Archivi categoria: csa

Riprende la trattativa per il contratto dell’Area V della Dirigenza Scolastica

 

Segui e resta aggiornato su scuola, riforma gelmini e supplenze. Ti aspettiamo sui nostri blog professionali dedicati a credito banca, roma banca, divertimenti.

 

 

Riprende la trattativa per il contratto dell’Area V della Dirigenza Scolastica

L’ARAN ha convocato le parti sindacali per la prosecuzione della trattativa dell’area V della Dirigenza Scolastica.

L’ARAN, a seguito del sollecito unitariamente inviato il 15 settembre 2009, insieme a CILS e SNALS, ha convocato le parti per il giorno 6 ottobre. Riprende così, come avevamo chiesto, il percorso per il rinnovo del contratto di lavoro 2006/09, parte normativa e 2006/07 parte economica. Se al tavolo la parte pubblica si presenterà con risposte coerenti con quanto avevamo richiesto potrebbero esserci le condizioni per un rapida chiusura del confronto.

Roma, 24 settembre 2009

 

Via: www.flcgil.it

Scuola: aumentano gli alunni disabili ma il numero degli insegnanti di sostegno non cambia

 

Su questo blog troverete news su scuola, supplenze, gelmini, personale ata, graduatorie, csa. Consultate i nostri blog professionali su divertimenti, case indipendenti e agriturismo con piscina.

Scuola: aumentano gli alunni disabili ma il numero degli insegnanti di sostegno non cambia

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

In relazione al comunicato stampa del Miur riguardante un servizio del Tg3 sulle tematiche della disabilità nella scuola, ribadisco che, dai dati forniti dallo stesso Ministero, risulta evidente che a fronte di un aumento di circa 3000 alunni disabili, il numero degli insegnanti di sostegno è rimasto invariato.

Ad esempio, in Piemonte rispetto ad oltre 700 alunni disabili in più, il numero dei docenti di sostegno è lo stesso dello scorso anno.

In relazione ai circa 5000 insegnanti di sostegno immessi in ruolo quest’anno scolastico, occorre precisare che non sono aggiuntivi rispetto al numero totale dei posti. Peraltro, la stabilizzazione degli insegnanti di sostegno era già stata prevista dai provvedimenti adottati dal precedente Governo.

Per queste ragioni, il numero dei docenti di sostegno quest’anno è completamente insufficiente rispetto alle reali necessità e quindi, il Governo farebbe bene ad intervenire piuttosto che continuare a nascondere la realtà dei fatti.

Roma, 24 settembre 2009


Scuola, precari e tagli. Quello che succede a Reggio Calabria…

 

Questo blog si occupa fra gli altri temi di scuola, riforma gelmini, personale ata, graduatorie, csa, supplenze. Consulta i nostri blog sul lavoro contenenti notizie su offerte roma lavoro , lavoro comunicazione e stage lavoro.

 

 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Quello che succede a Reggio Calabria…

Tutti gli approfondimenti su cpsrc.wordpress.com

15 settembre 2009, disturbata la Festa patronale della città di Reggio Calabria
Nella giornata del 15 settembre, in occasione della conclusione della storica festa patronale (Madonna della Consolazione) della città di Reggio Calabria, una rappresentanza del Comitato si è ritrovata per un sit-in itinerante in tre luoghi strategici della città ( Duomo, Teatro Comunale, Piazza del Popolo). Tre luoghi e tre momenti della giornata importantissimi per la città allo scopo di attirare la solidarietà della popolazione, dell’opinione pubblica e dei governanti. La festa più amata dai reggini è stata contrastata da un messaggio ben preciso e senza precedenti e cioè che i Precari della Scuola non vanno dimenticati neppure dalla Madonna della Consolazione.

Il Sindaco di Reggio Calabria, riceve i precari della scuola
Il 18 settembre vi è stato un incontro a Palazzo San Giorgio tra il sindaco e i precari della scuola per discutere sulla questione dell’irrazionale Decreto Gelmini che discrimina soprattutto il sud Italia. Il sindaco Scopelliti è favorevole alla proposta del Comitato Precari per redigere insieme una lettera alla Regione e al Ministero della Pubblica Istruzione per sensibilizzare i vertici. Sempre più compatto il gruppo dei precari.
Leggi la Lettera al sindaco di RC pro precari

Patto dei Precari un compromesso storico.
Il Comitato si è riunito lunedì 21 settembre 2009 alle ore 16.00 presso il Liceo Artistico “Mattia Preti” via Frangipane a Reggio Calabria. Sono emersi buona volontà, intelligenza e capacità di trasmettere i messaggi. Pronte lettere a sindaci e presidi per non sottrarsi al proprio dovere e denunciare la violazione delle norme di sicurezza delle scuole reggine. Le riflessioni sulle attività del Comitato Precari della Scuola di Reggio Calabria… sempre più compatto.
Leggi la Richiesta intervento sindaco pro precari

Un ministro a Reggio Calabria.
Il 24 settembre alle 16:30 , presso l’è Hotel di Reggio (Vicino Lido Comunale) si terrà il seminario conclusivo della scuola di formazione politica e la consegna degli attestati di partecipazione,valevoli 2 cfu per gli studenti della Facoltà di Giurisprudenza. Sono previste le presenze del ministro Meloni, il parlamentare del Partito Democratico Roberto Giachetti e dell’assessore regionale al bilancio della Regione Calabria Demetrio Naccari Carlizzi. Sarà una buona occasione per fare una manifestazione pacifica, come è avvenuto nel giorno 15 settembre con il Sindaco Giuseppe Scopelliti, e attirare l’attenzione dei mass-media locali…

Tutti a Cosenza il 25 settembre 2009. L’dea di docentinmutande.blogspot.com è stata accolta.
Tutti di fronte la sede Rai Regionale per ribadire ancora una volta di bloccare immediatamente la “riforma Gelmini”, che colpisce i lavoratori scolastici e riduce i servizi agli studenti. I precari non vogliono assolutamente “gli ammortizzatori sociali”. La manifestazione coinvolgerà tutti i comitati precari e avverrà contemporaneamente in tutta Italia di fronte le sedi Rai Regionali. La provocazione sarà quella di trasmettere il messaggio che “la scuola pubblica è morta” e quindi bisognerà vestirsi a lutto indossando, chi se la sente, dei mutandoni al posto dei calzoni e abbigliamento d’altri tempi… quelli dei nonni. Il comitato reggino, per l’occasione realizzerà uno striscione contro la Rai ( la televisione pubblica che non pubblica ), come protesta per aver girato le telecamere verso altri argomenti.


Tutti gli approfondimenti su cpsrc.wordpress.com

Scrivi la tua opinione sul nostro sito. Sarà utile a tutti. Grazie.

Comitato Precari Scuola – Reggio Calabria


“Imparare sempre, un diritto che migliora la vita”, convegno della CGIL di Foggia

 

 

Questo blog parla di scuola,gelmini,supplenze, personale ata, graduatorie, csa. Vuoi saperne di più su popolare banca, case prezzi, autore libri

“Imparare sempre, un diritto che migliora la vita”, convegno della CGIL di Foggia

 

Il 23 settembre, iniziativa sulla proposta di legge di iniziativa popolare per l’apprendimento permanente.

Comunicato stampa della FLC Cgil di Foggia
Imparare sempre, un diritto che migliora la vita.
Convegno della CGIL di Foggia sulla proposta di legge di iniziativa popolare
per l’apprendimento permanente
“Ogni persona ha diritto all’apprendimento permanente”. È l’incipit della proposta di legge di iniziativa popolare che la CGIL, assieme alla Federazione Lavoratori della Conoscenza, al sindacato pensionati dello SPI e all’Auser, ha promosso e su cui ha già avviato la raccolta delle firme necessarie per poter inviare il testo al Parlamento. E “Imparare Sempre”, lo slogan della campagna della CGIL, è il titolo del convegno promosso dalla Camera del Lavoro Territoriale di Foggia, assieme alle sigle promotrici della legge, la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Foggia e all’Ipsaic Puglia.

“Siamo mossi dalla convinzione – spiega la CGIL – che imparare per tutto il corso della vita sia ormai la chiave d’accesso all’inclusione sociale e all’esercizio della cittadinanza attiva”. Non a caso il sottotitolo della campagna recita “Un diritto che migliora la vita”.


Si propone un piano triennale straordinario per raddoppiare il numero di adulti che partecipano ad attività formative, passando dall’attuale 6,2% all’obiettivo minimo previsto dall’Ue entro il 2010 del 12,5%. L’obiettivo è fissato a quota 100mila firme, per la presentazione al Parlamento della legge. Un appello che vede tra i primi firmatari il linguista ed ex ministro dell’Istruzione Tullio De Mauro, oltre che del segretario generale della CGIL, Guglielmo Epifani.

La proposta di legge sarà presentata a Foggia mercoledì 23 settembre, presso l’auditorium della Biblioteca Provinciale “Magna Capitana”, a partire dalle ore 16.30.

All’iniziativa parteciperanno Lucio Saltini, segretario nazionale dello SPI CGIL; Franca Pinto Minerva, preside della Facoltà di Scienze della Formazione; Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea; Mara De Felici, segretaria provinciale della CGIL di Capitanata; Vincenzo Valentino, segretario generale dello SPI CGIL Puglia; Giovanni Novelli, segretario generale dello SPI CGIL; Maurizio Carmeno, segretario generale della FLC provinciale; Raffaele De Seneen, presidente dell’Auser di Foggia.


Libri di testo e Gelmini: ennesima circolare per affermare l’ovvio

 

Questo blog affronta temi sulla scuola,gelmini, personale ata, graduatorie, csa. Consulta i nostri blog su case indipendentimilano banca e divertimenti.

Libri di testo: ennesima circolare per affermare l’ovvio

Il Ministro Gelmini non si rassegna ed anche quando perde prova a sostenere il contrario. Il Consiglio di Stato respinge la sua richiesta di sospensiva ma lei afferma che è tutto coerente con le sue circolari.

Ennesima puntata della storia infinita dell’adozione dei libri di testo: nonostante il Consiglio di Stato abbia respinto la sua richiesta di sospensiva della sentenza del Tar del Lazio del luglio scorso sui libri di testo, il Ministro Gelmini prende carta e penna ed emana, fuori tempo, la circolare n. 80 del 15 settembre, data in cui le scuole sono alle prese con ben altri problemi, conseguenti ai tagli di organico, all’avvio dei nuovi regolamenti nel primo ciclo e al licenziamento dei precari.

In essa si afferma che la circolare n. 16/2009 (quella impugnata dal gruppo di docenti milanesi, sostenuti dalla FLC territoriale e su cui il TAR Lazio aveva accolto le ragioni dei ricorrenti) va interpretata secondo il dispositivo di quelle sentenze e ricorda che il semplice avvicendamento dei docenti non è elemento sufficiente a superare il vincolo temporale stabilito per le adozioni.
Ciò è esattamente quanto accade da sempre nella scuola italiana!

La scuola reale ringrazia per tanta cura ed ostinazione: noi non avevamo dubbi. Le circolari non possono contraddire le leggi e la legge n. 169/08 stabilisce una scadenza quinquennale per l’adozione dei libri di testo per la scuola primaria e sessennale per la secondaria, fatte salvo “specifiche e motivate esigenze”.


Ora anche il Ministro lo sa e lo conferma in una apposita circolare, in cui tenta ostinatamente di darsi ragione, affermando che così era nella circolare n. 16/09, anche se non era esattamente scritto così.

Roma, 22 settembre 2009


Scuola e precari: continua l’occupazione dell’ Ufficio Scolastico Provinciale di Roma

Questo blog affronta quotidianamente temi sulla scuola, graduatorie, docenti, supplenze e altro.

 

Continua l’occupazione dell’ Ufficio Scolastico Provinciale di Roma
Da venerdi mattina un gruppo di lavoratori/trici precari della scuola di Roma sta occupando l’ Ufficio Scolastico Provinciale di Roma ( Via Pianciani ). L’occupazione è stata decisa contro i drammatici tagli nell’istruzione pubblica che lasciano senza lavoro, dopo anni o decenni di supersfruttamento, decine di migliaia di precari della scuola – docenti ed Ata – e immiseriscono ancor più una scuola pubblica già dissanguata da una continua riduzione di investimenti e impegni da parte dello Stato. La protesta vuole essere anche una risposta all’ultimo e catastrofico progetto della Gelmini , i cosidetti “contratti di disponibilità” che non sono altro che un tentativo di dividere i precari offrendo ad una ristrettissima fascia di essi dei contratti regionali per mansioni vaghe e ultraflessibili in cambio di sottosalari, la cui copertura finanziaria al momento neanche esiste. Progetto che i precari e i Cobas condannano nettamente e che sta ricevendo invece l’appoggio anche dei sindacati concertativi.


I Cobas, tra i principali promotori della battaglia in corso contro i tagli e sostenitori di tutte le lotte che i precari stanno portando avanti, sostengono fattivamente con ogni modalità necessaria questa ulteriore, sacrosanta protesta dei precari/e ed invitano tutti/e ad esprimere la loro solidarietà ai lavoratori/trici che stanno lottando per il posto di lavoro e per la scuola pubblica, in particolare, per chi abita a Roma, recandosi a V.Pianciani (Metro A, fermata Manzoni) in questi giorni e partecipando lunedi dalle ore 15 alla manifestazione che si svolgerà davanti all’USP.

Prendiamo atto infine che la forza e la compattezza della protesta e l’ampio sostegno ricevuto da essa hanno dissuaso finora polizia e carabinieri dall’effettuare azioni repressive nei confronti dei lavoratori in lotta: e ci auguriamo che, a differenza di quello che è accaduto in altre città, questo continui ad essere l’atteggiamento delle forze dell’ordine a Roma (e altrove) nei prossimi giorni.

Piero Bernocchi
Portavoce Nazionale Cobas