Archivi categoria: News

Quando il marchio registrato fa storia, anche d’italiano

La lingua italiana ha una storia plurisecolare, eppure, al di là di regole definite, continua a cambiare, anche in base all’uso, e a includere come comuni parole che non le appartengono: che sia un termine straniero o un marchio registrato.

Nel secondo caso, si chiama volgarizzazione del marchio e uno studioso dell’Accademia della Crusca ha trovato circa duecento esempi, di cui di seguito se ne elencano alcuni.

 

Rimmel

Il mascara è stato inventato dall’azienda di un uomo, il profumiere francese Eugène Rimmel, nel 1964. Oggi Rimmel “significa” mascara in molte lingue, dall’italiano al turco e dal francese all’arabo.

 

Kamut

Questo marchio registrato identifica prodotti alimentari fatti con il grano khorasan, ricco di proprietà nutritive e particolarmente adatto alla pastificazione, ma sconsigliato ai celiaci per la gran quantità di glutine.

 

Brugola

Così la celebre vite esagonale prende il nome dal suo italiano inventore, Egidio Brugola, che la brevettò nel 1945.

 

Rollerblade

I pattini conosciuti da tutti sono stati sviluppati nel 1980 dai fratelli Rollerblade, che ne avevano visto un modello in un negozio di sport e ne erano rimasti incuriositi per le possibili applicazioni nei loro allenamenti di hockey fuori stagione.

 

Scotch

Scotch è il marchio registrato nel 1930 dalla 3M (Minnesota Mining and Manufactoring Company), che per prima ha realizzato il nastro adesivo che ha riscosso un enorme successo per la sua utilità.

 

Post-it

Un altro marchio registrato di casa 3M, che identifica i foglietti adesivi inventati, partendo da un’esigenza personale, da Arthur Fry. Questo ricercatore aveva l’hobby del canto in chiesa e, per trovare più facilmente i testi nel libro, inseriva nelle pagine dei foglietti, che però cadevano a terra a libro aperto. Nel 1977 l’idea per i foglietti parzialmente adesivi con il collega Spencer Silver.

 

Kleenex

Il fazzoletto in cellu-cotton del marchio Kimberly-Clark, creato nel 1914. Rispetto al cotone, il materiale è più economico e il fazzoletto nel 1924 fa il suo debutto come strumento dai molti usi, dallo struccante a quello ancora oggi in pratica per soccorrere in caso di starnuti.

 

Scottex

Sempre di Kimberly-Clark, il fratello maggiore (1907) del Kleenex. Data la sua impermeabilità, le declinazioni si sono ampliate da comune carta assorbente a fazzoletti, tovaglioli e carta igienica.

 

Silk-épil

Con Silk-épil si intende oggi un qualsiasi epilatore elettrico, eppure il marchio registrato è solo di Braun, che ha avviato una gamma tutt’ora in aggiornamento. Particolare successo hanno quelli che si possono usare sotto l’acqua, in modo da alleviare il fastidio della depilazione.

Il primo epilatore elettrico è dell’americana Epilady ed è stato inventato nel 1986.

 

Jacuzzi

Questa vasca è nata per un’utilità ben precisa: creare una versione casalinga delle vasche per l’idroterapia di Kenneth Jacuzzi, sofferente di artrite reumatoide, figlio di Candido Jacuzzi, già noto per l’invenzione di un’elica, una pompa per l’irrigazione e una ventola emittente aria calda. La madre delle vasche dei sogni è dotata di una pompa a immersione. Zio Candido troverà la sua idea sviluppata e affermata dal nipote Roy, nel 1968.  
Potremmo proseguire con numerosi altri esempi, come Nylon, Biro, … A voi l’esercizio di trovarne altri ancora.

Packaging Online: reperire il necessario per fare spedizioni sul web

Il mondo sta andando verso la digitalizzazione totale ed anche il settore del commercio si sta spostando sempre di più verso la vendita on-line.

Esistono comunque ancora dei negozi fisici, che tuttavia hanno un loro catalogo Internet per essere aperti verso il mondo intero e spedire il loro packaging online ovunque.

Sono parecchi i negozi di e-commerce che hanno l’esigenza di reperire tutto il materiale necessario per effettuare spedizioni ai clienti perché è il loro unico metodo di vendita.

Le aziende di trasporti hanno avuto e stanno avendo una crescita costante e si sono velocizzate al punto da assicurare un servizio ottimo e sicuro.

Il risparmio di acquistare packaging online è enorme da tutti i punti di vista, oggi non esiste nessuno che prima di comprare non dia un’occhiata a Internet per confrontare i prezzi ed eventualmente acquistare in rete.

 

Per riuscire a mantenere un servizio all’altezza delle aspettative dei clienti e non essere affondati dalle migliaia di aziende che imperversano sul Web e non, il servizio di spedizione è fondamentale per tutte le ditte.

I siti di aste on-line, dove quasi tutti i commercianti hanno un loro profilo, consentono di lasciare dei feedback per il servizio ricevuto e quello di spedizione è tra i maggiormente considerati. Un articolo può essere ottimo e arrivare velocemente, ma se la confezione è rotta o manomessa ecco che verrà immediatamente rispedito al mittente con tanto di lamentele e giudizio negativo.

 

Per riuscire a fare dei pacchi come si deve, bisogna reperire tutto il necessario perché la merce possa viaggiare in sicurezza senza danneggiarsi; per quanta cura ci possano mettere i corrieri, i pacchi sono sempre sballottati da un furgone all’altro e riuscire ad avere un imballaggio resistente e personalizzato è un punto di forza di ogni azienda seria.

Chi spedisce tanti oggetti non può prescindere da pacchi personalizzati con nastro adesivo con logo della ditta, in maniera da pubblicizzare l’azienda anche durante il viaggio del prodotto verso il cliente.

Avere scatole proprie trasmette un senso di professionalità e serietà, perché oltre alla robustezza gli imballaggi nelle scatole di cartone devono avere un aspetto accattivante dato che funzionano anche come biglietto da visita dell’azienda per la precisione e il riguardo nei confronti del cliente.

Battaglie e diritti civili

Spesso si è detto che la scuola deve essere aperta alla diversità , in pratica nel contesto della scuola si deve fare in modo tale che i bambini percepiscano la diversità come ricchezza, non ci deve essere una preclusione di quelle che persone che sentiamo diverse da noi.
Parliamo in primo luogo di bambini che sono magari di religioni diverse, in questo senso è molto importante avere a disposizione una scuola aperta, deve capire i problemi di oggi, le diversità di fondo e le tematiche che sono in contrasto aperto con il nostro modo di vedere.
Il mondo sta cambiando e per questo motivo bisogna preoccuparsi del modo in cui i bambini vivono la diversità. Un tema molto aperto e caldo è quello della sessualità, infatti oggi esistono realtà che sono diverse da quelle che conosciamo, esiste l’omosessualità, una realtà spesso osteggiata, in parte vissuta con un grande disagio.
Il Comune di Verona si è reso partecipe di una iniziativa molto discutibile, un provvedimento che blocca qualsiasi progetto che va nella direzione di educare i bambini al valore della diversità sessuale, il progetto blocca e vieta espressamente agli insegnanti delle scuole comunali di proporre progetti che avvicinino i bambini al mondo dell’omosessualità.
Una scelta che indubbiamente farà discutere da molti punti di vista, in parte il fatto che ci sia un controllo e un filtro nella scuola è una scelta condivisibile, tuttavia occorre anche vedere come le cose vengono sviluppate, in che modo vengono decise alcune cose rispetto ad altre.
Una scelta forte quella della giunta del Comune di Verona, forse discutibile da molti punti di vista, riporta sicuramente l’orologio indietro di alcuni anni, favorendo una sorta di chiusura a temi molto importanti che i bambini in ogni caso dovranno affrontare negli anni a venire, una scelta discutibile.

Fonte: http://webeconomico.it/

Numero verde Sky? Ecco dove lo trovi

Sky è una conosciuta azienda che fornisce servizi di pay tv. Nata nel 2003, è riuscita a diventare un punto di riferimento nel mondo dei servizi televisivi; la sua offerta è molto vasta ed arriva a centonovanta canali. Sky è al passo coi tempi ed è in grado di garantire servizi moderni ed innovativi, come poter guardare i suoi canali utilizzando un tablet o uno smartphone..
Sky punta a soddisfare le esigenze di tutti: dagli appassionati di film agli sportivi.
Per abbonarsi ad uno dei tanti servizi di Sky è possibile contattare il numero verde, un servizio fondamentale per stipulare un nuovo contratto ma anche conoscere le ultime novità o risolvere dei quesiti relativi all’abbonamento.
Scegliere un abbonamento Sky è una scelta conveniente perché permette di coltivare i propri hobby in modo facile ed economico; grazie alla vasta possibilità di scelta, è possibile soddisfare le esigenze di tutti. Contattando il numero verde di Sky è possibile modificare il proprio abbonamento, scegliendo per esempio di aggiungere un ulteriore pacchetto.
Se si desidera effettuare un abbonamento Sky, le possibilità di scelta sono praticamente infinite. Il pacchetto base, ossia Sky Tv, può essere arricchito secondo le proprie esigenze ma può anche essere acquistato così com’è. Gli abbonamenti Sky sono piuttosto convenienti ed economici infatti, quello base parte da soli 19.00 euro al mese; inoltre, molto di frequente vengono proposti premi o sconti imperdibili. Il numero verde di Sky a cui si possono fare tutte le domande del caso lo si può reperire direttamente sul sito ufficiale o in alternativa lo si può cercare tramite uno dei tanti siti trovanumeri disponibili online ( qui un esempio ).
Per stipulare un abbonamento Sky, vengono richiesti alcuni requisiti base come essere in possesso di un documento d’identità, aver compiuto diciotto anni, avere il codice fiscale e fornire un indirizzo di posta elettronica, indispensabile per ricevere il numero di codice cliente e l’avvenuta presa in carico della richiesta; è anche necessario avere un numero di telefono al quale esser contattati per accordare la consegna dei prodotti. L’abbonamento di Sky necessità o di una parabola già installata oppure di un luogo adeguato, come per esempio un balcone, dove è possibile posizionarla.
Attraverso il numero verde di Sky, scegliere il proprio abbonamento è molto facile infatti, è sufficiente fornire il proprio recapito per venir contattati direttamente da personale qualificato, in grado di fornire tutti i dettagli. E’ possibile accedere a questo servizio ogni giorno dalle ore 09.00 alle ore 22.00. Sky mette a disposizione di coloro che vogliono stipulare un contratto o avere chiarimenti sia un indirizzo di posta tradizionale che un indirizzo di posta elettronica attraverso il quale è possibile anche inviare file.
L’azienda possiede un sito internet completo e accurato, nel quale è possibile trovare un’area clienti con tante informazioni utili, compreso il numero verde.

4 milioni di addobbi e giocattoli contraffatti sequestrati a Roma

Ben quattro milioni di pezzi fra giocattoli e addobbi natalizi sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza in dei capannoni nella periferia romana.

Probabilmente tutti questi pezzi sono di importazione cinese. I locali dove sono stati trovati gli scatoloni della merce contraffatta presentavano grosse carenze igieniche e di sicurezza. Il problema maggiore è che che questi pezzi contraffatti possono avere effetti nocivi sia sulla sicurezza che sulla salute dei bambini che potrebbero metterli in bocca.

Fra l’altro questa diffusione dei giocattoli contraffatti è in qualche modo figlia della crisi; infatti le famiglie italiane sono sempre meno in grado di fare la cosa più normale in questo periodo: fare dei regali ai figli.

I prezzi dei giocattoli sono inavvicinabili per una famiglia dove non entra uno stipendio. Ecco allora che entrano in scena questi giocattoli a poco prezzo. Che costano poco ma che possono essere davvero pericolosi per i bambini.

Lo stesso dicasi per gli addobbi. Quando si parla di corrente meglio non scherzare. Si rischia per la propria salute a maneggiarli ma anche a porli sull’albero di natale, spesso facilmente infiammabile.

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!

Social Card, ecco cosa cambia con la Legge di Stabilità

La legge di stabilità ha portato ad un aumento consistente del fondo destinato alla Social Card, fondo che arriva per il 2014 a toccare il valore di ben 250 milioni di euro.

Ma non è tutto, non esiste più infatti solo una Social Card bensì due. Alla vecchia Social Card del 2008 si aggiunge infatti la Social Card 2013, due strumenti nati per aiutare le persone in difficoltà economica molto diversi tra loro che però non si escludono a vicenda.

Andiamo a scoprirli insieme.
La Social Card 2008 nasce per aiutare gli over 65 e tutte le famiglie con un reddito annuo inferiore ai 6000 € e con bambino al di sotto dei 3 anni, una carta questa che offre un aiuto economico mensile pari a 40 €. Si tratta di un aiuto economico, dobbiamo ammetterlo, piuttosto blando, soldi questi che possono comunque aiutare le famiglie a sostenere a cuor leggero le piccole spese quotidiane e il pagamento delle bollette. A beneficiare della Social Card 2008 sono state in Italia oltre 535 mila persone, un numero davvero molto elevato che ci fa comprendere quanto la situazione economica italiana sia instabile.

La nuova Legge di Stabilità vuole eliminare queste problematiche economiche e vuole dare un aiuto alle famiglie italiane che sia quanto più concreto possibile, proprio per questo motivo ha deciso di rinnovare la Social Card rendendola più adatta ai tempi che corrono.

Anche la Social Card 2013 offre ovviamente un piccolo contributo economico mensile alle famiglie che hanno problemi economici, ma non solo. Oltre a questo contributo le famiglie italiane avranno la possibilità di inserirsi all’interno di un apposito progetto dei Servizi Sociali. Il progetto vuole offrire alle famiglie un punto di riferimento per la ricerca di un lavoro, per la formazione continua e per l’educazione dei figli, un progetto quindi che mira ad inserire nuovamente queste famiglie nella società e nel mondo lavorativo. Ovviamente il progetto prevede che le famiglie dimostrino la loro determinazione nel cambiare la loro situazione, questo significa che devono essere attive nella ricerca di un posto di lavoro e devono mandare regolarmente i loro figli a scuola.

Ma quali sono le condizioni per accedere alla Social Card 2013? Possono accedere a questa carta tutte le famiglie che hanno un reddito annuo inferire ai 3000 €, che hanno un’abitazione che ha un valore inferiore ai 300.000 €, che hanno un patrimonio inferiore agli 8000 € e che non hanno automobili immatricolati nei 12 mesi che precedono la richiesta della carta. Ovviamente la precedenza per accedere alla Social Card 2013 viene data a tutte quelle famiglie che vivono condizioni di particolare disagio come le famiglie con nuclei familiari particolarmente numerosi, come le famiglie in cui c’è un solo genitore oppure le famiglie in cui c’è una persona disabile.
Tutte le famiglie interessate ad accedere alla Social Card e al suo progetto di Servizi Sociali devono rivolgersi al proprio comune di residenza. Qui potranno accedere a tutte le informazioni necessarie e potranno trovare tutti i moduli da compilare per fare domanda.

Sostieni Report e Milena Gabanelli. Fai MI PIACE e segnala ai tuoi amici!