Archivi categoria: Assunzioni

Immissioni in ruolo per 67 mila precari della scuola, firmato oggi il contratto

 Dopo l’ok della Corte dei Conti, firmato il contratto per l’ immissione in ruolo di 67 mila precari.
Dal 1° settembre tutti i posti disponibili in organico di diritto
coperti da personale di ruoloE’ stato firmato oggi pomeriggio all’Aran il contratto per l’immissione in ruolo di 67 mila precari della scuola. Hanno sottoscritto il contratto Cisl, Uil, Snals, Gilda.
In due settimane dalla sigla della pre-intesa, c’è stata l’approvazione del Consiglio dei ministri, la registrazione della Corte dei Conti, e, oggi, la firma definitiva.
Ora il Governo può predisporre il piano per le assunzioni entro il 31 agosto, prevedendo anche la decorrenza giuridica da settembre 2010 per i posti vacanti a quella data. 
Ci siamo già attivati affinché il Miur effettui con tempestività tutti gli adempimenti di competenza per le nomine. 

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi colleghi!


Un risultato – commentano dalla Uil Scuola – nel quale abbiamo creduto fin dall’inizio del negoziato, che consente, in un periodo di incertezza e instabilità economica, di dare stabilità a migliaia di lavoratori. 

Di Menna: un risultato importante grazie ad una visione moderna del ruolo del sindacato.

Quel che è accaduto in questi giorni – commenta il segretario generale Uil Scuola, Massimo Di Menna – è un esempio positivo di sindacato utile e di relazioni sindacali moderne. Un cambio di passo rivoluzionario rispetto alla tradizione, per più ragioni.
In questi mesi abbiamo convinto il Governo, negoziato in sede contrattuale, in un confronto basato sul merito delle questioni. Soggetti contraenti che determinano un risultato. E il risultato è sotto gli occhi di tutti, ottenuto per via pattizia, con un contratto.
Uno scambio tra un aspetto della progressione economica, anche se limitato, a favore di tante persone che hanno stabilità nel lavoro in un momento di crisi.
Quella di due settimane fa è stata una trattativa lampo.
Abbiamo scelto di discutere sull’essenza delle questioni , abbiamo individuato le soluzioni e, in nove ore,  abbiamo siglato l’intesa.
Tutti i tradizionali “rituali” delle trattative sono stati messi da parte perché sarebbero stati di ostacolo.
Anche le strutture dell’amministrazione e del Governo, dall’Aran, all’Esecutivo, alla Corte dei Conti, hanno risposto con celerità.


L’esperienza appena conclusa mostra chiaramente che c’è uno spazio ampio, di modernità del sindacato,  se si abbandonano documenti generici e si punta a fare  accordi utili. Stesso vale per l’amministrazione quando si libera di tutti gli orpelli da ‘sacerdoti della norma’ e fornisce un supporto pratico e tangibile.
E’ un modo moderno di pensare al ruolo del sindacato, dove, sulla base della rappresentatività, democraticamente si giunge ad un accordo. 
Né unitari, né antiunitari – sottolinea il segretario della Uil Scuola – ma moderni e concreti.
Trasparenza, responsabilità, chiarezza, concretezza  – ammonisce Di Menna –  così,  in tempi rapidi, si possono fare cose importanti.

Assunzioni scuola 2011: Confermate 67 mila dal primo settembre

Trattativa lampo per giungere entro il 31 agosto alle assunzioni.
Un accordo positivo per docenti e Ata e per la qualità della scuola.
Si conferma la positività di una azione sindacale come quella della Uil: utile e concreta. Un accordo positivo – ha detto Massimo Di Menna, segretario generale della Uil Scuola, al termine della trattativa che si è chiusa all’Aran.

Il contratto firmato all’Aran sblocca le immissioni in ruolo per il personale docente e Ata.Un trattativa lampo – ha sottolineato Di Menna – in corsa contro il tempo per fare in modo che tutte le procedure previste, approvazione da parte del Consiglio dei Ministri e registrazione della Corte dei Conti, vengano completate prima della fine di agosto, in modo che siano stipulati, entro il 31, tutti i contratti a tempo indeterminato, per docenti e Ata interessati.In un contesto di particolare difficoltà generale e finanziaria – ha messo in evidenza Di Menna – quello raggiunto oggi è un risultato importante per le persone e per la qualità della scuola.


I sindacati responsabilmente, per consentire questo piano di assunzioni, che altrimenti non ci sarebbe stato, hanno consentito che per i neo assunti – commenta Di Menna entrando nel dettaglio dell’intesa – ci sia il primo aumento retributivo dopo otto anni di anzianità, compreso il riconoscimento del servizio pre-ruolo. Rimangono ai fini giuridici i primi due anni. Per chi ha anzianità più bassa non viene erogato l’aumento previsto il terzo anno (cifra che si attesta, mediamente, sui 35 euro mensili).Un accordo conseguito grazie ad una azione concreta e utile – ha messo in evidenza Di Menna – svolta dalla Uil insieme ad altri sindacati che hanno creduto con determinazione nel confronto, nella capacità negoziale, per il raggiungimento di un risultato così importante per tantissime persone.

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi

colleghi!


Immissioni in ruolo: L’Aran convoca i sindacati per martedì 19 luglio

L’articolo 9 del decreto prevede che il “piano di assunzioni sia preceduto da un’apposita sessione negoziale concernente interventi in materia contrattuale per il personale della scuola, che assicuri il rispetto del criterio di invarianza finanziaria”.Tempi rispettati per l’atto di indirizzo e per la convocazione. Ora occorre una conclusione rapida – sottolinea il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna – con la sottoscrizione di una intesa che consenta l’immissione in ruolo a copertura di tutti i posti disponibili in organico di diritto di personale docente e Ata (oltre 65 mila) dal 1 settembre.

Non sei ancora fan di Scuola Magazine su Facebook? Clicca MI PIACE e diffondi fra i tuoi colleghi!

Assunzioni scuola: per il 2010-2011 il Miur emana il Decreto

Riportiamo, dal sito di Cisl Scuola, una nota sulle assunzioni scuola 2010-2011. Il Miur ha infatti emanato il decreto. Ad esso sono allegate le tabelle e le relative istruzioni operative.

Ecco la nota di Cisl Scuola con i relativi link (fra l’altro abbiamo corretto dei link che risultano errati sul sito di Cisl scuola):

Con la nota prot. 7574 del 10 agosto 2010, il Miur trasmette ai Direttori Regionali il D.M. 75 del 10/8/2010 relativo ai contingenti di 10.000 unità per il personale docente ed educativo e di 6.500 unità per il personale A.T.A., ai fini della stipula dei contratti a tempo indeterminato per l’a.s. 2010/2011.

TABELLE ANALITICHE

Al provvedimento sono allegate le tabelle analitiche per quanto riguarda i profili del personale dei docenti e degli Ata, di ripartizione per ciascuna provincia e le istruzioni operative per il personale docente (allegato A) e le istruzioni relative al personale A.T.A. (allegato B).

Il Miur richiama l’attenzione sull’urgenza di ultimare tutte le assunzioni relative all’a.s. 2010/2011 entro il termine del 31 agosto 2010.

Docenti scuola: assunzioni in ruolo

Docenti scuola: assunzioni in ruolo

Assunzioni in ruolo? Déja vu … – Dichiarazione di Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola

Alcuni giornali riportano oggi, con una certa enfasi, la notizia secondo cui il Consiglio dei Ministri avrebbe autorizzato circa 16.000 assunzioni nella scuola. Lo potremmo considerare un bel regalo di Natale, se non fosse che si tratta di assunzioni già avvenute da qualche mese: come quasi sempre avviene, si formalizza infatti “a posteriori” un provvedimento già attuato in precedenza.

Fatto questo doveroso chiarimento, resta per noi l’obiettivo di ottenere, per il prossimo anno scolastico, un numero ben più consistente di assunzioni, per affrontare alla radice il problema del precariato attraverso la copertura dei posti vacanti e disponibili in organico.

Lo abbiamo chiesto con la nostra manifestazione del 31 ottobre, e abbiamo apprezzato la disponibilità che nei giorni successivi è stata manifestata per una piena copertura del turn over.

Su questo non mancheremo di incalzare il ministro e il Governo perchè alle parole seguano, a tempo debito, i fatti.

Roma, 17 dicembre 2009

Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola


Immissione in ruolo Dirigenti Scolastici: ancora una modifica alla tabella dei posti disponibili

 

Immissione in ruolo Dirigenti Scolastici: ancora una modifica alla tabella dei posti disponibili

Il Miur effettua una ulteriore rettifica

Con una nota di oggi, il Miur ha ulteriormente rettificato la tabella delle disponibilità per regione dei posti per le assunzioni dei Dirigenti Scolastici.
Le variazioni rispetto alla tabella precedentemente pubblicata riguardano la Campania (+1), la Lombardia (-1), la Puglia (+1) e il Veneto (-1).

Per la circolare sulle assunzioni e le varie procedure si rimanda alla notizia già pubblicata il 3 agosto.

Roma, 6 agosto 2009

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo ti potrebbero interessare i nostri blog dedicati ai Giovani e all’ Università