Archivi categoria: Eventi

Idee per festeggiare la laurea a Roma

 

Laurearsi è una parte importante della vita, è un giorno importante, e va festeggiato con parenti, amici e conoscenti, nel miglior modo possibile.

 

E quali sono i migliori locali a Roma per festeggiare la laurea?

 

Roma è una città bellissima che offre tante possibilità, dai ristoranti, alle trattorie fino agli agriturismi, elencarli tutti sarebbe una follia, ma possiamo menzionarne alcuni molto in voga in questo periodo.

 

Un ristorante, che offre la possibilità di svolgere questi tipi di eventi, soprattutto con molte persone, è “La Pergola”. Una scelta variegata di piatti raffinati e deliziosi, che cambiano in base alle stagioni, accompagnati da un’ottima selezione di vini, bianchi e rossi, con camerieri gentili e competenti, il tutto contornato da un locale silenzioso e di classe, che gode anche di una bellissima vista sulla Basilica di San Pietro. I prezzi vanno dai 40 ai 60 euro a persona, che però possono arrivare anche a cifre a due zeri.

 

Un locale molto spesso consigliato, per il rapporto qualità prezzo, in cui difficilmente si superano i 20-30 euro a persona, che non lascia mai delusi è la “Trattoria vecchia Roma”. Potrete ritrovare il vero gusto della cucina Italiana, con piatti mediterranei e una buona selezione di vini, i camerieri sono simpatici e alla mano, e sempre disponibili. Ottimo locale per svolgere eventi come cene di laurea.

 

Se invece si preferisce un’ambiente più informale, l’agriturismo “Il cavallino rosso” è un posto immerso nella natura, semplice, con piatti veramente gustosi, soprattutto quelli a base di carne, accompagnati dal vino fatto da loro in azienda. Sia i proprietari che i camerieri sono persone cordiali. Anche in questo caso il rapporto qualità prezzo è ottimo, non si superano quasi mai i 25-30 euro a persona. Sicuramente non ne rimarrete delusi.

 

Esistono molti altri posti dove è possibile organizzare una festa di laurea a Roma, ovviamente di pensa sempre ad un pranzo o una cena perchè a noi italiani piace sempre mangiare bene in ogni occasione, ma in base ai propri gusti si potrebbe preferire dare più spazio al divertimento in un locale notturno con un “aperitivo lungo” piuttosto che altro.

 

Comunque qualunque sia la vostra scelta congratulazioni e tanti auguri per la laurea.

Tutto quel che non sai della festa di Natale

Il lungo periodo delle festività natalizie inizia il 24 Dicembre e termina il 6 Gennaio. E’ un momento nel quale si passa del tempo in famiglia, si incartano regali e si preparano pasti luculliani.
Tradizionalmente Natale e Capodanno sono caratterizzati da alcuni rituali, come l’addobbo dell’albero, l’allestimento del presepe e i riti scaramantici che segnano la fine del vecchio anno; mentre i simboli natalizi richiamano soprattutto quelli religiosi, la notte di San Silvestro è un momento meno formale e solenne.
In occasione di queste feste si decorano le case, si accendono le luminarie e le città si trasformano in brulicanti agglomerati nei quali tutti sono alla ricerca del regalo perfetto.
La tradizione vuole che i doni vengano posti sotto l’albero e che si aprano dopo la mezzanotte del 24 ma, in alcune aree italiane, si scartano direttamente il 25 mattina.
I più piccoli attendono questo momento con ansia e gioia e , per ricompensare Babbo Natale, lasciano un bicchiere di latte o dei dolcetti vicino alla porta. Le tradizionali natalizie sono moltissime e hanno tutte origine antiche e misteriose. Secondo alcuni studiosi sono da ricondurre alla figura di San Nicola mentre per altri affondano le radici in culti precristiani.
I colori tipici del Natale sono il bianco ed il rosso che vengono impiegati anche per le decorazioni e per l’allestimento della tavola. Il 25 Dicembre si apparecchia con le stoviglie più preziose e si portano in tavola piatti tradizionali molto elaborati come i vincisgrassi o la pizza di scarole. Invece a Capodanno i menù sono altrettanto ricchi e non possono prescindere dal cotechino e dalle lenticchie; in alcune regioni si usa mangiarle allo scoccare della mezzanotte, come segno beneaugurante. La grande protagonista di queste feste è la frutta in guscio e quella disidrata che può anche essere utilizzata per l’albero.
La cena di san Silvestro comprende anche il brindisi che segna la fine del vecchio anno e l’inizio del nuovo. Per assicurarvi fortuna e prosperità è necessario però indossare delle biancheria rossa, colore che simboleggia la forza ed il coraggio.

Assemblea Nazionale dei movimenti precari della Scuola a Milano

Per rilanciare e riorganizzare le lotte contro i tagli, in difesa dei diritti dei lavoratori della scuola, precari e di ruolo, e per la qualità della Scuola Pubblica


il Coordinamento “3ottobre” di Milano invita a partecipare ad una

Assemblea Nazionale
dei movimenti precari della Scuola
presso CSOA Transiti in via Transiti,28 (Metro 1 rossa – fermata Pasteur)

9 GIUGNO 2013 MILANO
ore 10.00 – 17.00

per confrontarci insieme sui seguenti punti:

· Riorganizzazione interna del movimento nazionale dei precari (analisi dei punti di forza e debolezza delle lotte di questi anni, utilizzo di sistemi di comunicazione e coordinamento fra gruppi precari)

· Prospettive di lotta e strategie da adottare per fronteggiare:

– i tagli e le mancate immissioni in ruolo
– il problema del futuro reclutamento/concorso
– le nuove indicazioni sui Bes, che comporteranno tagli alle cattedre di sostegno e sovraccarico di lavoro, non riconosciuto, ai docenti curricolari
– il rischio del mancato pagamento delle ferie non godute, maturate nell’a.s. in corso e per i prossimi anni
– i test Invalsi

· Possibili prospettive di lotta in difesa dell’art.33, contro i finanziamenti alle scuole private

Diffondete e partecipate

Coordinamento Lavoratori della scuola “3ottobre” – Milano:
https://www.facebook.com/groups/coordinamento3ottobre/?fref=ts

Per contatti e adesioni: coordinamento3ottobre@gmail.com


Unisciti alla Community della Scuola Pubblica

USB SCUOLA il 22 Maggio a MONTECITORIO con tutto il Pubblico Impiego

Il 22 maggio dalle ore 12 si svolgera’ un presidio a piazza Montecitorio dei lavoratori del Pubblico Impiego. USB anche nella Scuola sta organizzando la mobilatazione, tappa centrale delle vertenze aperte nel nostro settore.


Dopo il successo dello sciopero del personale ATA in Emilia, la mobilitazione in Abruzzo, in questi giorni USB e’ impegnata nel boicottaggio delle prove Invalsi e di tutto il sistema di S-valutazione della Scuola, anche con la proclamazione dello sciopero: il 16 maggio sara’ il turno delle scuole superiori. Un singolo fatto ad esempio ci puo’ indicare la generalita’ di questa lotta: la valutazione delle scuole e il conseguente finanziamento delle “meritevoli” e’ affidato all”Invalsi, un “istituto di ricerca” guidato da dirigenti della Banca d’Italia e della multinazionale del lavoro interinale Adecco (?!).

L’attacco alle condizioni di vita e di lavoro e’ generale: contratti bloccati, precariato, esternalizzazioni e privatizzazioni, “riforma” Brunetta stanno portando tutti i settori del Pubblico Impiego allo sfascio. Aumenta la disoccupazione e lo sfruttamento, tutto questo rende inaccessibili ai ceti popolari diritti fondamentali come istruzione, salute, previdenza, diritto all’abitare e alla mobilita’

La siuazione ci impone la risposta dei lavoratori uniti del Pubblico Impiego per la riconquista dello Stato Sociale per tutti i lavoratori e le loro famiglie.

Locandina e volantone possono essere scaricati dal sito

22 maggio 2013. Il Pubblico Impiego a Montecitorio

diffusi nelle scuole, affisse nelle bacheche sindacali e nelle sale insegnanti e Ata.

Per partecipare/ preparare la manifestazione tutti i lavoratori della scuola interessati, con qualsiasi tipo di contratto, possono richiedere il permesso retribuito “per formazione” del CESTES
aderendo al corso autorizzato dal MIUR che si terrà dalle 9 alle 13 in via dell’Aeroporto 127 Roma (metro A Numidio Quadrato)

alla pagina del sito Roma 22 maggio Corso formazione personale della scuola CESTES

trovate i moduli e la domanda da consegnare alla segreteria della scuola. E’ anche gradita la scheda di adesione da inviare a roma.scuola@usb.it .

I permessi per formazione sono regolati dall’art. 64 del CCNL .
Si ricorda che i docenti possono avere 5 giorni l’anno di permesso e che il Dirigente NON può negarlo.
Per il personale ATA non esistono limiti di giorni, ma il Dirigente per motivi documentati di necessità di servizio può negarlo!

Ogni violazione va contrastata e deve essere segnalata all’email scuola@usb.it.


Unisciti alla Community della Scuola Pubblica

Nuova tappa dell’Albero vagabondo: i disegni dei bimbi per la bonifica delle discariche

7 APRILE L’ALBERO VAGABONDO, IL GUARDIANO DELLA MONTAGNA,
FA TAPPA A MONTEMILETTO (AV)

I DISEGNI DEI BIMBI  CONTRO LE DISCARICHE ABUSIVE

Continua il viaggio dell’Albero Vagabondo tra i piccoli comuni dell’entroterra per dire no, insieme ai disegni dei bambini, agli sversamenti di rifiuti in montagna, nei fiumi, nei boschi. Il 7 aprile a partire dalle 10.30 in Piazza IV novembre a Montemiletto (AV) si terrà la Festa del Colore, aperta a tutti i bambini, fino ad esaurimento materiale. L’iniziativa sarà ospitata all’interno dell’evento organizzato dal Comitato “Legalità è Bene Comune” sulle tematiche idriche, la gestione pubblica e partecipata dell’acqua e i rischi delle esplorazioni petrolifere nel più importante bacino idrografico dell’Appennino meridionale. Interverranno all’incontro associazioni e comitati tra cui: WWF Irpinia, LIPU Sannio, In Loco Motivi, Comitato Fiume Calore, CittadinanzAttiva, Comitato No trivellazioni Petrolifere Irpinia, Comitato No petrolio Alta Irpinia, Amici della Terra Irpinia, Rouge Onlus.

L’Albero Vagabondo® è una iniziativa nata nel 2008 per sollevare il problema dei rifiuti abbandonati da cittadini, piccoli artigiani e imprese che sistematicamente utilizzano le montagne come discariche a cielo aperto nell’indifferenza della comunità e nella sostanziale inazione delle istituzioni.

Durante le Feste del colore dell’Albero Vagabondo ogni bambino ha per sé un pennello, una tavoletta di pioppo e quattro colori primari: bianco, giallo, blu e rosso, del nero non ce n’è bisogno. E’ una iniziativa di educazione ambientale e arte nel sociale che nasce dalla favola dello Spirito del Re Albero che, quasi sei anni fa, si arrabbiò con chi abbandonava rifiuti nei boschi, tra le sue radici, e si strappò alla sua montagna, abbandonando l’antico faggio dove viveva. Diventò una grande scultura, alta oltre quattro metri, realizzata da Giovanni Spiniello con i rifiuti abbandonati ai piedi degli alberi e, da allora, incontra i bambini e insieme a loro, spesso inascoltato, chiede ai grandi di pulire le sue montagne, i suoi boschi. Ai bambini chiede di disegnare sulle tavolette di pioppo per installarle sui rifiuti e di scrivere delle favole – che poi pubblica sul suo sito www.alberovagabondo.it – per insegnare ai genitori e ai nonni a voler bene ai boschi e alle sorgenti.

L’obiettivo finale è quello di far percepire il fenomeno dello sversamento incontrollato dei rifiuti nei boschi irpini e campani attraverso il coinvolgimento dei bambini, dei genitori e l’appello alle organizzazioni e istituzioni.

Tra le cause: la mancanza di senso civico dei cittadini che abbandonano rifiuti di ogni tipo; l’inadeguatezza e l’inottemperanza dei centri di raccolta materiali; la scarsa organizzazione della raccolta differenziata; le mancanze nel conferimento dei rifiuti speciali alle isole ecologiche (come i copertoni e secchi di vernici); le lacune della normativa nazionale in materia di sversamento dei rifiuti; la scelta di risparmiare sui costi ambientali dei piccoli artigiani e degli imprenditori.

Il viaggio dell’Albero Vagabondo è iniziato sui tetti del Centro Storico di Avellino nel Natale 2008 ed è continuato, nel 2009 con le Feste del Colore a S. Stefano del Sole nel Parco Regionale dei Monti Picentini (6 giugno) a Cairano in occasione del Festival Cairano7x (22-28 giugno), al Giffoni Film Festival (13-19 luglio), si è trasformato nell’Albero Metamorfo a S. Stefano del Sole (3 ottobre), il 5 marzo 2010 è andato ad Ariano Irpino per la bonifica di Difesa Grande, il 28 maggio 2010 a Forino e il 10 giugno 2010 è ritornato a S. Stefano del Sole dove si è trasformato nuovamente nell’Albero Metamorfo il 18/10/2010. L’1/06/2011 le scuole elementari di Volturara e Santo Stefano del Sole si sono incontrate in montgna e il 25/06/2011 si è inerpicato al Castello di Canale di Serino.  Dopo essersi trasformato l’ultima volta nel Metamorfo l’1/10/2011 ha fatto la sua ultima apparizione a Montella, nel Convento di San Francesco a Folloni il 10/06/2012, in occasione dell’evento Anthos Neos. Domenica 7 aprile 2013 sarà a Montemiletto.

INFO

Sezione Il viaggio e Piccoli artisti su www.alberovagabondo.it

L’albero Vagabondo su http://www.facebook.com/pages/LAlbero-Vagabondo/112601338781141


SCUOLA MAGAZINE


Unisciti alla Community della Scuola Pubblica

Scuola: assemblea dibattito 25 marzo a Siena

Docenti, Personale ATA, Studenti, Genitori ? Restate aggiornati sul mondo della scuola sulla nostra pagina Facebook o su Twitter. Invitate colleghi e amici a partecipare alle discussioni.

UNICOBAS l’AltrascuolA
Aderente alla Confederazione Italiana di Base

Sede regionale via Pieroni 27 – 57123 LIVORNO – tel./segr. 0586 210116 Fax 0586 219664
Sito regionale: www.unicobaslivorno.it e-mail: info@unicobaslivorno.it
Sede Provinciale Siena: via Garibaldi, 18 – 53034 Colle di Val d’Elsa (SI) tel.3470990532 unicobassiena@tiscali.it

LA SCUOLA PUBBLICA STA SUBENDO DA ANNI UN ATTACCO CONTINUO E IL GOVERNO MONTI NE HA ACCELERATO IL PROCESSO DI IMPOVERIMENTO E DI AZIENDALIZZAZIONE.
L’ACCORDO SUGLI SCATTI 2011 CHE DIMEZZA IL FIS, IL REGOLAMENTO SULLA VALUTAZIONE APPENA APPROVATO, IL DECRETO CHE PREVEDE UN ULTERIORE CONGELAMENTO DI SCATTI E CONTRATTI PER IL 2013 E IL 2014 SONO SOLO LE ULTIME ESPRESSIONI DI UNA MANOVRA POLITICA TENDENTE A METTERE IN DISCUSSIONE LA LIBERTA’ D’INSEGNAMENTO E DI APPRENDIMENTO, I DIRITTI DEI LAVORATORI DELLA SCUOLA E IL DIRITTO DEI CITTADINI AD UNA ISTRUZIONE PUBBLICA DI QUALITA’.
PER DISCUTERE COME OPPORSI
PER FARE IN MODO CHE IL PROSSIMO GOVERNO CAMBI ROTTA
LUNEDI’ 25 MARZO 2013 – ORE 16,30
ASSEMBLEA DIBATTITO
AL LICEO GALILEI DI SIENA
Via Battisti, 13

PARTECIPERANNO
il segretario nazionale dell’Unicobas
STEFANO D’ERRICO
il segretario regionale CLAUDIO GALATOLO
e il segretario provinciale ANIELLO CIARAMELLA

I LAVORATORI DELLA SCUOLA
ED I CITTADINI SONO INVITATI

Aniello Ciaramella
Unicobas Siena
sede provinciale
via Garibaldi, 18
Colle di Val d’Elsa (SI)
3470990532
unicobassiena@tiscali.it
Facebook: Unicobas Siena