Archivio mensile:luglio 2017

Quale conto deposito scegliere

Il conto deposito è uno strumento finanziario che consigliamo caldamente a tutti coloro che hanno qualche risparmio in un cassetto che desiderano poter monetizzare. Si tratta della scelta ideale per le persone adulte che già hanno una famiglia e che possono in questo modo garantire qualche soldo extra da poter utilizzare per la ristrutturazione di una casa, per acquistare qualche nuovo mobile, per un viaggio in giro per il mondo, per far fronte a tutte le spese per i figli. Si tratta della scelta ideale per le persone un po’ più giovani che magari stanno iniziando a pensare ad una convivenza o ad un matrimonio o che vogliono mettere su famiglia dando alla luce un bambino: avranno così tutti i soldi necessari per far fronte ad ogni spesa. Sono perfetti persino per i ragazzi che hanno appena compiuto 18 anni e che stanno per finire la scuola: con i soldi che prenderanno come regalo per il diploma e con l’aiuto di mamma, papà e nonni hanno la possibilità tra qualche anno di poter usufruire di un gruzzolo davvero molto importante. La domanda a questo punto però sorge spontanea: quale conto deposito scegliere?

 

Per capire quale conto deposito sia migliore degli altri dovete porvi in primo luogo due semplici domande:

  • quanto mi costa?
  • quanto mi fa guadagnare?

Il conto migliore è quello che è del tutto a costo zero e che vi fa guadagnare davvero molto rispetto a tutti gli altri conti disponibili sul mercato. Abbiamo fatto per voi un giro nei siti internet dei maggiori conti e abbiamo scoperto che tra i migliori c’è sicuramente conto Esagon. Si tratta infatti di un conto senza spese e senza sorprese: lo si accende in pochi passi direttamente online gratuitamente, non ci sono spese di gestione di alcun tipo e non ci sono neanche le imposte di bollo da dover pagare. Inoltre fa guadagnare davvero tantissimo, fino al 3,15%, con un tasso che è senza sorprese perché è fisso, resta insomma immutato sino alla fine del vostro investimento.

 

Attenzione però, il tasso di interesse è così elevato solo ed esclusivamente sui lunghi periodi: potrete insomma ricevere il 3,15% solo vincolando il vostro credito per 84 mesi, per quindi 7 anni. Non solo, il credito minimo è di 10.000 euro. Ora, ci rendiamo perfettamente conto che queste considerazioni possono apparire agli occhi dei meno esperti come dei lati negativi. Pensate per un attimo però a che cosa accadrebbe se voi poteste investire anche solo 5.000 euro per un periodo di tempo limitato: ovviamente investendo pochi soldi anche il guadagno sarà minore e minore è il tempo che i soldi restano sul conto meno intensi sono gli interessi. Avere dei vincoli e sapere che lasciando i soldi sul conto più a lungo matureranno di più, deve essere visto come una sorta di incentivo: dovete sentirvi incentivati a non toccare cioè neanche un centesimo e a far fruttare veramente il vostro investimento qualunque cosa accada nella vostra vita, anche se doveste insomma avere bisogno del vostro credito. Anche in caso di bisogno, lasciate perdere questo conto che è la vostra ancora di salvezza per il futuro!

 

Alla domanda quale conto deposito scegliere, ci sentiamo in dovere di ricordare che deve trattarsi di un conto online, proprio come Esagon appunto. Grazie al web, potete infatti accendere il conto direttamente da computer, da tablet oppure da smartphone e sempre online avete la possibilità di gestirlo con gli strumenti di internet banking messi a vostra completa disposizione. Finalmente niente sportelli bancari: ottimizzerete il vostro tempo e i vostri impegni perché il vostro investimento è sempre a portata di click.

 

Conto Esagon è insomma davvero il conto perfetto perché vi offre solidità e vi permette di vivere il vostro investimento a lungo termino con grande determinazione. Come un amico fidato vi accompagna passo passo in questo investimento, dandovi la mano e facendovi capire che alla fine molti soldi entreranno in vostro possesso.

Antifurto wireless: pro e contro

Gli antifurto possono essere di varie tipologie, adeguati alle esigenze (economiche ma non solo) della persona che sceglie di installarli in casa. Quello che è sicuro è che gli antifurto sono necessari per garantire la sicurezza della propria abitazione e per rimanere sempre al sicuro dai malintenzionati. 

 

Possiamo distinguere gli antifurto classici, quelli che sono collegati alla centrale operativa dai fili elettrici, dagli antifurto wireless. Questi ultimi sono molto più diffusi, oggi come oggi, perché sono più comodi e tecnologici e offrono un certo vantaggio anche dal punto di vista dell’installazione. Infatti un kit antifurto wireless, rispetto a quello con cavi, comunica con la centralina con segnali magnetici e su bande radio, via etere insomma, e quindi per l’installazione non è necessario effettuare dei lavori invasivi in casa o comunque dover intervenire sui fili. 

 

Gli antifurto wireless senza fili offrono una vasta scelta e diversi costi a seconda della loro complessità. Oggi questo tipo di sistemi di allarme sono molto più diffusi rispetto agli altri, e a parità di prezzo sono davvero convenienti in quanto non hanno bisogno di interventi di installazione invadenti, come abbiamo accennato. 

 

Ovviamente quando si vuole installare un antifurto wireless bisognerà tenere in considerazione diversi costi: non solo quello del sistema di allarme e della centrale operativa, che da sola può costare anche il 30% del costo complessivo del sistema, ma anche i sensori, dove si vuole inserire e nascondere l’antifurto, ecc. 

Insomma il livello di personalizzazione è molto alto. 

 

Vantaggi antifurto wireless 

 

L’antifurto wireless è sicuramente un antifurto di ultima generazione, molto comodo e molto pratico e anche elegante, se vogliamo. 

Ovviamente la comunicazione con la centrale avviene via etere, come abbiamo detto. Ma non pensate che sia facile manomettere il segnale o interferire, dato che la comunicazione avviene su due bande radio, per rendere i tentativi di intrusione molto difficili. 

 

Quando si ha un antifurto wireless bisogna stare molto attenti alla durata della batteria: soprattutto se si è in partenza per un periodo, si deve evitare che le batterie possano scaricarsi sul più bello lasciando la casa senza protezione. Comunque non temete: in genere la batteria degli antifurto a wireless durano dai due anni fino ai dieci, a seconda della tipologia. 

 

Grande vantaggio dell’uso di un antifurto wireless consiste nella grande riduzione dei tempi di installazione del sistema di allarme. 

I modelli più recenti e più tecnologici permettono anche di comandare a distanza, da remoto, l’antifurto: per esempio, usando apposite app dal proprio smartphone oppure dal pc. Così, anche quando si è fuori casa, si ha tutta la sicurezza che la propria abitazione è sempre al sicuro. 

 

Ogni volta che bisogna scegliere un antifurto, se prendere l’allarme con i fili o quello wireless, bisogna quindi prendere in considerazione i pro ed i contro della scelta. In generale l’antifurto wireless è moderno, se ne trovano di tutti i prezzi e quindi per tutte le tasche, l’installazione è veloce, e in genere può essere anche controllato a distanza: quindi ha molti vantaggi che è impossibile sottovalutare.