L’Usb scuola Palermo aderisce all’iniziativa: “Convocazioni a Palermo: il 19 settembre s-blocchiamo il nostro futuro

Il calendario delle convocazioni pubblicato dal Csa di Palermo, con un estensione temporale che si articola dal 19 settembre al 4 ottobre, rappresenta qualcosa di scandaloso che evidenzia tutta l’inettitudine dell’ufficio scolastico provinciale e dei suoi funzionari, nonchè l’assoluta noncuranza per il personale docente che attende di poter “riprendere” l’agognato incarico.
Ogni anno si ritardano sempre di più le operazioni legate alle immissioni in ruolo, alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, non permettendo agli insegnanti di entrare nelle scuole in tempo utile per l’inizio delle lezioni.
La scelta di non inserire degli spezzoni pari ed inferiori alle 6 ore nelle disponibilità per la stipula di contratti a tempo determinato, allargando la platea di precari in grado di stipulare contratti, è solo l’ennesimo atto di arroganza da parte delle istituzioni.
Ancora una volta l’anno scolastico prende avvio senza la presenza di tanti collaboratori scolastici, amministrativi e insegnanti, privando i ragazzi e le scuole del necessario personale e i precari in questione di un mese circa di stipendio.
Il dramma che investe la scuola richiede una grande mobilitazione di piazza, la nostra adesione all’iniziativa “Convocazioni a Palermo: il 19 settembre s-blocchiamo il nostro futuro”, voluta dai precari scuola di Palermo, è solo il punto di partenza di una grande stagione di lotta dei lavoratori della scuola per riprendersi scuola, diritti e lavoro.

USB SCUOLA PALERMO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *