Gli studenti della Valle d’Aosta “promossi” in Inglese

La sala della Biblioteca regionale era gremita di persone, genitori e studenti, accorsi per la consegna dei certificati che attestano il raggiungimento dei livelli base della conoscenza della lingua inglese secondo gli standard internazionali. Gli alunni valdostani che hanno ottenuto la certificazione hanno dai 7 ai 12 anni e sono 27, di cui 15 delle scuole primarie e 12 della scuola secondaria di primo grado.

Laurent Viérin – Assessore regionale all’istruzione e cultura
Chiaramente la lingua inglese è la lingua veicolare per eccellenza, non solo a livello europeo ma anche mondiale. Siamo partiti per questo progetto attraverso le istituzioni scolastiche per promuovere il riconoscimento a livello internazionale delle competenze linguistiche, quindi puntando sull’inglese con l’idea di avere dei ragazzi che siano sì radicati e connotati sul localismo ma anche aperti verso l’Europa, verso il mondo. Da un inizio un po’ titubante, i primi anni non avevamo tante adesioni, quest’anno i risultati sono stati entusiasmanti. Noi continuiamo ad investire sui giovani, sulle loro competenze linguistiche, perché imparare il maggior numero di lingue significa preparare i cittadini di domani, soprattutto in un quadro europeo e internazionale.

Uno alla volta, gli studenti sono stati chiamati per nome e hanno ritirato il certificato, tra le congratulazioni di rito e la foto ricordo. Gli alunni hanno brillantemente superato le sessioni di esami Young Learners Examinations, i cui test coprono le quattro principali abilità linguistiche, ovvero ascolto, comunicazione orale, lettura e scrittura, che offrono una valutazione completa del livello generale di competenza linguistica. I bambini della scuola primaria hanno superato il livello Starters, accessibile dopo 100-120 ore di lezione, mentre gli alunni del primo anno della scuola secondaria di primo grado, ex scuola media, hanno raggiunto il livello Movers, che prevede 200-240 ore di lezione. Le certificazioni sono state rilasciate dall’English Center di Aosta. L’utilità di un percorso didattico come questo è stata sottolineata dal direttore dell’English Center, John McKinnon.

John McKinnon – Direttore dell’English Centre
Diciamo che oggi c’è sempre più bisogno di dimostrare le conoscenze di qualsiasi materia e c’è sempre più mobilità sul mercato del lavoro. E perciò non si può immaginare che i bambini, i ragazzi, gli adulti, resteranno sempre dove sono stati, dove sono nati, e quindi un diploma, un certificato, che ha una valenza internazionale si può utilizzare, spendere altrove. Ormai questo è importantissimo, adesso che all’università i ragazzi vanno all’estero, fanno lo scambio Erasmus, fanno altre esperienze di questo tipo e magari trovano anche impieghi in altri Paesi.

Gli alunni provengono da diverse Istituzioni scolastiche. In particolare, ben dieci candidati sono stati presentati direttamente dalla scuola secondaria di primo grado Mont Emilius 1 di Nus. I risultati complessivi, come è stato sottolineato dal direttore dell’English Center, sono stati molto soddisfacenti, attestandosi su punteggi alti, soprattutto per quanto riguarda l’espressione orale.

John McKinnon – Direttore dell’English Centre
Abbiamo dato i certificati ai bambini della scuola elementare e fino ai ragazzi dei primi anni della scuola media. Chiaramente si tratta di livelli che non sono ancora altissimi, ma come avete visto questi ragazzi sono pieni di entusiasmo, e questo è il primo passo verso la certificazione a livelli più alti. Diciamo che li mettiamo sulla strada giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *