Archivio mensile:febbraio 2016

Trono Over: Gemma Galgani riconquista Giorgio Manetti

Gemma Galgani e Giorgio Manetti di nuovo insieme? Dicerie infondate o verità?

Sono nellocchio del ciclone i due protagonisti indiscussi del trono Over di Uomini e Donne. Lei, ultrassessantenne presente nel programma da circa 6 anni, lui un giovane cinquantannovenne dallo spirito libero che ha conquistato decine di donne allinterno dello studio di Maria De Filippi.

Uomini e Donne oggi: La loro storia si è conclusa a settembre, ma la dama non ha mai nascosto il forte sentimento che la lega a Giorgio, a separarli solo la volontà di lui di avere un rapporto aperto senza troppe pretese.
Dopo mesi di discussioni e dichiarazioni velenose, avvenute sopratutto da parte di Gemma che ha accusato il cavaliere di averla fatta soffrire, di averla trascurata e mai invitata a casa sua (dormivano insieme solo in albergo o a casa di lei), le cose ultimamente sono cambiate.

Un poper quieto vivere, un poper le nuove avventure di Gemma, la tempesta di era placata fino a quando Giorgio Manetti in puntata ha dichiarato di trovare la dama sempre molto sensuale. La felicità di Gemma è stata evidente, al punto tale che la stessa è stata accusata dagli opinionisti di non aver mai smesso di pensare a lui.

Gemma non conferma, ma non smentisce neanche linteresse ancora attivo nei confronti del suo ex amante con cui ha trascorso in passato notti bollenti, vuole rinconquistarlo?

Quello che è certo è che stando alle anticipazioni dellultima puntata registrata di Uomini e Donne la dama prova ad avvicinarsi a Giorgio, prima chiedendo un ballo che il cavaliere prontamente rifiuta poi chiedendo un incontro chiarificativo, del resto ammette Gemma Galgani, tra i due le cose non si sono mai realmente chiarite.

Cosa fara Giorgio Manetti?

A questo punto non ci resta aspettare levoluzione di questa situazione.

Fonte: anticipazioni.org

Idee per festeggiare la laurea a Roma

 

Laurearsi è una parte importante della vita, è un giorno importante, e va festeggiato con parenti, amici e conoscenti, nel miglior modo possibile.

 

E quali sono i migliori locali a Roma per festeggiare la laurea?

 

Roma è una città bellissima che offre tante possibilità, dai ristoranti, alle trattorie fino agli agriturismi, elencarli tutti sarebbe una follia, ma possiamo menzionarne alcuni molto in voga in questo periodo.

 

Un ristorante, che offre la possibilità di svolgere questi tipi di eventi, soprattutto con molte persone, è “La Pergola”. Una scelta variegata di piatti raffinati e deliziosi, che cambiano in base alle stagioni, accompagnati da un’ottima selezione di vini, bianchi e rossi, con camerieri gentili e competenti, il tutto contornato da un locale silenzioso e di classe, che gode anche di una bellissima vista sulla Basilica di San Pietro. I prezzi vanno dai 40 ai 60 euro a persona, che però possono arrivare anche a cifre a due zeri.

 

Un locale molto spesso consigliato, per il rapporto qualità prezzo, in cui difficilmente si superano i 20-30 euro a persona, che non lascia mai delusi è la “Trattoria vecchia Roma”. Potrete ritrovare il vero gusto della cucina Italiana, con piatti mediterranei e una buona selezione di vini, i camerieri sono simpatici e alla mano, e sempre disponibili. Ottimo locale per svolgere eventi come cene di laurea.

 

Se invece si preferisce un’ambiente più informale, l’agriturismo “Il cavallino rosso” è un posto immerso nella natura, semplice, con piatti veramente gustosi, soprattutto quelli a base di carne, accompagnati dal vino fatto da loro in azienda. Sia i proprietari che i camerieri sono persone cordiali. Anche in questo caso il rapporto qualità prezzo è ottimo, non si superano quasi mai i 25-30 euro a persona. Sicuramente non ne rimarrete delusi.

 

Esistono molti altri posti dove è possibile organizzare una festa di laurea a Roma, ovviamente di pensa sempre ad un pranzo o una cena perchè a noi italiani piace sempre mangiare bene in ogni occasione, ma in base ai propri gusti si potrebbe preferire dare più spazio al divertimento in un locale notturno con un “aperitivo lungo” piuttosto che altro.

 

Comunque qualunque sia la vostra scelta congratulazioni e tanti auguri per la laurea.

Stai cercando uno zaino scuola pratico e resistente? Scegli Seven!

Trovare uno zaino che risponda alle proprie esigenze è molto semplice, ormai in commercio esistono degli articoli in polyestere, con robuste cuciture ed ideali per trasportare i pesanti libri di scuola, esistono modelli multi – scomparto perfetti per andare in palestra, oppure ultraleggeri per gite ed escursioni. Si trovano facilmente zaini molto colorati, trendy, in tessuti robusti e resistenti alle intemperie, con varie tasche, spallacci rinforzati ed imbottiti, con pratiche chiusure a zip o a clip. Tra tutti i brand forse uno dei più famosi è Seven: lo zaino per eccellenza per esprimere il tuo spirito libero.

Scorrendo indietro nel tempo la primissima produzione di quest’azienda italiana è specifica per il mondo della palestra e dello sport: borse e sacche per gli atleti. Ad un certo punto è stata immessa nel mercato la prima collezione di zaini per la scuola e per la montagna. Un successo tale che il brand è diventato notissimo in breve tempo appunto per gli zaini scuola.

Zaini scuola per i più piccini di dimensioni ridotte oppure modelli con carrellino estraibile, un vero e proprio trolley robusto da usare all’occorrenza per non affaticare lo studente con il peso dei libri. Ma se ne trovano per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Ad esempio, il classico zaino espandibile, con praticissima cerniera che permette di aumentarne il volume interno è forse quello più richiesto. Se a scuola è prevista l’ora di educazione fisica non serve portare a parte la sacca per la palestra: basta girare la cerniera e riporre l’occorrente per lo sport insieme ai libri e non si rischia di dimenticare nulla.Tutto sulle spalle in piena libertà di movimento.

Per gli studenti più grandi esistono i modelli più seri. Non più buffe faccine e colori tenui, ma veri e propri abbinamenti di graffiti, logo e dimensioni, per affrontare in modo dinamico e grintoso la giornata. Anche qui sono presentati:

  • i trolley maxi dalle linee ovali o squadrate;
  • gli zaini estendibili;
  • gli zainetti hi-tech;
  • gli accessori come bustine ed astucci o portapenne.


I trolley sono in genere più capienti, esistono i modelli omologati per i viaggi in aereo, ma sono adattissimi per la scuola, per riporci il dizionario, i libri. Sono perfetti per il tempo libero, e tutti i modelli sono a multi – tasca, per organizzare al meglio gli spazi esterni e per avere sempre tutto a portata di mano.

Gli zaini estendibili sono a due cerniere o a tre cerniere per poterne aumentare la capienza interna come più si preferisce. Ed i modelli hi-tech hanno lo spazio per smartphone, tablet e le cuffiette integrate. Più libertà di movimento di così!
Scegli di acquistare on line e trova le tue offerte irrinunciabili per questi praticissimi zaini Seven, adatti a tutti.

Le auto adatte per i neopatentati

Quando un ragazzo prende la patente, il suo primo pensiero è quello di comprare la macchina dei propri sogni o, se non è proprio possibile, una macchina performante che suggelli questa nuova autonomia. I giovani si sa, amano distinguersi e oggi il web permette non solo di personalizzare l’auto attraverso siti di Tuning ma anche di ordinare pezzi di ricambio o accessori auto , segnaliamo qui un sito specializzato proprio in questo.

Ma quali sono i modelli che i giovani neopatentati apprezzano maggiormente?
La prima cosa da tenere in considerazione in questo caso è che, dal febbraio 2011, ci sono delle limitazioni per i neopatentati, che devono essere necessariamente rispettate. Stiamo parlando di limite di potenza massima del veicolo in rapporto al peso dello stesso. Inoltre, per i primi tre anni dopo aver preso la patente si avranno una serie di limiti che riguardano velocità e le condizioni nelle quali non si può assolutamente guidare. Per tutti questi dettagli rimandiamo al codice della strada e proviamo a vedere, invece, quali sono le auto più desiderate dai giovani neopatentati.


Di sicuro, chi prende la patente e ama le auto desidera averne una bella, capace di fare colpo. Ma la domanda da porsi, alla luce di quanto abbiamo detto, è se la si possa guidare o meno.
Le auto che attualmente rientrano nei limiti kw/t che sono in vigore in base a quanto prescritto dalla legge in vigore e che, quindi, è possibile guidare immediatamente, anche se si è neopatentati, sono davvero tante. Qualche esempio? Partiamo dalle citycar e tra queste troviamo alcune versioni di Fiat Panda e 500, la Citroen C1, ma anche la Ford Ka, la Hyundai i10, la Toyota Aygo, la Nissan Micra e la Opel Adam, la Kia Picanto, la Lancia Ypsilon.

Ma non finisce qui, perché anche Peugeot 108, Renault Twingo, Volkswagen Up e le varie tipologie di Smart, ossia la Fortwo e Fourfor. Se si vuole qualcosa di più “potente” e performante, sono disponibili anche alcuni allestimenti di Renault Clio, Mazda2, Skoda Fabia, Suzuki Swift, Peugeot 208, Volkswagen Polo e Golf, Toyota Yaris, Seat Ibiza, Ford Fiesta e DS3. Come si vede c’è l’imbarazzo della scelta e questi sono solo alcuni esempi.


Tra le auto più desiderate dai giovanissimi neopatentati c’è una Subaru Levorg che, però, non può essere guidata. Bisogna aspettare 3 anni prima di poterla guidare, ma in alcuni casi l’attesa vale proprio la pena. Voi che macchina desiderate e quale, invece, possedete? Ne acquisterete un’altra allo scadere dei limiti di età imposti dalla legge in materia? La scelta è davvero vasta, dato che attualmente ci sono macchine che vanno bene per qualsiasi esigenza. Accontentarsi non è più un verbo da tenere in considerazione in questo caso.