Gli studenti pisani incontrano Giorgio Napolitano a

Gli studenti di Pisa incontrano il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per consegnarli il testo dell’AltraRiforma dell’Università.

Dopo il dibattito convulso che si è aperto in seguito al 15 ottobre, oggi abbiamo approfittato della presenza del Presidente della Repubblica per riportare l’attenzione di tutto il paese sui temi a noi cari.
Non è possibile nel contesto attuale inaugurare il nuovo anno accademico senza ricordare la drammatica situazione dell’Università italiana. I pesanti tagli al FFO, l’esclusione sociale insita nel decurtamento di fondi per il diritto allo studio e nell’istituzione del prestito fiduciario, la restrizione degli spazi di democrazia nella gestione della governance dei nostri atenei corrisponde a una pericolosa ristrutturazione del ruolo sociale dell’Università pubblica, nonché un pesante ostacolo alla valorizzazione della libera ricerca.

Abbiamo tentato di portare quelle istanze di tutti quegli studenti e di quella generazione precaria che sabato ha manifestato assieme a tante altre categorie sociali. Non può essere ignorata la realtà di quella piazza, attraversata da un’indignazione generale, dalla critica radicale allo stato di cose esistente. Una giornata dalla quale intendiamo recuperare un nuovo slancio per una stagione di mobilitazioni a difesa dell’università pubblica, delle esigenze sociali contrapposte agli interessi particolari del mondo della finanza e di un’idea di formazione quale vettore del progresso civile, prima
ancora che materiale, del Paese.

Questi i punti fondamentali della lettera che abbiamo consegnato al Presidente, assieme alla proposta di un’ “Altra Riforma” dell’Università a cui abbiamo contribuito assieme ad altre organizzazioni studentesche e sindacali, finalizzata a decostruire i veri problemi del mondo universitario e a sconfiggere i vecchi meccanismi feudali che lo dominano. Confidiamo, così, che l’attenzione del mondo della politica possa finalmente concentrarsi sui nodi cruciali che i movimenti sollevano e che sempre più la cittadinanza pretende che vengano affrontati.

Alberto Campailla
coordinatore Sinistra Per…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *