Archivi categoria: Economia

Informazione utili per chi vuole aprire un compro oro oggi

 

Le attività dei compro oro nel tempo hanno avuto una notevole evoluzione e il sempre più frequente ricorso delle persone a queste attività per vendere il proprio oro, ha portato alla necessità di emanare regole sempre più stringenti per evitare che tali attività diventassero luogo di ricettazione di metalli preziosi provenienti da reato.

 

Le nuove regole sono in vigore dal 5 luglio 2017 e prevedono che per poter esercitare tale attività sia necessario essere iscritti nel registro degli operatori compro oro professionali con regolare licenza di pubblica sicurezza.
Chi apre oggi un’attività compro oro deve anche sapere che non potrà pagare in contanti somme superiori a 500 euro, inoltre il pagamento non può essere rateizzato.
Nel caso in cui l’importo dei preziosi sia, ad esempio, di 600 euro dovrà versare il denaro tramite bonifico o assegno non trasferibile. Inoltre non è possibile per un unico venditore portare gioielli presso i compro oro più di una volta a settimana. Gli oneri non finiscono qui, perché il titolare dell’attività compro oro deve compilare una scheda per i preziosi comprati in questa devono essere chiare le generalità di chi ha venduto i preziosi e deve allegare due foto scattate ai gioielli.
Tutte le schede devono essere datate e compilate con numeri progressivi. Questo permette di controllare molto più facilmente se i preziosi sono stati oggetti di furto e se il compro oro rispetta tutte le regole in precedenza viste. Infine, i compro oro devono avere un conto corrente dedicato esclusivamente a queste attività.

Chi apre oggi un compro oro, specialmente se ha abilità orafe può però sfruttare la possibilità di rigenerare i gioielli e venderli a prezzi convenienti. Questa senz’altro è un’ulteriore fonte di guadagno però è bene porre attenzione perché deve essere rilasciato un certificato che descriva la caratura dell’oro venduto e il tipo di lavorazione. In questo modo il cliente potrà essere protetto da truffe.

I migliori interessi bancari per studenti, insegnanti e genitori

Ormai è risaputo che i conti deposito siano gli investimenti migliori da fare, investimenti talmente tanto semplici da essere perfetti per tutti, per i genitori, per i loro figli appena 18enni, per gli studenti universitari, per gli insegnanti. Sono investimenti eccellenti perché semplici da gestire: basta infatti versare i soldi sul conto e attendere che fruttino sino alla data di scadenza. Sono investimenti eccellenti perché sicuri: avrete la certezza di ottenere un guadagno con questo investimento e vedrete una cifra fino a 100.000 euro protetta da un apposito fondo. Sono investimenti eccellenti per garantiscono tassi di interesse molto più elevati rispetto ad ogni altro possibile investimento. Sì, i conti deposito sono gli investimenti migliori da fare. Ma qual è la caratteristica più importante da prendere in considerazione per la scelta del conto più adatto per le proprie esigenze? A nostro avviso la caratteristica più importante è proprio il tasso di interesse. Cerchiamo di scoprire insieme allora quali sono i migliori interessi bancari e le loro caratteristiche.

 

Migliori interessi bancari 2017

Nel corso degli ultimi anni gli interessi bancari offerti per i conti deposito sono cresciuti intensamente, ma è solo nel 2017 che hanno raggiunto livelli massimi, sino ad oggi mai toccati. Nel 2017 infatti molti conti deposito di alta qualità arrivano a garantire ai loro clienti anche percentuali che superano l’1%, fino più o meno all’1,15%. Si tratta di una percentuale davvero molto elevata per un investimento così semplice e sicuro, di una percentuale insomma da accogliere a braccia aperte. Ci sentiamo in dovere di ricordare che il tasso di interesse applicato (e questo vale per ogni tipologia di conto deposito) è tanto più alto quanto più lunga è la scadenza. Cercate quindi di vincolare somme per quanto più tempo possibile e magari anche somme piuttosto elevate, in modo da ottenere un guadagno davvero eccezionale.

 

Migliori interessi bancari: restano sempre quelli fissi

Al di là della percentuale, c’è un’altra caratteristica che è a nostro avviso molto importante prendere in considerazione al momento della scelta del conto deposito più adatto per voi. Avrete infatti la possibilità di scegliere tra un conto deposito con interessi bancari fissi e un conto con interessi che invece possono cambiare in corso. Per chi non vuole assumersi rischi, è consigliabile evitare la tipologia con interessi variabili: questi infatti potrebbero ridursi in modo sin troppo intenso, senza permettere quindi all’investitore di ottenere quel guadagno tanto eccezionale che sta cercando. Se il tasso resta fisso invece non c’è alcun tipo di sorpresa, saprete sempre a quanto ammonta il valore del vostro investimento e non potrete in alcun modo vedere questo investimento come qualcosa di negativo, ma sempre come un prodotto capace di farvi fruttare davvero molti soldi.

 

Migliori interessi bancari: quelli liquidati in modo costante

I migliori interessi bancari sono a nostro avviso anche quelli che non vengono liquidati in una volta soltanto alla scadenza del vostro investimento, ma che vengono liquidati ogni tre o sei mesi, in modo quindi costante, durante tutta la durata dell’investimento. In questo modo avrete sempre la possibilità di vedere con i vostri occhi quanto sta fruttando il vostro gruzzolo di denaro.

 

La paghetta virtuale. Da oggi è possibile riceverla con un’app

Cari ragazzi, ci rendiamo perfettamente conto che ricevere una paghetta, che sia settimanale oppure mensile, è davvero molto importante. Questa opportunità permette di poter utilizzare il denaro come meglio preferite: per mangiare una pizza insieme agli amici, ad esempio, oppure per andare al cinema, fare un regalo alla fidanzata oppure mettere da parte un piccolo gruzzolo per gli acquisti più importanti.

Talvolta però i genitori sono un po’ distratti, presi dagli impegni quotidiani, dal lavoro e tante scadenze. Capita così che qualche volta si dimentichino di darvi i soldi che avete concordato insieme. Siete quindi costretti a chiederli e questo ovviamente non vi piace. Chiedere questi soldi, nonostante si tratti di denaro che vi spetta, è un po’ come svilire quel senso di indipendenza che i vostri genitori stanno cercando di insegnarvi.

La paghetta virtuale

La soluzione a questo problema esiste: una semplice applicazione per smartphone e tablet che permette di ricevere la paghetta elettronica in modo automatico.

Tutto questo è reso possibile grazie a Tinaba, una novità che promette di rivoluzionare per sempre il modo di condividere il denaro.

Tinaba è un’applicazione che consente di ricevere e inviare una paghetta virtuale. L’app è disponibile sia per iOS che per Android e permette di inviare denaro ai propri contatti oppure appunto dare la paghetta ai figli semplicemente impostando un “Invio ricorrente”.

E se i genitori desiderano modificare l’importo dell’invio ricorrente? Con Tinaba tutto questo diventa davvero molto semplice. Bastano infatti pochi semplici click per modificare l’importo, così come per modificare la frequenza dell’invio del denaro.

Magari siete fortunati e i vostri genitori vogliono aumentarvi la paghetta. Di solito i genitori decidono di aumentare la paghetta ai figli nel momento in cui diventano più grandi, magari con il passaggio dalle scuole medie alle scuole superiori.

Oppure possono decidere di aumentare la paghetta nel caso di successi particolarmente importanti a scuola, una sorta di premio che li aiuti a comprendere che ogni sforzo ripaga. Quindi state attenti in classe e studiate! Anche perché, viceversa, i genitori potrebbero decidere di diminuire la paghetta nel caso di comportamenti sbagliati o brutti voti, una sorta di punizione insomma.

Chi può utilizzarla?

Ma i ragazzi minorenni possono utilizzare questo servizio? Tinaba è pensata sia per i genitori sia per i figli minorenni, basta infatti il consenso di un genitore affinché i ragazzi abbiano a disposizione questo strumento per ricevere una paghetta o gestire i propri risparmi.

Vi consigliamo di parlarne con i vostri genitori e voi, cari mamma e papà, non lasciatevi sfuggire l’occasione di provare questa piccola innovazione.

Piccola sì ma allo stesso tempo rivoluzionaria. Insegnare ai vostri figli l’indipendenza, l’autonomia, il valore del denaro sarà ancora più semplice e non dovrete più ricordarvi di saldare questo piccolo “debito” nei loro confronti.

Grazie a Tinaba voi genitori non solo non dimenticherete di dare la paghetta ai vostri figli ma potrete farlo anche a distanza, in tutta tranquillità, anche se siete ad esempio in viaggio di lavoro all’estero.

Tutte le funzioni dell’app

L’app di Tinaba permette di creare una cassa comune, condividere le spese, raccogliere fondi e risparmiare grazie ad una funzione di risparmio automatico, come il Salvadanaio.

Grazie a Tinaba, voi ragazzi avete la possibilità di scoprire molte più cose sulla gestione del denaro. I movimenti dei soldi sono sempre sotto i vostri occhi, è possibile controllarli in ogni momento ed è facile gestire persino le collette regalo o la raccolta dei soldi per la divisione di un conto del bar.

Genitori e figli non possono insomma che accogliere positivamente questa novità, una novità che rende la paghetta semplice, sicura e capace di garantire ai ragazzi una maggiore dose di responsabilità e di libertà. E in più questa innovativa applicazione è del tutto gratuita!

Tinaba permette infatti di inviare e condividere denaro senza alcun tipo di commissione. Senza dimenticare poi che, una volta registrati alla App, riceverete gratuitamente a casa anche la carta prepagata Tinaba, in modo da poter fare acquisti in tutti i negozi, anche all’estero.