Archivio mensile:luglio 2016

Cos’è un impianto dentale e come funziona

Tra le tante soluzioni per rimediare alla mancanza di denti proposte negli ultimi anni, si sente spesso parlare di implantologia, ovvero di un insieme di metodiche che promettono di essere la soluzione definitiva alla mancanza dei denti.

Ma come funzionano queste metodiche, che cosa sono, e soprattutto perché sono così tanto sicure? In questo articolo cercheremo di capire che cos’è un impianto, come viene inserito in bocca, qual è la sua durata e quali sono le sue eventuali problematiche.

Che cos’è un impianto dentale

L’impianto dentale è una tecnica chirurgica in cui viene inserita nella bocca del paziente una protesi fissa, cioè non removibile. Questa protesi è composta da due parti, che ricalcano quelle presenti in un dente naturale, che sono la radice e la corona del dente.

La radice dell’impianto, che non può essere trattenuta in bocca tramite un legamento come avviene per i denti naturali, è una vite realizzata con materiali compatibili con l’organismo umano, generalmente in titanio. Si tratta di una vite inerte, che non da alcun tipo di reazione nel nostro organismo, e per questo motivo sono possibili gli “impianti a carico immediato”, che vedremo tra poco.

La corona, invece, è la parte del dente che spunta e che si vede in bocca, la parte bianca. È realizzata in materiali diversi, che possono essere la ceramica (più resistente e più simile, come sensazione, al dente reale) oppure il composito (che è una resina, e di solito è meno costosa ma questo non influenza la qualità dell’impianto stesso, che è sempre alta).

In corso di intervento, il dentista esegue una vera e propria operazione chirurgica per impiantare la radice, che dovrà essere inserita all’interno della gengiva, quindi dell’osso gengivale, a cui si ancorerà. Le due parti sono distinte tra loro, perché prima viene messa la radice e poi, quando il dentista sarà sicuro della sua tenuta, verrà avvitata la corona sopra di essa.

Queste due cose possono essere fatte in una sola seduta o in due sedute diverse: nel primo caso si parla di impianto a carico immediato, intervento in cui il paziente entra in sala senza il dente e ne esce con il dente completo.

Tuttavia, non in tutti i casi si può eseguire un impianto a carico immediato (ad esempio, se ci sono problemi alle ossa) e questo significa che dovrà essere inserito in due momenti diversi, perché l’osso deve ricrescere intorno alla vite. Il paziente, in questo caso, avrà per diverse settimane una vite metallica che sporge in bocca, che poi sarà sostituita dal dente finale una volta passato il tempo necessario per il fissaggio.

Gli impianti sono tra gli interventi odontoiatrici più duraturi, e questo significa che riescono a rimanere in bocca, spesso, anche per tutta la vita del paziente, salvo problemi ossei: sono costosi, è vero, ma il rapporto tra la spesa e la qualità di questi interventi è veramente ottimo.

Se volete saperne di più sugli impianti, su internet sono disponibili una serie di impianti dentali video, ovvero video esplicativi in cui dei dentisti riprendono alcuni pazienti in corso di operazione; se un’immagine vale più di mille parole, un video vale più di mille immagini, potremmo dire, per cui se non avete capito bene qualche passaggio che vi abbiamo illustrato siamo sicuri che un filmato esplicativo chiarirà tutti i vostri dubbi sulle tecniche di implantologia che si utilizzano oggi.

Se volete avere maggiori informazioni andate nel sito di Dentista.tv, troverete dei professionisti pronti a dare tutte le risposte ai vostri problemi e a fissare un appuntamento nel loro centro più vicino.

Scuola protezioni: copritermo plastica e rivestimenti in gomma

La creazione nelle scuole di un ambiente adatto ai bambini è fondamentale non solo per la sicurezza, ma anche per offrire ad insegnanti ed operatori la possibilità di svolgere in tutta tranquillità i diversi progetti didattici che vengono via via sviluppati.

Da molto tempo oramai non si cerca più di inibire la naturale vitalità dei bambini, ma si cerca piuttosto di guidarla e di insegnare a gestirla in modo adeguato, affiancando alle attività che impegnano la mente altre attività dedicate al movimento, calibrate a seconda dello sviluppo fisico, e quindi dell’età, dei bambini.

Per i ragazzi più grandi, l’attività fisica è quasi sempre collegata allo sport mentre per i bambini più piccoli può essere invece integrata in attività diverse e giocose, come la pittura con mani e piedi, ad esempio.

In special modo per i bambini più piccoli, si pone la necessità di creare un ambiente sicuro per il gioco, sia durante le attività, sia durante gli spostamenti da una zona all’altra dell’edificio scolastico.

Uno dei principali elementi da adottare per la sicurezza dei bambini è il copritermo per la scuola, che serve sia a proteggere da urti, sia a proteggere da bruciature poiché, specie i termosifoni di nuova generazione, sono particolarmente caldi. Utilizzare adeguati copriradiatori nelle scuole, permette di mettere in sicurezza non solo le aule, ma anche le zone di passaggio come i corridoi.

Certamente occorre preferire prodotti che siano certificati ed atossici. Nel caso specifico dei copritermo per le scuole, è importante non solo che siano colorati e facili da mantenere puliti, ma anche che siano fatti in plastica antischeggia.

Un altro ruolo importante è quello rivestito delle protezioni in gomma per la scuola, che devono essere sempre in materiale atossico e certificato, e che possono essere utilizzate sia in ambienti particolari come le palestre o, in caso di scuole dedicate all’infanzia, nelle aree dedicate al gioco.

I tappeti con protezione antitrauma che limitano i problemi derivate da cadute o scivoloni, permettono una maggiore libertà di insegnamento ed offrono anche ai genitori la sicurezza di lasciare i loro figli in un ambiente adeguato.

Come tutti gli altri prodotti in plastica e gomma, quando si pensa a creare uno spazio giochi occorre scegliere i tappetini atossici, sia per via della maggiore sensibilità dei bambini nei confronti di alcune sostanze, sia perché i bambini sono, appunto, bambini e come tali corrono, giocano ed utilizzano ancora la bocca come grande fonte di scoperta del mondo. I tappetini atossici evitano che i bambini vengano a contatto con sostanze che potrebbero essere dannose per la loro salute.

Permettere ai bambini, all’interno della scuola, di esprimersi liberamente permette di guidarne piano piano la crescita e l’educazione, senza forzature. Chiaramente impareranno pian piano a non correre nei corridoi ed a giocare negli spazi e nei tempi dedicati al gioco, ma per guidarli lungo questo percorso occorre attrezzare in maniera adeguate le aree gioco ed i corridoi di passaggio da un locale all’altro. Quello che impareranno non sarà solo a giocare a scuola nelle zone protette, ma anche a non giocare nelle zone non sicure. Attrezzare spazi sicuri (con lastre di protezione a norma uni en 913), infatti, permette loro di interiorizzare alcuni concetti base, legati alla sicurezza, che altrimenti sarebbero ben difficilmente trasmissibili: una scelta accurata delle protezioni nell’ambiente in cui si muovono i bambini, è un passo importante per lo sviluppo della loro percezione e della cura di sé.

 

Quadri Astratti, la nuova proposta di Laser Art Style

Quando arrediamo un nuovo ambiente che sia un ufficio oppure un’abitazione, uno dei primi aspetti che consideriamo, una volta inseriti gli arredi di base è quella di personalizzare le pareti come meglio ci piace.

 

Oggi vi vogliamo parlare dei Quadri astratti prodotti da Laser Art Style. Se siete alla ricerca di novità e stile ad un prezzo contenuto non può mancare un bel quadro moderno, realizzato con forme contemporanee e temi innovativi.

 

La scelta dei materiali, gli effetti visivi, le forme sono solo una parte delle innovazioni che questo tipo di accessorio di arredamento deve avere per far colpo sui vostri ospiti ma soprattutto per piacervi durante la vostra vita quotidiana.

 

Infatti si sa che un quadrò appeso al muro è oggetto di costanti osservazioni, anche per chi lo vive tutti i giorni. Non basta più avere un paesaggio o una ristampa di un quadro famoso, oggi è importante definire uno stile unico e che vi dia carattere e contemporaneità.

 

Tutto questo viene ben contestualizzato dalla Laser Art Style una società tutta italiana che si occupa di realizzare quadri e prodotti di arredo partendo dal disegno, fino alla finitura, seguendo tutti i processi di produzione che vengono realizzati negli stabilimenti della sede italiana. Laser Art Style segue e garantisce i massimi standard di produzione ed il prodotto finale è 100% italiano.

 

Infatti il catalogo presenta prodotti altamente innovativi per l’uso dei materiali ed anche unici dal punto di vista del tema riprodotto.

 

I prodotti di LASER ART STYLE come i quadri astratti li potrete trovare in vendita online sul sito verdelillahome.com. Cosa aspetta approfittate delle offerte!

 

Perché scegliere le cabine doccia idromassaggio

La scelta di una cabina doccia idromassaggio comporta numerosi vantaggi. Innanzitutto ci si può rilassare dopo una giornata di lavoro e godersi una buona doccia per uscirne rigenerati. Infatti questa funzione permette un maggiore benessere generato dalla tecnologia applicata all’impianto.

 

È possibile avere il massaggio verticale scegliendo la direzione dei getti con l’aggiunta di soffioni che a pioggia o a cascata. Alcuni modelli consentono di avere anche la funzione di aromaterapia, scegliendo la profumazione in base ai propri gusti. La tecnica dell’idromassaggio si è diffusa negli ambienti domestici già da qualche anno poiché consente di avere a portata di mano queste strutture che sono perfette per rilassarsi, senza dover frequentare costosi centri benessere. In ogni momento della giornata si può avere la propria cabina doccia con funzione idromassaggio.

 

Un ulteriore vantaggio risiede nel fatto che vi è stata un’innovazione nella concezione dei complementi d’arredo per il bagno in quanto vi è una maggiore attenzione ai dettagli e a creare un ambiente rilassante, esteticamente gradevole, oltre che funzionale. La cabina doccia occupa meno spazio rispetto alla vasca da bagno quindi è più indicata quando si ha a disposizione un luogo più ristretto. Inoltre permette di mantenere la stanza pulita e ordinata. Anche il lato estetico non è da sottovalutare potendo scegliere tra una vasta gamma di modelli differenti, sia per gusti che per le tecnologie utilizzate. Vi sono quelle che hanno un aspetto molto più moderno, perfette per uno stile contemporaneo, dalle linee semplici ed essenziali o dai colori tenui. Altre invece rispecchiano un gusto più tradizionale e classico.

Vi sono poi quei modelli che invece hanno stili particolari, legati alle mode o ai grandi nomi del design dell’arredo.

I materiali occupano poi un posto importante nella scelta delle cabine doccia idromassaggio. Devono essere resistenti, antimacchia, facilmente igienizzanti e che non subiscano danni causati dall’eccessivo vapore.

 

Come diventare un esperto SEO: da dove partire e cosa studiare?

Quella dell’esperto SEO è una figura prestigiosa, moderna e sempre più richiesta: come si può divenire un professionista con queste competenze?

 

Come fare a diventare un esperto SEO? Una figura professionale di questo tipo può assolutamente ambire a dei risultati professionali molto prestigiosi, sia come lavoratore lavoratore autonomo che come libero professionista o imprenditore, di conseguenza tantissime persone sono interessate a conoscere come si può diventare esperto di questa disciplina. Ma andiamo per gradi: che cosa si intende con il termine SEO?

 

SEO è una sigla, acronimo di Search Engine Optimization, dunque se si parla a livello generico di SEO si fa riferimento a tutte quelle attività che hanno come finalità quella di migliorare il posizionamento di un determinato sito web all’interno dei motori di ricerca.

É noto a tutti che Google sia un canale estremamente potente, di conseguenza riuscire a garantire a un determinato sito una buona visibilità tra le varie pagine del motore di ricerca significa senza dubbio offrirgli un notevole vantaggio competitivo.

 

Gli aspetti che possono influire sul posizionamento dei contenuti all’interno dei motori di ricerca sono estremamente numerosi, e ciò meriterebbe senza dubbio ben altri approfondimenti; quel che si può certamente affermare è che l’esperto SEO deve vantare un bagaglio di conoscenze molto variegato. Se si vuol diventare un esperto SEO e non si ha alcuna conoscenza dei fattori che influiscono sul posizionamento nei motori e sulla visibilità in Google, è anzitutto un ottimo suggerimento quello di leggere dei libri: le pubblicazioni relative all’argomento sono numerose, e molte di esse si rivolgono in modo specifico ai principianti, evitando di utilizzare un linguaggio eccessivamente tecnico.

 

Allo stesso tempo anche il web può essere un punto di riferimento interessante per chi vuol iniziare a familiarizzare con il SEO e con il mondo del Web Marketing: leggere articoli, forum, Case History e altri contenuti online può essere molto utile per chi vuole costruirsi una cultura di base relativa a questa tematica.

Per essere un esperto SEO è assolutamente fondamentale l’aggiornamento: gli esperti del settore sono molto ben consapevoli di ciò, di conseguenza si informano continuamente sulle novità relative al mondo del Web Marketing e dei motori di ricerca.

 

Google, d’altronde, modifica costantemente i propri algoritmi, ciò significa che sono soggetti a continue variazioni anche i criteri sulla base di cui i vari siti web vengono valutati nell’ottica del posizionamento.

Nessun esperto SEO, dunque, può immaginare di aver completato in modo definitivo la propria formazione: tecniche SEO che fino a pochi anni addietro potevano garantire dei buoni risultati, infatti, oggi sono molto malviste da Google, di conseguenza attuarle significherebbe non solo non ottenere i risultati auspicati, ma anche andare incontro a delle pesanti penalizzazioni.

 

Google, infatti, è un giudice molto severo nei confronti dei siti Internet, e le risorse che tentano di attuare delle “scorciatoie” per migliorare la loro visibilità in rete sono pesantemente danneggiate dal punto di vista del posizionamento.

Una volta costruita una buona conoscenza di base relativa alle dinamiche SEO, è assolutamente opportuno seguire un corso di formazione: quanto si può apprendere in un corso di formazione di qualità, a prescindere dal fatto che esso sia erogato in modalità tradizionale, dunque in aula, oppure online, è ben più interessante dal punto di vista professionale rispetto alle informazioni reperibili in rete, di conseguenza questo step sa spesso rivelarsi decisivo nella formazione di un professionista SEO.

 

Essere un professionista specializzato in SEO, inoltre, significa anche avere una ricca dose di esperienza, di conseguenza è indispensabile che l’aspirante esperto faccia pratica “sul campo”.

Da questo punto di vista è sicuramente un ottimo suggerimento quello di vivere un’esperienza di stage all’interno di una SEO agency: in questo modo ci si può misurare quotidianamente con le varie attività finalizzate all’ottimizzazione dei siti web nell’ottica del posizionamento e della visibilità dei motori di ricerca, allo stesso tempo si può scoprire personalmente come sono soliti operare professionisti con diverse competenze, ovvero programmatori, esperti di Web Marketing, Content Manager e tutte le altre risorse umane dell’azienda.

 

Scuola e figli: come informarsi per il prossimo anno

Molto spesso quando ci si deve informare sulla scuola dei propri figli, sulle iscrizioni a scuola, o su qualsiasi altra cosa non si sa a chi rivolgersi. Magari non si è molto avvezzi a quella mole di informazioni che si possono ricevere oggi direttamente da internet.

 

Internet” è una parola che spaventa molte famiglie; ci si sente inadeguati e impacciati ad utilizzare questa fantastica rete di informazioni in tempo reale. Una volta per chiedere qualsiasi cosa ci si doveva spostare e mettere in fila in qualche ufficio per poi sperare che qualche pietoso impiegato ci spiegasse il tutto. Poi magari altri viaggi a richiedere altre cose.

 

Oggi invece abbiamo degli strumenti come la posta elettronica per inviare i nostri quesiti. Certo non tutti gli uffici rispondono poi immediatamente ma noi possiamo essere testardi e magari scrivere ad altre mail disponibili sulla pagina internet dell’ufficio.

Per quanto riguarda poi la scuola e la famiglia oggi vi vogliamo segnalare il sito di Donne Ruggenti. Dal titolo capirete che il dominio è volutamente provocatorio. Oggi le donne devono davvero ruggire per farsi spazio in una società spesso ancora maschilista. Devono farsi spazio nel lavoro, nella famiglia, in tutte le incombenze quotidiane che si trovano ad affrontare.

Questo sito è stato proprio per affrontare tutte queste tematiche che tutti i giorni le donne si trovano ad affrontare. Potete voi stesse dare il vostro contributo inviando le vostre storie alla redazione. La mail la trovate sul sito che vi invitiamo caldamente a visitare:

http://donneruggenti.it/