degli organici, serve un piano di assunzioni che abbia come obiettivo la copertura di tutti i posti vacanti con personale assunto a tempo indeterminato. Richieste che la CISL Scuola da tempo sta avanzando e che sosterrà con forza e determinazione in ogni sede di confronto.

Roma, 19 ottobre 2010

Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola