Archivio mensile:dicembre 2015

I corsi di italiano di Torre di Babele per studenti stranieri ma anche per insegnanti

La nostra lingua esercita un grande fascino ed una forte attrazione per molte persone straniere. E’ in continuo aumento, infatti, il numero di studenti ed allievi che decidono di imparare l’italiano, rivolgendosi a corsi e scuole specializzate.

Ma l’idioma di grandi letterati e poeti non è solo bello da studiare per sè, ma anche da poter insegnare ad altri come qualifica personale. Torre di Babele, scuola di Roma specializzata nell’insegnamento dell’italiano agli stranieri, offre la possibilità a chi ne fa richiesta di diventare un insegnante di Italiano in Italia o anche all’estero.

Attivo nel campo dell’istruzione dell’italiano a stranieri e della formazione dal 1984, l’istituto Torre di Babele è accreditato come ente formatore dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. A partire dal 2001, inoltre, Torre di Babele è riconosciuta come centro di certificazione DITALS, per chi intende acquisire competenze volte all’insegnamento dell’italiano agli stranieri e i corsi che propone sono riconosciuti dall’Università di Siena, con cui la scuola collabora da oltre dieci anni.

La certificazione DITALS per gli insegnanti

La certificazione DITALS si articola in I e II livello. Il I livello certifica una conoscenza di base in ambito glottodidattico e una competenza specifica per un particolare tipo di destinatari, siano essi bambini, adulti, anziani, immigrati, studenti universitari, apprendenti di origine italiana, apprendenti di madrelingua omogenea (cinese, arabo ecc). Il II livello attesta una preparazione avanzata in didattica dell’italiano a stranieri e si orienta verso soggetti che lavorano in qualsiasi contesto di insegnamento e con qualunque gruppo di apprendenti.

Ma come si articola il percorso di studi promosso dalla scuola capitolina per diventare docenti di italiano?  Innanzitutto, vi sono i corsi di formazione DITALS di primo e secondo livello.

I corsi di formazione DITALS

Il corso di formazione base DITALS I e II livello ha una durata di 67 lezioni, articolate in 3 settimane con frequenza pomeridiana dal lunedì al venerdì. Offre una preparazione necessaria a coloro che vogliano sostenere l’esame DITALS di I e II livello e assolve al prerequisito richiesto della frequenza di un corso di almeno 30 ore, per chi voglia prepararsi all’esame DITALS di secondo livello. Il programma comprende gli elementi chiave della glottodidattica, gli approcci e i metodi per l’insegnamento linguistico, insieme ai materiali didattici.

La formazione base DITALS I può essere anche in formula 2 settimane, con frequenza pomeridiana dal lunedì al venerdì e il sabato mattina. Offre un’adeguata preparazione per l’esame DITALS di primo e secondo livello, assolvendo al prerequisito inerente la frequenza di un corso di almeno 24 ore di glottodidattica per chi voglia sostenere l’esame di primo livello. Anche qui ci si focalizza sugli aspetti primari della glottodidattica, gli approcci e i metodi di insegnamento, accompagnati dai materiali didattici. Il corso di formazione DITALS Magister invece ha una durata a tempo pieno di 2 settimane e prevede sia la parte pratica di insegnamento, sia quella teorica di glottodidattica e di preparazione specifica all’esame. Il corso consente di acquisire i prerequisiti utili alla certificazione DITALS I. I corsi di formazione Focus e Target permettono di ottenere una preparazione adeguata a sostenere l’esame DITALS di II livello.

Per informazioni di dettaglio sul percorso di studi proposto per diventare un insegnante di lingua italiana per stranieri o anche per scegliere il miglior corso d’italiano da seguire puoi visitare il sito della scuola Torre di Babele all’indirizzo web www.torredibabele.com/it

 

Pubblicità di un sito sul web

Hai realizzato un sito e vuoi farlo conoscere ad un maggior numero di persone?
La soluzione migliore è fare pubblicità del sito sul web, che puoi anche fare gratuitamente se non intendi investire del denaro.
Per cominciare, puoi sfruttare i social network e i siti di social news per pubblicizzare il tuo sito: Facebook rappresenta uno degli strumenti più potenti per pubblicizzare un sito, ma come fare per promuovere un sito sul famoso social network?
La procedura è semplice: basta infatti creare una pagina dedicata al sito e farla girare fra gli amici. La creazione della pagina è gratuita e basta seguire la procedura guidata proposta sul network per ottenere in poco tempo la pagina desiderata e poterla promuovere presso gli amici invitandoli a cliccare Mi piace su di essa.

Ovviamente se hai una cerchia ristretta di amici non puoi pretendere di ottenere chissà quante visualizzazioni ma è comunque un inizio su cui puoi lavorare per avere maggiori risultati.

Per mantenere la pagina attiva devi inserire sempre nuovi e interessanti contenuti che attireranno maggiori utenti che visiteranno il tuo blog, sia per recepire informazioni sia per curiosità.
Un’altra ottima soluzione per pubblicizzare il sito sul web è quella di registrarsi su siti di social news e condividere contenuti e articoli pubblicati sul tuo sito. Se i tuoi contenuti piaceranno agli utenti le visite aumenteranno in pochissimo tempo.

Ovviamente, questi sono solo dei mezzi con cui promuovere un sito/blog.
Ma la spinta maggiore per pubblicizzare il tuo sito la troverai dai motori di ricerca, considerati le risorse principali per portare traffico a un sito web.
Per questo è consigliabile che punti la tua attenzione soprattutto su Google, che è il motore di ricerca più utilizzato in assoluto.

Per ottenere risultati apprezzabili puoi utilizzare il servizio Google Adwords: questo servizio è a pagamento ma puoi ottenere grosse soddisfazioni.

Ci sono anche altri modi per pubblicizzare un sito sul web: uno di questi è Google news, un aggregatore di notizie che può fornire molto traffico ai blog, ma il servizio consente l’aggregazione solo a siti con contenuti di qualità.

Come hai ben capito, sono proprio i contenuti la potente arma nel campo del webmarketing, e sono loro a portare maggiore traffico attraverso i motori di ricerca e quindi al sito.

Marco Mengoni: sempre pronto a correre

Per dirla con i titoli delle sue canzoni, in un Giorno Qualunque, se sei Pronto a Correre entri nella Valle dei Re.
E tra le cose che il cantante Marco Mengoni non ha, o meglio non aveva, ed a cui non rimarrà di certo indifferente, è un fantastico disco di platino conquistato per il suo ultimo album Le ho cose che non ho, anticipato dal singolo – già premiato – Ti ho voluto bene veramente.
E il pubblico italiano ha mostrato il suo grande affetto per questo talentuoso cantante, facendo balzare l’album di Mengoni in cima alla classifica dei dischi più venduti nel bel paese. In poco più di una settimana dal suo debutto, Le cose che Non Ho ha venduto 50.000 copie, battendo artisti internazionali del calibro di Adele e dei Coldplay.
Ma chi è Marco Mengoni? Natio di un comune della provincia viterbese, Mengoni mostra da sempre la passione per il canto e fin dai tempi delle scuole superiori si allena per affinare la sua voce soul con tinte di pop e rock.
La svolta, arriva nel 2009 con XFactor. Quel suo Dove si Vola, che darà poi il titolo anche all’album, lo ha portato al primo posto della top italiana di download digitale. La sua incoronazione, quindi, parte da qui. Da notare che ultimamente la vendita della musica digitale ha superato quella dei CD e quindi questa è diventata una parte importantissima dei diritti d’autore che sostengono poi il lavoro degli artisti.
Mengoni è un sovrano coi fiocchi e non poteva che credere in sé stesso e piazzarsi al terzo posto nell’edizione 2010 del Festival di Sanremo. Il brano Credimi Ancora fu incluso nell’album Re Matto a certificazione e sostegno della bravura del cantautore. L’album è stato promosso con un tour live portante lo stesso titolo.
La strada continua e pare tutta in discesa. Nel 2013, infatti, Mengoni conquista il primo posto a Sanremo con la canzone L’essenziale che l’ha condotto a rappresentare l’Italia e la sua musica all’Eurovision Song Contest 2013 a Malmö, dimostrando di essere davvero Pronto a Correre (nome dell’album in cui il singolo è inserito) per il disco di platino.

 

Bagno di folla per Marco Mengoni

Ma il cantautore è avvezzo ai premi: durante la sua carriera, Mengoni ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui due TRL Awards, nove Wind Music Awards e nove MTV Italian Music Awards. Nel 2010 e nel 2015, ha vinto l’MTV Europe Music Award come Best European Act, diventando il primo artista italiano a vincere quel premio.
Dato che un percorso che si rispetti ha le sue tappe, Mengoni ha progettato un album che sono poi due. Il primo di essi è stato pubblicato nel gennaio del 2015 e prende il nome di Parole in circolo, mentre il secondo è comparso in autunno con il nome DuediDue vincendo altri premi.
Lo stile musicale e la voce di Marco Mengoni sono inconfondibili ed accattivanti e il pubblico adora questo ragazzo influenzato, a suo dire, da grandi come i Beatles, David Bowie, Michael Jackson e, per tornare in terra natia, un trasformista per eccellenza: Renato Zero.

Cos’è e come funziona l’Assicurazione Minicar

Le Minicar, comunemente chiamate macchinette, sono veicoli a motore che possono essere guidati a partire dai 14 anni di età, con il solo obbligo di aver conseguito la patente di guida per i ciclomotori di cilindrata pari a 50 cc, e senza l’uso del casco in quanto dotate di abitacolo.

Sono considerati dalla normativa vigente quadricicli leggeri per via delle loro dimensioni ridotte e per la bassa cilindrata (50 cc) che permette una velocità massima di 45 km/h.

Tuttavia dato che sono fabbricate con materiali relativamente fragili, sono spesso soggette a subire danni. Perciò appare conveniente assicurarsi per tutelarsi da spese impreviste oltre al fatto che è obbligatorio per legge.

 

Infatti la Responsabilità Civile (RC) è un contratto assicurativo per tutti i veicoli a motore, circolanti nel territorio italiano, reso obbligatorio dalla Legge n. 990 del 1969, poi incorporata nel “Codice delle Assicurazioni” (Decreto legislativo n. 209 del 2005).

Nel caso delle minicar, essendo paragonate a ciclomotori di cilindrata pari a 50 cc, la RC offre all’assicurato la copertura dei danni civili derivanti dalla circolazione di veicoli fino ad un massimale concordato in fase di sottoscrizione della polizza. Se i danni su cose e persone dovessero eccedere tale soglia, la parte eccedente rimarrà a carico dell’assicurato.

Nel caso in cui il veicolo non sia assicurato, i danni dovranno essere risarciti di propria tasca e, in aggiunta, si sarà soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria (fino a 3000 Euro) e il sequestro del veicolo.

 

Grazie a MIOAssicuratore puoi trovare la migliore Assicurazione online tra le compagnie esistenti e calcolare il tuo preventivo per la tua minicar.

Nel calcolo del tuo preventivo fai attenzione ai dati anagrafici che inserisci (tra cui la residenza), i dati del tuo veicolo e i dettagli della tua attuale assicurazione.

 

Title: Assicurazione minicar – Online i preventivi con MIOAssicuratore

 

Description: Assicura ora la tua minicar. Compara tutte le compagnie e trova l’assicurazione con MIOAssicuratore